Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Awakened

House of Night, Book 8

By ,

Publisher: Little, Brown

3.8
(430)

Language:English | Number of Pages: 290 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1905654855 | Isbn-13: 9781905654857 | Publish date: 

Also available as: Others , Hardcover , Softcover and Stapled , Audio CD , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Awakened ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Exonerated by the Vampyre High Council and returned to her position of High Priestess at Tulsa's House of Night, Neferet has sworn vengeance on Zoey. But Zoey has found sanctuary on the Isle of Skye and is being groomed by Queen Sgiach to take over for her there. Being Queen would be cool, wouldn't it? And what about Stevie Rae and Rephraim? The Raven Mocker refuses to be used against Stevie Rae, but what choice does he have when no one in the entire world, including Zoey, would be ok with their relationship? Does he betray his father or his heart?
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Zy é tornata dall'aldilà con il suo guerriero e finalmente Steave Rae e il raven mocker sono usciti allo scoperto. Neferet è sempre piú pazza e ora se la fa col toro biamco che ha ammazzato la mamma di Zoey. Diciamo che finalmente ha ripreso un po' di carisma.

    said on 

  • 3

    Due stelline e mezzo più che tre...

    Ho iniziato questo libro perché vorrei davvero arrivare alla fine di questa saga. Il problema è che le due autrici sembrano non volerla mai terminare e il brodo, secondo me, si sta allungando un po’ troppo. Diciamo che inizia ad annacquarsi. Vedo due grandi difetti in questa puntata di The House ...continue

    Ho iniziato questo libro perché vorrei davvero arrivare alla fine di questa saga. Il problema è che le due autrici sembrano non volerla mai terminare e il brodo, secondo me, si sta allungando un po’ troppo. Diciamo che inizia ad annacquarsi. Vedo due grandi difetti in questa puntata di The House of Night: il libro sembra un ponte che collega due altri episodi, di fatto non succede nulla di che. Il secondo difetto è il linguaggio: non so se sia colpa della traduzione o del libro originale, ma quante volte si può leggere l’espressione “da matti” senza aver voglia di gettare il libro contro il muro?
    Detto questo: se avete voglia di scollegare il cervello per qualche ora per una lettura di pura evasione e se volete continuare a conoscere le avventure di Zoey per sapere come andrà a finire e per un colpo di scena finale non totalmente da buttare, allora questo libro fa per voi!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Zoey ha deciso di prendersi una pausa e di rimanere con Stark sull'isola di Skye, ma Neferet torna a Tulsa e... Jack muore. Così Zoey torna a casa, ma la malvagità ormai si è insinuata nella Casa della Notte e i segreti stanno per essere rivelati.


    Ci credo che Zoey non voglia più andarsene ...continue

    Zoey ha deciso di prendersi una pausa e di rimanere con Stark sull'isola di Skye, ma Neferet torna a Tulsa e... Jack muore. Così Zoey torna a casa, ma la malvagità ormai si è insinuata nella Casa della Notte e i segreti stanno per essere rivelati.

    Ci credo che Zoey non voglia più andarsene da Skye... io me la sogno ancora di notte, dopo quasi 4 anni! Mi è piaciuta la fine, anche se sospetto che Stark sarà portato a fare del male a Zoey in qualche oscura maniera. E Jack... cielo, mi è dispiaciuto così tanto per lui!

    * Sono solo una ragazzina. Ho diciassette anni. Appena. Sono negata in geometria. Faccio schifo in spagnolo. Non posso ancora nemmeno votare. Combattere contro il male non è una mia responsabilità. Prendere il diploma e, si spera, Trasformarmi, questo sì. La mia anima è andata in pezzi e il mio ragazzo è stato ucciso. Non merito una pausa? Almeno una piccola?
    * Stevie Rae stava ancora sorridendo quando Lenobia dichiarò
    aperta la riunione. Nei giorni successivi, avrebbe ricordato quel sorriso, desiderando di potersi aggrappare all’immagine di Jack che
    realizzava spade di carta viola cantando Defying Gravity, sempre pronto a vedere il lato bello della vita, sempre dolce, sempre felice e, cosa più importante, sempre al sicuro.
    * La mezzanotte sembrava non arrivare mai e, per non pensare alle
    invisibili catene di ghiaccio che lo trattenevano, Jack si rifugiò nella musica, felice che il suo iPhone continuasse a suonare Defying Gravity. Gli era di conforto ascoltare Kurt e Rachel che gli insegnavano come superare la paura. Quando l’orologio cominciò a scandire i colpi, Jack ormai sapeva cosa sarebbe successo. Sapeva di non poterlo impedire, che il suo destino non poteva essere cambiato. Al posto di un inutile tentativo di combattere, di rimpianti dell’ultimo minuto, di lacrime prive di senso, Jack chiuse gli occhi, prese un profondo respiro e, con gioia, si unì a Rachel e a Kurt nel ritornello:

    I’d sooner buy
    Defying gravity
    Kiss me goodbye
    I’m defying gravity
    I think I’ll try
    Defying gravity
    And you won’t bring me down!

    La melodiosa voce di Jack risuonava tra i rami della quercia spezzata, quando la magia di Neferet scagliò il ragazzo giù dalla
    scala. Cadde sulla claymore ma, nell’istante in cui la lama gli
    trafiggeva il collo, prima che il dolore e la morte e la Tenebra potessero sfiorarlo, il suo spirito esplose fuori del corpo. Jack aprì gli occhi e scoprì di essere in un prato meraviglioso, ai
    piedi di un albero che pareva la copia esatta di quello spezzato da
    Kalona, solo che questo era intatto e verde, e aveva accanto una donna che indossava delle scintillanti vesti d’argento. Era così stupenda che Jack avrebbe potuto rimanere a fissarla per sempre. La riconobbe subito. L’avrebbe riconosciuta sempre. «Salve, Nyx», esordì. La Dea sorrise. «Salve, Jack.» «Sono morto, giusto?» Il sorriso di Nyx non si affievolì. «Sì, mio splendido figlio, amorevole e incorruttibile.» Jack esitò, poi disse: «Non sembra tanto male, questa storia dell’essere morti». «Scoprirai che non lo è.» «Mi mancherà Damien.» «Starai di nuovo con lui. Alcune anime si ritrovano e per le vostre sarà così. Hai la mia parola.» «Mi sono comportato come dovevo, prima?» «Sei stato perfetto, figlio mio.» Poi Nyx, Dea della Notte, spalancò le braccia e strinse Jack a sé. Al contatto con lei, le ultime tracce di sofferenza mortale, di tristezza e di senso di perdita si dissolsero dallo spirito del novizio, lasciandoci amore, sempre e soltanto amore. E allora Jack conobbe la gioia assoluta.
    * Se i gatti capissero la tecnologia e avessero il pollice opponibile, dominerebbero il mondo.
    * Il male vince solo se i buoni non fanno niente.
    * «Ehi, dove credi di andare?» chiese Stark, che le si parò davanti
    insieme con Dario. «A danzare con le bestie in modo da penetrare oltre il loro travestimento», rispose Stevie Rae, citando la poesia di Kramisha.
    * «Hai detto che Rephaim ti ha salvato la vita?» «Due volte. E per farlo ha dovuto resistere alla Tenebra. Dentro di lui c’è del buono, te l’assicuro. Ti prego, Zy, ti prego, fidati di me.» «Io mi fido di te. Mi fiderò sempre. Stark, io vado con Stevie Rae», disse Zoey. «Anch’io. Se ti servisse l’aria, sarà lì per te. Io nell’amore continuo a credere», intervenne Damien, che finalmente aveva smesso di piangere. «A me quel passero troppo cresciuto non piace per niente, ma di sicuro l’aria non andrà senza il fuoco», aggiunse Shaunee. «Né senza l’acqua, gemella», concluse Erin. «Ragaaazzi, grazie. Non so dirvi quanto ciò significa per me», disse Stevie Rae. «Oh, che cazzo! Andiamo a salvare il disgustoso corvaccio, così la zucca campagnola potrà vivere per sempre infelice e scontenta», intervenne Afrodite. «Sì, facciamolo, però dovresti proprio togliere quell’in e quella s dalla frase», la rimbeccò Stevie Rae mettendosi alla testa del cerchio creato intorno a lei.
    * «Damien, figlio mio, guardami.» Lui sollevò la testa e sgranò gli occhi per lo stupore. «Oh, Nyx! Sei proprio tu! Pensavo di essermelo solo immaginato.» «Forse in un certo senso è così. Voglio tu sappia che il tuo Jack è con me, ed è uno degli spiriti più puri e gioiosi che siano mai entrati nel mio regno.» Gli occhi di Damien si riempirono di lacrime che gli scivolarono sulle guance. «Grazie. Grazie di avermelo detto. Mi aiuterà a cercare di vivere facendo a meno di lui.» «Figlio mio, non c’è bisogno di fare a meno di Jack. Ricordalo, e rallegrati del breve ma bellissimo amore che avete condiviso. In questo modo non si dimentica e non si fa a meno di qualcuno, si guarisce la ferita della nostalgia.» Tra le lacrime, Damien sorrise. «Me ne ricorderò. Me ne ricorderò per sempre, come sempre sceglierò la tua via, Nyx. Ti do la mia parola.»
    * A volte non essere niente assieme ai tuoi amici vuol dire essere tutto!
    * «Non puoi semplicemente intervenire tu e sistemare le cose?» «Sì, se non avessi fatto dono ai miei figli del libero arbitrio.» «Sai, a volte la gente è stupida e ha bisogno che le si dica cosa fare», replicò Heath. L’espressione di Nyx rimase seria, ma i suoi occhi scuri scintillavano. «Se cominciassi a togliere il libero arbitrio e a controllare le decisioni dei miei figli e delle mie figlie, dove andremmo a finire? Non sarei diversa da un burattinaio che gioca con le marionette.» Heath sospirò. «Immagino che tu abbia ragione. Insomma, sei una dea e tutto il resto, quindi sono sicuro che tu sappia di cosa stai parlando, però non sembra facile.» «Raramente facile significa anche migliore.»

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Quattro stelline che sono tutte per Rephaim, ovvero il personaggio che ho gradito di più in assoluto in questo ottavo libro! La sua storyline è decisamente stata la mia preferita e mi è piaciuta molto l'evoluzione che ha avuto negli ultimi due libri.


    Per quanto riguarda il resto... Neferet ...continue

    Quattro stelline che sono tutte per Rephaim, ovvero il personaggio che ho gradito di più in assoluto in questo ottavo libro! La sua storyline è decisamente stata la mia preferita e mi è piaciuta molto l'evoluzione che ha avuto negli ultimi due libri.

    Per quanto riguarda il resto... Neferet e la sua sete di potere sono ormai incontrollabili, Zoey sembra aver trovato il suo equilibrio con Stark ma non sa che Heath sta per tornare nella sua vita, Stevie Rae ha preso a tutti gli effetti la sua strada e tutti gli altri personaggi si sono rivelati praticamente inutili ai fini della trama di questo libro (vogliamo parlare dei piagnistei di Erik buttati lì a casaccio ogni tanto?!). La storia si sta dilungando un pochino troppo, ma suvvia! Arrivati fin qui direi che possiamo anche resistere per altri quattro libri!

    Devo ammettere di non essere rimasta particolarmente colpita dalla morte di Jack, c'era un bisogno di un pretesto per far tornare Zoey all'ovile e hanno usato questo... ma sinceramente è stato uno spargimento di sangue inutile a mio avviso.

    Ma c'è da dare atto di una cosa a questa saga, i suoi libri si leggono con una facilità assurda e questo compensa almeno un pochino le falle che la storia presenta in certi punti. Quindi, nonostante tutto, è una saga che dopo otto capitoli ancora riesce a incuriosire e a farsi leggere.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    E la saga continua

    Devo dire ch eper quanto la storia a tratti abbia perso di intensità rispetto ai primi libri che ho divorato in inglese, ha comunque una trama che tiene incollati.
    Non che ci siano dei gran picchi di narrativa o dei gran colpi di scena, ma è ben raccontata, interessante e non puoi fare a me ...continue

    Devo dire ch eper quanto la storia a tratti abbia perso di intensità rispetto ai primi libri che ho divorato in inglese, ha comunque una trama che tiene incollati.
    Non che ci siano dei gran picchi di narrativa o dei gran colpi di scena, ma è ben raccontata, interessante e non puoi fare a meno di provare simpatia per i personaggi e volerli seguire nelle loro avventure. Spero solo che si arrivi presto ad un finale sensato, senza che questa saga si trasformi in un Anita Blake per adolescenti

    said on 

  • 3

    borinnnng

    Noioso. Ho fatto fatica a finirlo. Non lo so, mi sembra che si sia perso il brio iniziale. Finisco di leggerlo solo perchè dopo tutti questi libri..

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    su questa saga c'è da dire che non faremo mai in tempo a leggerla tutta fino alla fine perchè mi sa è infinita..a mio parere le autrici potevano semplicemente far finire il tutto in 3 o 4 libri, senza far dilungare i protagonisti con tutte le loro pippe mentali che si fanno. perchè alla fine si f ...continue

    su questa saga c'è da dire che non faremo mai in tempo a leggerla tutta fino alla fine perchè mi sa è infinita..a mio parere le autrici potevano semplicemente far finire il tutto in 3 o 4 libri, senza far dilungare i protagonisti con tutte le loro pippe mentali che si fanno. perchè alla fine si fanno troppe pippe mentali! la trama in se attira ed è l'unico motivo per il quale leggo la saga ma sta perdendo punti man mano che va avanti appunto perchè si dilunga e alcuni libri della saga sono usati come intermezzo e nei quali non succede quasi niente.

    said on 

  • 5

    Fianlmente la storia tra Zoey e Stark arriva in porto. Avevo fatto il tifo per quel ragazzo, quando Kalona incasina tutto un'altra volta.
    Mi sembra promettente lo sviluppo di Aurox, chissà cosa mai potranno riservarci queste due autrici.
    Neferet è sempre più malvagia: quasi mi sembra ...continue

    Fianlmente la storia tra Zoey e Stark arriva in porto. Avevo fatto il tifo per quel ragazzo, quando Kalona incasina tutto un'altra volta.
    Mi sembra promettente lo sviluppo di Aurox, chissà cosa mai potranno riservarci queste due autrici.
    Neferet è sempre più malvagia: quasi mi sembra la strega cattiva di Biancaneve... ma la storia con il toro bianco è decisamente troppo!

    said on 

  • 3

    Risveglio schizofrenico

    Zoey da sempre non ha una vita facile, e la morte di Heath non aiuta, soprattutto se Nefert cova intrighi a tutto spiano.
    Questo è sicuramente un libro travolgente e coraggioso, nonchè spietato, ma i troppi punti di vista un po' disorientano e forse alcuni fatti sono stati vissuti in modo t ...continue

    Zoey da sempre non ha una vita facile, e la morte di Heath non aiuta, soprattutto se Nefert cova intrighi a tutto spiano.
    Questo è sicuramente un libro travolgente e coraggioso, nonchè spietato, ma i troppi punti di vista un po' disorientano e forse alcuni fatti sono stati vissuti in modo tale da non esprimere tutto il loro potenziale.
    Resta sempre l'acume e l'acidità di Zoey, anche se non pienamente espressa per via del lutto.
    Il finale è sicuramente a sorpresa e ad effetto, anche se i Tori e Nyx iniziano un po' troppo ad evolvere come deus ex machina, che rifilano doni per alterare il libero arbitrio che tanto blaterano ogni volta che viene loro comodo.
    Comunque consoliamoci, per una volta la figura della zoccola la fa Stevie Ray e non Zoey, sono soddisfazioni xD

    said on