Azzerare i rifiuti

Vecchie e nuove soluzioni per una produzione e un consumo sostenibili

Di

Editore: Bollati Boringhieri

3.8
(12)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 212 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8833919110 | Isbn-13: 9788833919119 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Azzerare i rifiuti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La cronaca degli ultimi anni dimostra quanto la gestione dei rifiuti sia importante per qualificare gli aspetti fondamentali dell'esistenza di una comunità e come essa non sia un'attività settoriale da delegare agli addetti ai lavori, ma una questione centrale per il governo di un territorio. Tutti abbiamo il dovere di chiederci se la produzione di rifiuti, nella quantità in cui oggi li generiamo, sia la conseguenza inevitabile della produzione industriale e del consumo di massa, o se non sia piuttosto il frutto di scelte strategiche di forze e organizzazioni impegnate in una corsa verso la crescita illimitata, senza preoccuparsi dei danni che questo modo di produrre e consumare infligge all'ambiente. Azzerare i rifiuti non rende meno urgente il compito di governarli. L'obiettivo primario è la riduzione della quantità e della pericolosità dei rifiuti, eliminando alla fonte il commercio e la produzione dei beni concepiti per trasformarsi in brevissimo tempo in rifiuti, come i prodotti usa-e-getta. Ma ugualmente importante è il recupero di materia, cioè il riciclo, che può essere fatto solo attraverso la diffusione capillare della raccolta differenziata sia dei rifiuti urbani sia di quelli industriali.
Ordina per
  • 3

    Utile per la sua chiarezza a chi volesse ricostruire le origini del dramma spazzatura in campania e avere una consapevolezza dell'insostenibilità ambientale dello stile di vita moderno. Tuttavia alcun ...continua

    Utile per la sua chiarezza a chi volesse ricostruire le origini del dramma spazzatura in campania e avere una consapevolezza dell'insostenibilità ambientale dello stile di vita moderno. Tuttavia alcune, poche a dir il vero, delle proposte di Viale risultano accettabili solo in teoria, per il resto un libro da regalare a chi rifiuta solo per snobismo la raccolta differenziata.

    ha scritto il 

  • 3

    Si tratta di una collazione di articoli e saggi gia' pubblicati e quindi il libro presenta troppe ripetizioni (a volte gli stessi argomenti sono trattati adirittura con parole pressoche' identiche in ...continua

    Si tratta di una collazione di articoli e saggi gia' pubblicati e quindi il libro presenta troppe ripetizioni (a volte gli stessi argomenti sono trattati adirittura con parole pressoche' identiche in capitoli diversi).
    A parte questo e' difficile dare un giudizio obiiettivo. L'apertura e' un pistolotto tecnico-filosofico sui rifiuti e sul loro rapporto con la societa' (c'e' anche la disquisizione analitica filologica dell'etimologia dellaparola "scoria"). Molto esplicita ed interessante invece l'analisi dell'emergenza rifiuti campana (molto simile alla quasi emergenza di varie regioni italiane, non ultimo il Friuli-Venezia Giulia). Poi c'e' la soluzione perfetta per tutti i problemi relativi ai rifiuti. Peccato che preveda una radicale rivoluzione virtuosa in senso etico e morale contemporaneamente di tutto il sistema produttivo-industriale, di tutte le strutture politiche-amministrative e di tutti i consumatori finali. Utopico, anche se probabilmente, l'unica strada percorribile .

    ha scritto il 

Ordina per