Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bad Behavior

Stories

By

Publisher: Simon & Schuster

3.3
(26)

Language:English | Number of Pages: 224 | Format: eBook | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-13: 9781451687071 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Others

Category: Fiction & Literature

Do you like Bad Behavior ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

A trade paperback reissue of National Book Award finalist Mary Gaitskill’s debut collection, Bad Behavior—powerful stories about dislocation, longing, and desire which depict a disenchanted and rebellious urban fringe generation that is searching for human connection.

• Now a classic: Bad Behavior made critical waves when it first published, heralding Gaitskill’s arrival on the literary scene and her establishment as one of the sharpest, erotically charged, and audaciously funny writing talents of contemporary literature. Michiko Kakutani of The New York Times called it “Pinteresque,” saying, “Ms. Gaitskill writes with such authority, such radar-perfect detail, that she is able to make even the most extreme situations seem real… her reportorial candor, uncompromised by sentimentality or voyeuristic charm…underscores the strength of her debut.”

Sorting by
  • 5

    Io a questa raccolta do 5 stelle. Perché è stata scritta in piena Bret Easton Ellis Epoque, da una ragazza del, se non sbaglio, Kentucky, trasferitasi a New York e che è riuscita, con una semplicità disarmante, a cogliere certe sfaccettature di un certo tipo di classe sociale di un certo tipo di ...continue

    Io a questa raccolta do 5 stelle. Perché è stata scritta in piena Bret Easton Ellis Epoque, da una ragazza del, se non sbaglio, Kentucky, trasferitasi a New York e che è riuscita, con una semplicità disarmante, a cogliere certe sfaccettature di un certo tipo di classe sociale di un certo tipo di quartiere di Manhattan. Parliamo degli occupanti anni '80 del Village, pseudo-artisti o presunti tali che si ritrovano a fronteggiare persone che ce l'hanno fatta davvero e che, dall'alto del loro successo, presenziano al fallimento di chi non è riuscito a elevarsi. Ok, che c'è di nuovo? C'è che i rapporti creati dalla Gaitskill sono impregnati di fisicità, sesso, sogni in frantumi, manie, pippe mentali, fissazioni e tanta di quella "city" viva e vivida come non mi capitava di leggerla dalle pagine, sempre anni '80, di Jay McInerney. I racconti sono spaccati di vita che tolgono il fiato, pur se dipinti con delicatezza; ma la dolcezza che esce fuori dalle pagine è una dolcezza violentata dalla vita, dal fato, dagli eccessi, dalla sfortuna, dalla negligenza. E l'ultimo racconto, "Paradiso", è scritto con la penna di Raymond Carver, non c'è dubbio. Raccolta capolavoro, abbastanza rara e sottovalutata. Tant'è che Einaudi ha appena pubblicato un libro della Gaitskill. Non è mai troppo tardi.

    said on