Bad chili

Di

Editore: Fanucci (Vintage)

4.1
(1765)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Giapponese

Isbn-10: 8834717627 | Isbn-13: 9788834717622 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alfredo Colitto

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Bad chili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dire Hap e Leonard significa guai a volontà e avventure all’insegna dell’assurdo. E anche stavolta la coppia di amici più esilarante del Texas non si smentisce: mentre Hap viene aggredito da uno scoiattolo rabbioso, Leonard si deprime per la fine della sua storia con Raul e sparisce proprio durante la convalescenza del compare. Nemmeno la polizia riesce a trovarlo… e lo cerca davvero, perché Leonard è accusato dell’omicidio di un motociclista locale dal nome pittoresco, il bruto per cui Raul lo ha lasciato. Anche quest’ultimo non farà una bella fine, e i sospetti non potranno che ricadere sul nostro Pine. Hap si mette sulle sue tracce, ma avrà parecchie cose da gestire nel frattempo: i loschi affari del re del chili e soprattutto la conturbante infermiera Brett dalle gambe mozzafiato e il passato oscuro… Nemmeno il clima gli darà tregua, ma il Texas, lo sappiamo, è così: una sfida continua che solo due duri come Hap e Leonard possono vincere. Con ironia tagliente e un ritmo indiavolato, Joe Lansdale ci accompagna attraverso gli aspetti più torbidi e contraddittori della società americana attuale. Un nuovo episodio della serie Hap e Leonard, avventure politicamente scorrette e un viaggio attraverso un’America ancestrale, esasperata e sul punto di esplodere.
Ordina per
  • 4

    Bianchi e neri

    "Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto cosi difficile. Non era possibile generalizzare ...continua

    "Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto cosi difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passando un brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato."

    ha scritto il 

  • 3

    Amo Lansdale, amo Hap e Leonard, amo i romanzi splatter.
    Amo tutto questo anche quando è sempre la solita storia di battibecchi tra Hap e Leonard, relazioni pià sessuali che sentimentali, il boss di t ...continua

    Amo Lansdale, amo Hap e Leonard, amo i romanzi splatter.
    Amo tutto questo anche quando è sempre la solita storia di battibecchi tra Hap e Leonard, relazioni pià sessuali che sentimentali, il boss di turno e pestaggi vari.
    Amo tutto questo, non ho altro da dire.

    ha scritto il 

  • 4

    "Si tratta di ridere o morire, tesoro"

    Ho letto molte recensioni che in sintesi lo definiscono banale.
    Ma Hap e Leonard non si leggono per la storia, si leggono perchè sono Hap e Leonard, e perchè scrive Lansdale, e perchè un dialogo tra ...continua

    Ho letto molte recensioni che in sintesi lo definiscono banale.
    Ma Hap e Leonard non si leggono per la storia, si leggono perchè sono Hap e Leonard, e perchè scrive Lansdale, e perchè un dialogo tra quei due vale tutto il libro.

    ha scritto il 

  • 4

    E niente, la serie di Hap e Leonard è fatta così: pugni e fucilate, situazioni del cavolo, morti come se piovesse, e situazioni inspiegabilmente delicate. Con una scrittura vicina al limite del troppo ...continua

    E niente, la serie di Hap e Leonard è fatta così: pugni e fucilate, situazioni del cavolo, morti come se piovesse, e situazioni inspiegabilmente delicate. Con una scrittura vicina al limite del troppo forte, ma sempre "on the safe side", resta una bella lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Giunti alla loro quarta avventura, Hap e Leonard devono questa volta affrontare bande di motociclisti, un industriale produttore di chili, e una sorta di montagna umana. Sempre godibili le avventure d ...continua

    Giunti alla loro quarta avventura, Hap e Leonard devono questa volta affrontare bande di motociclisti, un industriale produttore di chili, e una sorta di montagna umana. Sempre godibili le avventure di questo ciclo e sempre divertentissimi i dialoghi pensati dallo scrittore per i suoi personaggi. Ho sempre trovato Lansdale la versione writer di Quentin Tarantino, con le sue situazioni assurde, i suoi deliziosi personaggi sempre sopra le righe (fantastico Jim Bob e altrettanto notevole Brett, la ragazza un pò ninfomane, di Hap), la violenza a volte così estrema da risultare beffarda. Un romanzo pulp davvero divertente, forse non il migliore, tra i tanti, di Hap e Leonard ma sicuramente degnissimo di essere letto.

    ha scritto il 

  • 3

    Amori che vanno, amori che vengono

    Tra un amore perso e uno trovato, due amici alle prese con animali rabbiosi, video amatoriali fuorilegge e violenza a gogò, presi a braccetto dalla penna di Lansdale che, come sempre, inanella ironici ...continua

    Tra un amore perso e uno trovato, due amici alle prese con animali rabbiosi, video amatoriali fuorilegge e violenza a gogò, presi a braccetto dalla penna di Lansdale che, come sempre, inanella ironici dialoghi.
    Intrattiene bene.

    ha scritto il 

  • 5

    Hap e Leonard al loro meglio. C'è il Texas orientale... scoiattoli rabbiosi, motociclisti palestrati, il re del chili, i morti ammazzati e le scazzottate.
    Una meraviglia di Lansdale, come sempre. ...continua

    Hap e Leonard al loro meglio. C'è il Texas orientale... scoiattoli rabbiosi, motociclisti palestrati, il re del chili, i morti ammazzati e le scazzottate.
    Una meraviglia di Lansdale, come sempre.

    ha scritto il 

  • 4

    Con due protagonisti così irresistibili può permettersi una storia-divertissement non memorabile, ma sicuramente godibile per la sua scorrevolezza. Finale un po' sottotono, secondo me, ma credo sia un ...continua

    Con due protagonisti così irresistibili può permettersi una storia-divertissement non memorabile, ma sicuramente godibile per la sua scorrevolezza. Finale un po' sottotono, secondo me, ma credo sia un mio problema con Lansdale.

    ha scritto il 

Ordina per