Bad chili

Di

Editore: Fanucci (Vintage)

4.1
(1786)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Giapponese

Isbn-10: 8834717627 | Isbn-13: 9788834717622 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alfredo Colitto

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Bad chili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dire Hap e Leonard significa guai a volontà e avventure all’insegna dell’assurdo. E anche stavolta la coppia di amici più esilarante del Texas non si smentisce: mentre Hap viene aggredito da uno scoiattolo rabbioso, Leonard si deprime per la fine della sua storia con Raul e sparisce proprio durante la convalescenza del compare. Nemmeno la polizia riesce a trovarlo… e lo cerca davvero, perché Leonard è accusato dell’omicidio di un motociclista locale dal nome pittoresco, il bruto per cui Raul lo ha lasciato. Anche quest’ultimo non farà una bella fine, e i sospetti non potranno che ricadere sul nostro Pine. Hap si mette sulle sue tracce, ma avrà parecchie cose da gestire nel frattempo: i loschi affari del re del chili e soprattutto la conturbante infermiera Brett dalle gambe mozzafiato e il passato oscuro… Nemmeno il clima gli darà tregua, ma il Texas, lo sappiamo, è così: una sfida continua che solo due duri come Hap e Leonard possono vincere. Con ironia tagliente e un ritmo indiavolato, Joe Lansdale ci accompagna attraverso gli aspetti più torbidi e contraddittori della società americana attuale. Un nuovo episodio della serie Hap e Leonard, avventure politicamente scorrette e un viaggio attraverso un’America ancestrale, esasperata e sul punto di esplodere.
Ordina per
  • 4

    Bad Joe

    Ed anche questa volta Big Joe si diverte a fare il cattivello con Hap & Leonard catapultando i due in una aspirale di vicende grottesche e questa volta si mette davvero male (ma quando mai i due posso ...continua

    Ed anche questa volta Big Joe si diverte a fare il cattivello con Hap & Leonard catapultando i due in una aspirale di vicende grottesche e questa volta si mette davvero male (ma quando mai i due possono stare davvero in pace?) perche Leonard è accusato di omicidio e la polizia (comandata da un capo corotto e menefreghista) è sulle sue traccie, ma Leonard ha dalla sua parte Hap ed insieme sono inarrestabili.
    All'interno di questo romanzo non mancano le classiche scene di azione, di humor, di riflessione su varie tematiche e i dialoghi con cui Lansdale ti cattura e ti fa innamorare ogni volta.

    ha scritto il 

  • 3

    I soliti Hap & Leonard...

    Divertente capitolo della saga di Hap & Leonard. La storia in se non è niente di speciale ma come al solito Lansdale propone una galleria di personaggi e situazioni che ti rimangono dentro per il mist ...continua

    Divertente capitolo della saga di Hap & Leonard. La storia in se non è niente di speciale ma come al solito Lansdale propone una galleria di personaggi e situazioni che ti rimangono dentro per il misto di forza ironica e violenza eccessiva. Ad ogni modo, una garanzia di divertimento e scorrevolezza.

    ha scritto il 

  • 4

    Bianchi e neri

    "Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto cosi difficile. Non era possibile generalizzare ...continua

    "Ma secondo me la vita non funzionava così. Bianchi e neri. Buoni e cattivi. La maggior parte delle volte era un misto. Quello era ciò che rendeva tutto cosi difficile. Non era possibile generalizzare, per un pensatore come me. C'erano teste di cazzo su entrambi i lati della medaglia, ma c'erano anche brave persone che stavano passando un brutto periodo. Qualcuno non ti paga un lavoro, ti si rompe la macchina, e all'improvviso ti trovi declassato da piccolo borghese a vagabondo che dorme sotto i ponti e spinge per strada un carrello da supermercato."

    ha scritto il 

  • 3

    Amo Lansdale, amo Hap e Leonard, amo i romanzi splatter.
    Amo tutto questo anche quando è sempre la solita storia di battibecchi tra Hap e Leonard, relazioni pià sessuali che sentimentali, il boss di t ...continua

    Amo Lansdale, amo Hap e Leonard, amo i romanzi splatter.
    Amo tutto questo anche quando è sempre la solita storia di battibecchi tra Hap e Leonard, relazioni pià sessuali che sentimentali, il boss di turno e pestaggi vari.
    Amo tutto questo, non ho altro da dire.

    ha scritto il 

  • 4

    "Si tratta di ridere o morire, tesoro"

    Ho letto molte recensioni che in sintesi lo definiscono banale.
    Ma Hap e Leonard non si leggono per la storia, si leggono perchè sono Hap e Leonard, e perchè scrive Lansdale, e perchè un dialogo tra ...continua

    Ho letto molte recensioni che in sintesi lo definiscono banale.
    Ma Hap e Leonard non si leggono per la storia, si leggono perchè sono Hap e Leonard, e perchè scrive Lansdale, e perchè un dialogo tra quei due vale tutto il libro.

    ha scritto il 

  • 4

    E niente, la serie di Hap e Leonard è fatta così: pugni e fucilate, situazioni del cavolo, morti come se piovesse, e situazioni inspiegabilmente delicate. Con una scrittura vicina al limite del troppo ...continua

    E niente, la serie di Hap e Leonard è fatta così: pugni e fucilate, situazioni del cavolo, morti come se piovesse, e situazioni inspiegabilmente delicate. Con una scrittura vicina al limite del troppo forte, ma sempre "on the safe side", resta una bella lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Giunti alla loro quarta avventura, Hap e Leonard devono questa volta affrontare bande di motociclisti, un industriale produttore di chili, e una sorta di montagna umana. Sempre godibili le avventure d ...continua

    Giunti alla loro quarta avventura, Hap e Leonard devono questa volta affrontare bande di motociclisti, un industriale produttore di chili, e una sorta di montagna umana. Sempre godibili le avventure di questo ciclo e sempre divertentissimi i dialoghi pensati dallo scrittore per i suoi personaggi. Ho sempre trovato Lansdale la versione writer di Quentin Tarantino, con le sue situazioni assurde, i suoi deliziosi personaggi sempre sopra le righe (fantastico Jim Bob e altrettanto notevole Brett, la ragazza un pò ninfomane, di Hap), la violenza a volte così estrema da risultare beffarda. Un romanzo pulp davvero divertente, forse non il migliore, tra i tanti, di Hap e Leonard ma sicuramente degnissimo di essere letto.

    ha scritto il 

  • 3

    Amori che vanno, amori che vengono

    Tra un amore perso e uno trovato, due amici alle prese con animali rabbiosi, video amatoriali fuorilegge e violenza a gogò, presi a braccetto dalla penna di Lansdale che, come sempre, inanella ironici ...continua

    Tra un amore perso e uno trovato, due amici alle prese con animali rabbiosi, video amatoriali fuorilegge e violenza a gogò, presi a braccetto dalla penna di Lansdale che, come sempre, inanella ironici dialoghi.
    Intrattiene bene.

    ha scritto il 

Ordina per