Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Bambina e la fatina computerina

By Virginia Defendi

(12)

| Others | 9788896797099

Like Bambina e la fatina computerina ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

8 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    “Bambina e la Fatina Computerina” di Virginia Defendi è una bella favola moderna e tecnologica adatta a grandi e piccini. Contiene molti insegnamenti utili a tutti coloro che avranno la curiosità di leggerla.
    I personaggi sono di volta in volta co ...(continue)

    “Bambina e la Fatina Computerina” di Virginia Defendi è una bella favola moderna e tecnologica adatta a grandi e piccini. Contiene molti insegnamenti utili a tutti coloro che avranno la curiosità di leggerla.
    I personaggi sono di volta in volta conservatori, nticonformisti, progressisti, di notevole statura “morale”... e non tutti sono sempre quello che sembrano: a seconda del posto in cui si trovano, infatti, qualcosa di loro cambia, perché diverso è il punto di vista di chi li incontra.
    Questo è un libro davvero molto divertente da leggere ad alta voce, perchè così si entra meglio nello spirito della vicenda narrata.
    Si parla di due mondi distanti tra loro, ma non per questo così diversi; in comune hanno il bisogno di novità ... che genere di novità, chiederete voi? Non ve lo posso dire, dovrete leggere il libro di Virginia per poterlo scoprire. Posso solo dire che si parla di un mondo “fatato” e di uno un po’ più “reale” …
    Buona lettura e buon divertimento a tutti!

    Acquistabile anche on-line sul sito www.oniricaedizioni.it

    Is this helpful?

    Oniorny said on Jan 17, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Recensione di Lorenzo Spurio

    Bambina e la fatina computerina di Virginia Defendi
    Onirica Edizioni, Milano, 2010
    Recensione di Lorenzo Spurio

    La Defendi esordisce nel mondo letterario con questo racconto-romanzo breve per l’infanzia. Già dal titolo, ricco di diminutivi, si capi ...(continue)

    Bambina e la fatina computerina di Virginia Defendi
    Onirica Edizioni, Milano, 2010
    Recensione di Lorenzo Spurio

    La Defendi esordisce nel mondo letterario con questo racconto-romanzo breve per l’infanzia. Già dal titolo, ricco di diminutivi, si capisce che nella lettura verremo catapultati in universo da sogno. Curioso il nome della protagonista, Bambina, un nome metatestuale che si riferisce doppiamente al personaggio che come si scoprirà è condannato a rimanere bambino e a non proseguire il suo percorso di crescita.
    La storia è uno dei numerosi canovacci preferiti dai narratori per l’infanzia e dai favolisti: quella di una bambina in un palazzo imperiale, di una sorta di principessa potremmo dire. Ma l’originalità della Defendi prende subito piede nella narrazione e così veniamo a sapere che il palazzo nel quale vive Bambina e l’impero che erediterà hanno costitutivamente qualcosa di triste: tutto è grigio e monocromatico. Grigiolandia si configura così come uno spazio tristemente magico, fisso, infelice e monotono. Così come in molte favole, anche qui si passa da una situazione iniziale di tristezza e turbamento a una situazione finale dominata da pace e felicità, evidenziate in questo racconto dal nome che viene dato all’impero proprio in base al fattore umorale: la tetra e mesta Grigionaldia nella prima parte e poi la melodica e variopinta Arcobalenandia nel finale.
    A mio parere la Defendi, rifacendosi alla tradizione folklorica popolare, inserisce troppo materiale in maniera condensata, finendo per connettere fate e maghi, personaggi quanto mai diversi e che appartengono a tradizioni tra loro separate. Dobbiamo però tenere presente che questo libro è un testo fantastico e dunque simili libertà e “concessioni poetiche” sono sicuramente da rispettare.
    Una serie di elementi curiosi come Palazzo Maliardo, il Libro Incantato, la polvere riformina e soprattutto la fatina computerina, una rivisitazione tutta postmoderna del personaggio della fata, ci accompagnano attraverso questo viaggio a Grigiolandia e al procedimento fatato che permetterà di ristabilire vitalità e colore in questo impero. Con questo curioso esperimento la Defendi ci mostra come neppure il mondo fantastico e magico delle fiabe ormai non sia più immune alla computerizzazione smodata di cui siamo attori ed agenti nella società contemporanea.

    LORENZO SPURIO
    15 Luglio 2011

    lorenzo.spurio@alice.it
    http://www.blogletteratura.wordpress.com/

    E’ VIETATA LA RIPRODUZIONE E LA DIFFUSIONE DI STRALCI O DELL’INTERA RECENSIONE SENZA IL PERMESSO DELL’AUTORE.

    Is this helpful?

    Lorenzo Spurio said on Jul 29, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una fiaba moderna, ci ricorda che quando tutto è grigio, mai smettere di sognare!! I sogni ad occhi aperti sono parte di noi, è la nostra libertà, il nostro spazio, il nostro viaggio personale.

    Is this helpful?

    Miwa said on Jul 25, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una fiaba moderna, scritta a regola d'arte, per bambini "di ogni età" a partire dai 9 anni, che non mancherà di coinvolgervi e divertirvi.

    Is this helpful?

    Adriano Gabellone said on Feb 28, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (12)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Others
  • ISBN-10: 8896797098
  • ISBN-13: 9788896797099
  • Publisher: Onirica
Improve_data of this book