Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bambino 44

Di

Editore: Sperling & Kupfer

4.1
(2522)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 448 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Inglese , Catalano , Spagnolo , Francese , Portoghese , Chi semplificata , Chi tradizionale , Norvegese , Olandese , Sloveno , Ceco

Isbn-10: 8820044668 | Isbn-13: 9788820044664 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A. Garavaglia

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Bambino 44?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Unione Sovietica, 1953. Il regime di Stalin è al vertice, con l'entusiastica collaborazione del Ministero della Sicurezza e dell'MGB (precursore del nefando KGB), l'organismo di polizia segreta la cui brutalità e la continua pratica di torture non sono un segreto. La popolazione è costretta a credere che il crimine è stato debellato in tutto il paese, che tutti sono felici e che il governo rappresenta il punto di riferimento e di ispirazione morale per ogni cittadino modello. Quando tuttavia il cadavere di un ragazzino viene ritrovato sui binari di un treno, l'ufficiale dell'MGB Leo Demidov si sorprende che i genitori del piccolo morto siano convinti si tratti di omicidio. I superiori di Leo gli ordinano di non indagare né su questa morte né sulle altre che seguiranno. Leo obbedisce, anche se sospetta che qualcuno di molto importante possa essere implicato. Smetterà di obbedire nel momento in cui alla giovane moglie Raisa arriveranno minacce affinchè diventi lei stessa garante e spia dell'operato di Leo. Da agente inquisitore allineato con i diktat governativi, Leo diventerà un nemico pubblico da snidare, inquisire e sicuramente eliminare. Costretti a fingere di non amarsi per non nuocersi a vicenda, Leo e Raisa, dovranno proteggersi dal nemico ufficiale e potentissimo, e dai tanti nell'ombra di cui ignorano l'identità.
Ordina per
  • 3

    Russia post stalinista

    Il libro oltre all'aspetto puramente narrativo ( il giallo) offre a lettore anche una quadro della società russa subito dopo la morte di Stalin.... Si riesce a percepire l'atmosfera vissuta dalla gent ...continua

    Il libro oltre all'aspetto puramente narrativo ( il giallo) offre a lettore anche una quadro della società russa subito dopo la morte di Stalin.... Si riesce a percepire l'atmosfera vissuta dalla gente, un atmosfera di paura, di ansia, di diffidenza di tutti verso tutti .... Parlando del libro con una signora che è nata in Russia in quegli anni ( 1953) ho potuto appurare che il libro si è attenuto fedelmente alla realtà storica. La vita delle persone si limitava allora alla mera sopravvivenza. Una non-vita.

    ha scritto il 

  • 3

    Le prime 200 pagine scorrono lentamente ed è molto difficoltoso seguire le diverse vicende che si sviluppano parallelamente. Poi, finalmente, tutto comincia a chiarirsi e a collegarsi così da riuscire ...continua

    Le prime 200 pagine scorrono lentamente ed è molto difficoltoso seguire le diverse vicende che si sviluppano parallelamente. Poi, finalmente, tutto comincia a chiarirsi e a collegarsi così da riuscire a cogliere le diverse implicazioni. Certo il colpevole viene svelato abbastanza velocemente, ma quello che avvince è l'evolversi della vicenda sino alla fine. Interessante l'ambientazione storica e lo spaccato della società russa del periodo in questione, soprattutto del modus facendi della classe politica.

    ha scritto il 

  • 5

    Ha sido mi lectura revelación de este año. Le doy 5 estrellas y porque no puedo darle más.
    Desde La sombra del viento no había vuelto a pasarme noches enteras pasando y pasando páginas y cada vez con ...continua

    Ha sido mi lectura revelación de este año. Le doy 5 estrellas y porque no puedo darle más.
    Desde La sombra del viento no había vuelto a pasarme noches enteras pasando y pasando páginas y cada vez con más ganas de leer. Este libro ha caído en dos noches.
    Me parece un tema muy interesante el que se trata, y sobre todo tratándose de un tema real de un asesino ruso. El capítulo del niño de los sellos es tan crudo pero a la vez tan inocente que leyéndolo te das cuenta perfectamente de cómo funciona la mente del asesino y la mente de la víctima, y sabes que no hay vuelta atrás, porque perfectamente sabes cómo va a acabar el asunto.
    Es un libro que, durante la lectura o a su finalización, te dan ganas de documentarte más sobre la época. Me recordó a un documental que echaron por la tele de los campos de concentración en la época de Stalin y de la gente que se llevaban a Siberia y los soltaban allí para que murieran de frío.
    La única pega que le pongo al libro es la del motivo del asesino de niños. A mí no me cuajó la idea.
    Tengo un nuevo autor favorito en mi lista.

    ha scritto il 

  • 4

    Un asesino en serie en la Rusia de Stalin

    Escrito de forma sencilla y para nada sobrecargado, que consigue trasladarte a la Rusia de la posguerra dominada por Stalin y sus normas. Aunque a la mitad del libro ya se puede intuir el final, la hi ...continua

    Escrito de forma sencilla y para nada sobrecargado, que consigue trasladarte a la Rusia de la posguerra dominada por Stalin y sus normas. Aunque a la mitad del libro ya se puede intuir el final, la historia te tiene tan atrapado que no puedes parar de leer hasta acabarlo.

    ha scritto il 

  • 4

    Thriller avvincente, punti di forza l'ambientazione e la caratterizzazione dei personaggi, profondamente umani, con pregi e molti difetti. Interessante e ben congegnato lo sviluppo del personaggio pri ...continua

    Thriller avvincente, punti di forza l'ambientazione e la caratterizzazione dei personaggi, profondamente umani, con pregi e molti difetti. Interessante e ben congegnato lo sviluppo del personaggio principale.

    ha scritto il 

  • 4

    Bel thriller, con una ottima ambientazione storica i personaggi sono molto ben caratterizzata soprattutto sul lato psicologico.La trama è ben sviluppata anche se il finale viene svelato con largo anti ...continua

    Bel thriller, con una ottima ambientazione storica i personaggi sono molto ben caratterizzata soprattutto sul lato psicologico.La trama è ben sviluppata anche se il finale viene svelato con largo anticipo.

    ha scritto il 

  • 4

    Fino a metà libro non sono riuscita a collegare i vari capitoli, troppo diverse le vicende, sembravano slegate tra loro. Volevo quasi abbandonarlo, anche perché è ambientato nell'URSS degli anni '50 e ...continua

    Fino a metà libro non sono riuscita a collegare i vari capitoli, troppo diverse le vicende, sembravano slegate tra loro. Volevo quasi abbandonarlo, anche perché è ambientato nell'URSS degli anni '50 e non amo molto i racconti russi. Poi, improvvisamente, ecco che tutti i tasselli vanno lentamente ad incastrarsi perfettamente fino ad arrivare ad un finale pieno di colpi di scena. In evidenza il regime comunista del tempo (ultimi anni di Stalin), dove tutti avevano sempre paura di fare o dire qualcosa di sbagliato, di essere denunciati dal vicino, e di essere deportati. Gran brutto periodo in un gran brutto posto.. Positivo il protagonista che da fedele servitore dello Stato passa ad agente che ragiona con la propria testa e cerca di trovare un serial killer, anche a costo di essere ucciso per tradimento.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro scritto molto bene e avvicente, ovviamente leggete prima il libro e dopo guardate il film. Io ho fatto io contrario e ho capito alcune cose del film solo dopo aver letto il libro.

    ha scritto il 

  • 4

    《失控獵殺:第44個孩子》:KGB的眼淚(看完你再決定你要當,統派、獨派、不統不獨派)一部由前BBC記者湯姆·羅伯·史密斯的「前蘇聯傷痕文學三部曲」http://www.kingstone.com.tw/publish/publish_detail_2.asp?Kind=1

    ha scritto il 

Ordina per