Ci sono bar e bar ma il Bar Sport è qualcosa di più. Lo sa bene Stefano Benni che alla fatidica insegna, alta come una bandiera nell'immaginario nazionale, ha dedicato un libro diventato ormai un classico dell'umorismo.Seguendo il ritmo ... Continua
Ha scritto il 31/05/17
Secondo me nell'anno in cui è stato scritto questo libro a Bologna girava del buon fumo :-).Gran bella città Bologna. Fucina di contraddizioni, di sperimentazioni, insospettato scrigno di eccellenze, ottima componente gastronomica, spiriti aperti ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 11/05/17
L' ho letto in un solo giorno e mi ha regalato tante, tante risate! Bar sport è una raccolta di brevi racconti, affatto inpegnativi ma decisamente piacevoli. Si, perchè se come me, siete cresciuti in un piccolo paese vi sembrerà di rivivere ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 19/04/17
Cartolina da un mondo che se ne va.
Bar Sport è un libro che avevo già incontrato ai tempi della sua prima pubblicazione, se non ricordo male agli inizi degli anni Novanta: tale e tanto era stato il suo successo che mi è rimasto impresso per tutto questo tempo, anche se all'epoca ..." Continua...
  • 12 mi piace
  • 5 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 23/03/17
Molto divertente e sfizioso, nella sua esasperazione iperbolica dei "cliché da bar" e non solo. Lettura molto scorrevole e non impegnativa, apprezzabile in qualunque momento del giorno, assecondando qualsiasi stato d'animo.
  • Rispondi
Ha scritto il 07/03/17
L'ho letto in pochissimi giorni, a Copenaghen. In aereo, continuavo a ridere da sola, leggendo dei paradossali (o terribilmente reali) personaggi che popolano il mitico bar sport. Benni è in grado di osservare con occhio attento, critico e al ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il May 31, 2017, 05:43
Mi sa che nell'anno in cui è stato scritto questo libro a Bologna girava del fumo di prima qualità :-)
  • Rispondi
Ha scritto il May 27, 2017, 17:36
(..)La ciliegina era la principessa Sperelli, figlia del Re dell'acciaio e della Regina della ghisa, con un nonno magnate dello stagno, una sorella cassaforte e un fratello magro come un chiodo.(...) «Lasciala fare, lasciala fare» disse la Regina ... Continua...
Pag. 37
  • Rispondi
Ha scritto il May 27, 2017, 17:32
Il p.M. fu mandato a ripetizione dal professor Manicardi, bella figura di studioso, che lo legò alla sedia e gli esse per nove ore Leopardi, tutti i giorni, per tre mesi. Il piccolo Masotti imparò a memoria metà dell'"Infinito", poi fece la ... Continua...
Pag. 34
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 28, 2017, 14:42
... dove c'erano quattro bambini con delle macchinine a pedali che per mancanza di spazio giocavano all'ingorgo e stavano tutti fermi in fila suonando piccoli clacson e protestando
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 26, 2016, 16:56
"L'uomo primitivo non conosceva il bar. Quando la mattina si alzava, nella sua caverna, egli avvertiva subito un forte desiderio di caffè"
Pag. 7
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 2404
  • 4007
  • 2041
  • 571
  • 150
Aggiungi