Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Barn 44

By

4.1
(2367)

Language:Norsk | Number of Pages: 463 | Format: Others | In other languages: (other languages) German , Italian , English , Catalan , Spanish , French , Portuguese , Chi traditional , Dutch

Isbn-10: 8202298199 | Isbn-13: 9788202298197 | Publish date: 

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Barn 44 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Molto ben scritto, perfettamente descritto sia l'ambiente che il periodo storico in cui si svolge la vicenda. Nel primo capitolo la migliore descrizione di miseria mai letta.

    said on 

  • 4

    Un bel romanzo, mi aspettavo che l'omicidio dei 44 bambini fosse protagonista del romanzo, invece lo è più lo spionaggio e il lavoro di Leo come agente del MGB.

    said on 

  • 5

    我一向是吝於給星數的,但這本書讓我在本該坐立難安的三個小時飛行時間裡,度過了愉快的閱讀時間。
    僅管書再厚,頁數似乎總是嫌少,手指著了魔似的停不下來,目光死盯著書頁不放,我必須承認,"第44個孩子"就是有如此吸引人的情節。

    said on 

  • 5

    il più bello che ho letto quest'anno!!

    e forse uno dei più bei thriller che abbia mai letto!!! l'ho divorato in un giorno, facendo le ore piccole.
    avvincente, emozionante, molto ben scritto, accurato, ricco di suspense e angosciante.
    lo spunto della storia, tratto un orribile fatto di cronaca di un serial killer, in realtà ...continue

    e forse uno dei più bei thriller che abbia mai letto!!! l'ho divorato in un giorno, facendo le ore piccole.
    avvincente, emozionante, molto ben scritto, accurato, ricco di suspense e angosciante.
    lo spunto della storia, tratto un orribile fatto di cronaca di un serial killer, in realtà mi è parsa quasi una scusa per calare il lettore all'interno della realtà russa del periodo staliniano e post staliniano.
    si vive la paura, pagina per pagina. la paura di fidarsi, di parlare, di pensare, di respirare. persino la paura di guardare altre persone negli occhi o di non guardarle proprio! si vive l'angoscia e il clima di terrore, si inorridisce innanzi a certe scelte politiche che hanno fatto di uomini miseri fantocci senza volontà propria.
    con quel " grande fratello" stile Orwell che tutto vede e non lascia vivere.
    accurato nelle descrizioni, fedele a un pezzo di storia fra le più vergognose.
    e mentre leggi, ti immedesimi nei personaggi, ti poni le stesse domande di Leo, ti emozioni, ti indigni, ti arrabbi.
    e se un libro, al di là della storia, che pure è scritta con ritmo e sagacia, ti coinvolge al punto di impedirti di mollare la lettura fino alla fine, allora è certo che si tratta di un gran bel libro.
    e riesci a perdonargli anche qualche scivolata nell'inverosimile verso la parte finale, dove i protagonisti diventano esageratamente eroici e invincibili.
    soprattutto quando ti rendi conto che lo scrittore è molto giovane, e il libro è la sua opera prima.
    e comunque, io adoro il lieto fine!
    assolutamente da leggere. gran bel libro, davvero.

    said on 

  • 2

    Perdonami Tom...

    Semplicemente ci sono dei libri che non sono per noi. Ecco, "Bambino 44" non era decisamente per me. Non ci siamo mai trovati, non mi ha stuzzicato, non mi ha corteeggiato e arrivare al traguardo é stata davvero una faticaccia.

    said on 

Sorting by