Giovane rampollo di una famiglia aristocratica, Basil si innamora perdutamente e a prima vista della figlia di un commerciante, incontrata per caso su un omnibus. Da quel momento la sua vita cessa di scorrere sui quieti binari di sempre per ...Continua
Ha scritto il 29/11/17
"La sola indulgenza che sento di dover domandare per Basil riguarda i difetti stilistici dovuti all'inesperienza, che nessuna correzione può eliminare del tutto e che nessuno vede più chiaramente, dopo dieci anni, dell'autore stesso." (p. 11)
  • 1 mi piace
Ha scritto il 27/04/17
Mi ero ripromessa di fare una pausa da Collins e ci sono ricascata. Si salva (per me) solo la terza parte, un po' pochino.
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 26/04/17
“Basil” è la storia di un errore fatto per amore ma pur sempre di errore trattasi. Se inizialmente mi sono schierata con il giovane protagonista, voce narrante del romanzo, poi ho capitolato davanti alla sua ingenuità. Mi direte che quando si ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/12/14
Peccato per la marcata lentezza della parte iniziale, che se da un lato cerca di tenere alta la suspense, dall'altro rischia di essere ridondante con i continui riferimenti a nomi che non possono essere rivelati, alla minacciata incolumità di ...Continua
  • 3 commenti
Ha scritto il 17/11/13
Secondogenito di una ricca e importante famiglia inglese, Basil, dopo gli studi universitari, si dedica alla sua vera passione, la scrittura, e conduce una vita serena e appagante accanto all'orgoglioso padre e all'amorevole sorella Clara. Un bel ...Continua
  • 5 mi piace
  • 4 commenti

Ha scritto il Jan 05, 2015, 16:36
In situazioni di pericolo imminente, la mente può ancora viaggiare spontaneamente attraverso il passato, a dispetto del presente; in momenti di amara sofferenza può ancora ricorrere alle piccolezze quotidiane, a dispetto di noi stessi.
Ha scritto il Jan 05, 2015, 16:35
E' vero che l'amore si libra più in alto delle altre passioni, ma può anche abbassarsi di più.
Ha scritto il Jan 05, 2015, 16:34
Non possiamo né conoscere né giudicare noi stessi. Gli altri possono giudicarci, ma non conoscerci.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi