Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Baudolino

Di

Editore: Famiglia Cristiana su licenza RCS Libri S.p.A.

3.9
(4010)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 419 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Chi semplificata , Portoghese , Francese , Catalano , Lettone , Olandese , Greco , Croato , Svedese , Ungherese , Ceco , Russo

Isbn-10: A000030651 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Paperback

Genere: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Baudolino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Intrattenimento perfetto, ma pieno di frecciatine e spunti di riflessione. Un piacere leggerlo. Se lo leggete perché attratti dalla storia del Prete Giovanni e dalle creature fantastiche che vengono promesse, il consiglio è di non fermarvi a questo. Sarebbe 4.5/5 perché sta sotto Il Nome della Ro ...continua

    Intrattenimento perfetto, ma pieno di frecciatine e spunti di riflessione. Un piacere leggerlo. Se lo leggete perché attratti dalla storia del Prete Giovanni e dalle creature fantastiche che vengono promesse, il consiglio è di non fermarvi a questo. Sarebbe 4.5/5 perché sta sotto Il Nome della Rosa, ma si arrotonda a 5 per alzare la media.

    ha scritto il 

  • 5

    La verità, tutta la verità, niente altro che la mistificazione della verità

    Al centro del romanzo troviamo il valore semiotico della parola, e la sua capacità di creare e modificare la realtà anche quando la parola stessa, il racconto, e la vita del protagonista sono basate sulla mistificazione. I personaggi sono mossi e trascinati da mistificazioni che essi stessi crean ...continua

    Al centro del romanzo troviamo il valore semiotico della parola, e la sua capacità di creare e modificare la realtà anche quando la parola stessa, il racconto, e la vita del protagonista sono basate sulla mistificazione. I personaggi sono mossi e trascinati da mistificazioni che essi stessi creano, ma che si ritrovano poi ad inseguire morbosamente. Si potrebbe dire che in effetti la protagonista sia la bugia, che non ha solo un valore di comunicazione ma ha anche un potere magico di modificare la realtà. Fino al paradosso di governare la Storia dell'umanità partendo dalla storia (e dalle storie) di un bugiardo. Si inizia nel grottesco, ma poi questa realtà che prende forma inizia a imporre il suo gioco assurdo ed incredibilmente reale nella città di Pndapetzim, dove avviene il primo cambio di marcia da un romanzo interessante ad un romanzo decisamente bello. Sembra che non ci possano essere ulteriori svolte, ma Eco cambia ancora marcia, consegnandoci qualcosa di davvero sublime. Si parte dalla menzogna pura per arrivare ad una realtà così assurda da diventare incredibilmente umana.

    ha scritto il 

  • 5

    Frasi dal libro

    “Come tutti gli innamorati, Baudolino era diventato vanesio, come tutti gli innamorati scriveva che voleva godere gelosamente con l’amata del comune segreto, ma al tempo stesso esigeva che tutto il mondo fosse al corrente della sua felicità, e sbalordisse per l’incontenibile amabilità di colei ch ...continua

    “Come tutti gli innamorati, Baudolino era diventato vanesio, come tutti gli innamorati scriveva che voleva godere gelosamente con l’amata del comune segreto, ma al tempo stesso esigeva che tutto il mondo fosse al corrente della sua felicità, e sbalordisse per l’incontenibile amabilità di colei che lo amava.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2014/12/17/baudolino-u-eco/

    ha scritto il 

  • 5

    Non posso che confermare tutte le recensioni positive di questo libro. L'ho trovato ancora più bello de Il nome della rosa, che era già un capolavoro. Grazie Umberto Eco!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Chi non sa cosa siano gli sciapodi, i blemmi o gli eunuchi scagli la prima pietra! Il romanzo di Eco sulle gesta e i racconti di Baudolino, personaggio fantasy ante litteram, rappresenta una dura prova per chi non abbia lo stesso livello culturale dell'Autore. In ogni caso, anche per chi ignora ...continua

    Chi non sa cosa siano gli sciapodi, i blemmi o gli eunuchi scagli la prima pietra! Il romanzo di Eco sulle gesta e i racconti di Baudolino, personaggio fantasy ante litteram, rappresenta una dura prova per chi non abbia lo stesso livello culturale dell'Autore. In ogni caso, anche per chi ignora come me la maggior parte delle pillole di conoscenza che elargisce Eco è pur sempre un piacere leggere un romanzo così ben scritto. La pergamena vergata dallo stesso baudolino è la parte che mi ha fatto innamorare del racconto. Procedendo ho apprezzato l'intreccio, tra il fantasy ed il giallo, che l'Autore ha sviluppato, toccando punte decisamente ascetiche verso la conclusione del racconto. Sono alla seconda opera letta di Eco e crdo non sarà l'ultima perchè mi sono riproposto di conoscere questo Autore con tutti i doni di conoscenza che ci regala con le sue pagine. Baudolino è consigliato da me, anche se suggerisco una buona dose di pazienza ed una sana volontà di conoscere ed apprendere i mille rivoli di cultura creati ed intrecciati da Eco.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi ha lasciato un po' di malinconia addosso.
    E anche per questo è una bella storia: riesci ad affezionarti ora a un personaggio ora a un altro (la mia sequenza è stata Abdul, Diacono, Ipazia e solo alla fine anche Baudolino) e quando sembra che tutto è stato un po' inutile ti senti smarrita ...continua

    Mi ha lasciato un po' di malinconia addosso.
    E anche per questo è una bella storia: riesci ad affezionarti ora a un personaggio ora a un altro (la mia sequenza è stata Abdul, Diacono, Ipazia e solo alla fine anche Baudolino) e quando sembra che tutto è stato un po' inutile ti senti smarrita come se in quel tutto ci avessi impegnato anche la tua vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Un racconto ch'è pura millanteria.
    Un giallo ch'è un libro d'avventure.
    Un romanzo storico ch'è una mistificazione della storia.
    Durante il sacco di Bisanzio un bugiardo patentato narra della sua vita, ma dove sta la verità? Tra l'altro si presenta lui stesso come un millantator ...continua

    Un racconto ch'è pura millanteria.
    Un giallo ch'è un libro d'avventure.
    Un romanzo storico ch'è una mistificazione della storia.
    Durante il sacco di Bisanzio un bugiardo patentato narra della sua vita, ma dove sta la verità? Tra l'altro si presenta lui stesso come un millantatore. Ma qualcosa di vero ci dev'essere e tra le molteplici soluzioni e false reliquie una potrebbe essere quella vera.

    ha scritto il 

  • 5

    STUPENDO

    Romanzo bellissimo. Un mondo fantastico dalla penna sensazionale di un grandissimo autore.
    La frase che conclude il romanzo racchiude tutta la magia della storia, la grande ironia di Eco e la sua immensa genialità. Insieme a Cent'anni di solitudine, lo ritengo uno degli excepit più belli de ...continua

    Romanzo bellissimo. Un mondo fantastico dalla penna sensazionale di un grandissimo autore.
    La frase che conclude il romanzo racchiude tutta la magia della storia, la grande ironia di Eco e la sua immensa genialità. Insieme a Cent'anni di solitudine, lo ritengo uno degli excepit più belli della letteratura

    ha scritto il 

Ordina per