Baudolino

By

Editeur: Le Livre de Poche

3.9
(4095)

Language: Français | Number of pages: 667 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) English , Italian , Spanish , Chi traditional , German , Chi simplified , Portuguese , Catalan , Latvian , Dutch , Greek , Croatian , Swedish , Hungarian , Czech , Russian

Isbn-10: 2253067709 | Isbn-13: 9782253067702 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Aimez-vous Baudolino ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 4

    Romanzo fantasy travestito da romanzo storico, che qui i confini dei gnerei, come quelli dei paesi descritti, sono labili e variabili. Perchè Baudolino, lo dice subito, è un gran affabulatore, braviss ...continuer

    Romanzo fantasy travestito da romanzo storico, che qui i confini dei gnerei, come quelli dei paesi descritti, sono labili e variabili. Perchè Baudolino, lo dice subito, è un gran affabulatore, bravissimo nel raccontar storie, ma non afferma mica che siano vere, anzi qualche menzogna qua e là non può che fare bene, dice.

    Ecco che Eco esce dallo schema del romanzo dotto, certo qualche appunto di storia non manca, ma vengono usati come piattaforme di partenza per voli immaginari creati per stupire e affascinare il lettore.

    La storia è più o meno avvincente, in alcuni punti forse lenta, ma insomma la fantasia non manca insieme alla delicatezza e al piacere di leggere, soltanto leggere e viaggiare.

    dit le 

  • 2

    Si diverte solo lui

    In altri libri di Eco il prezzo da pagare per un'ottima storia è il dover sopportare qualche paragrafo di boriosa e pleonastica esposizione di erudizione (come il portale ne Il nome della rosa o la na ...continuer

    In altri libri di Eco il prezzo da pagare per un'ottima storia è il dover sopportare qualche paragrafo di boriosa e pleonastica esposizione di erudizione (come il portale ne Il nome della rosa o la nave ne L'isola del giorno prima).
    Qui purtroppo è il contrario: qualche capitolo è veramente bello (l'amore per Ipazia, la lotta contro gli unni bianchi, la risoluzione del giallo della morte di Federico) ma la quasi totalità del libro è un mostrare quanto Eco ne sa.

    Belle le frecciatine verso i vari miti religiosi e la mescolanza di verità e invenzione che ci sono nel libro come nella Storia umana, ma se fai venti volte la stessa allusione poi non fa più sorridere.

    Insomma: si diverte solo lui.

    dit le 

  • 5

    Intrattenimento perfetto, ma pieno di frecciatine e spunti di riflessione. Un piacere leggerlo. Se lo leggete perché attratti dalla storia del Prete Giovanni e dalle creature fantastiche che vengono p ...continuer

    Intrattenimento perfetto, ma pieno di frecciatine e spunti di riflessione. Un piacere leggerlo. Se lo leggete perché attratti dalla storia del Prete Giovanni e dalle creature fantastiche che vengono promesse, il consiglio è di non fermarvi a questo. Sarebbe 4.5/5 perché sta sotto Il Nome della Rosa, ma si arrotonda a 5 per alzare la media.

    dit le 

  • 5

    La verità, tutta la verità, niente altro che la mistificazione della verità

    Al centro del romanzo troviamo il valore semiotico della parola, e la sua capacità di creare e modificare la realtà anche quando la parola stessa, il racconto, e la vita del protagonista sono basate s ...continuer

    Al centro del romanzo troviamo il valore semiotico della parola, e la sua capacità di creare e modificare la realtà anche quando la parola stessa, il racconto, e la vita del protagonista sono basate sulla mistificazione. I personaggi sono mossi e trascinati da mistificazioni che essi stessi creano, ma che si ritrovano poi ad inseguire morbosamente. Si potrebbe dire che in effetti la protagonista sia la bugia, che non ha solo un valore di comunicazione ma ha anche un potere magico di modificare la realtà. Fino al paradosso di governare la Storia dell'umanità partendo dalla storia (e dalle storie) di un bugiardo. Si inizia nel grottesco, ma poi questa realtà che prende forma inizia a imporre il suo gioco assurdo ed incredibilmente reale nella città di Pndapetzim, dove avviene il primo cambio di marcia da un romanzo interessante ad un romanzo decisamente bello. Sembra che non ci possano essere ulteriori svolte, ma Eco cambia ancora marcia, consegnandoci qualcosa di davvero sublime. Si parte dalla menzogna pura per arrivare ad una realtà così assurda da diventare incredibilmente umana.

    dit le 

  • 5

    Frasi dal libro

    “Come tutti gli innamorati, Baudolino era diventato vanesio, come tutti gli innamorati scriveva che voleva godere gelosamente con l’amata del comune segreto, ma al tempo stesso esigeva che tutto il mo ...continuer

    “Come tutti gli innamorati, Baudolino era diventato vanesio, come tutti gli innamorati scriveva che voleva godere gelosamente con l’amata del comune segreto, ma al tempo stesso esigeva che tutto il mondo fosse al corrente della sua felicità, e sbalordisse per l’incontenibile amabilità di colei che lo amava.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2014/12/17/baudolino-u-eco/

    dit le 

  • 5

    Non posso che confermare tutte le recensioni positive di questo libro. L'ho trovato ancora più bello de Il nome della rosa, che era già un capolavoro. Grazie Umberto Eco!

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    4

    Chi non sa cosa siano gli sciapodi, i blemmi o gli eunuchi scagli la prima pietra! Il romanzo di Eco sulle gesta e i racconti di Baudolino, personaggio fantasy ante litteram, rappresenta una dura prov ...continuer

    Chi non sa cosa siano gli sciapodi, i blemmi o gli eunuchi scagli la prima pietra! Il romanzo di Eco sulle gesta e i racconti di Baudolino, personaggio fantasy ante litteram, rappresenta una dura prova per chi non abbia lo stesso livello culturale dell'Autore. In ogni caso, anche per chi ignora come me la maggior parte delle pillole di conoscenza che elargisce Eco è pur sempre un piacere leggere un romanzo così ben scritto. La pergamena vergata dallo stesso baudolino è la parte che mi ha fatto innamorare del racconto. Procedendo ho apprezzato l'intreccio, tra il fantasy ed il giallo, che l'Autore ha sviluppato, toccando punte decisamente ascetiche verso la conclusione del racconto. Sono alla seconda opera letta di Eco e crdo non sarà l'ultima perchè mi sono riproposto di conoscere questo Autore con tutti i doni di conoscenza che ci regala con le sue pagine. Baudolino è consigliato da me, anche se suggerisco una buona dose di pazienza ed una sana volontà di conoscere ed apprendere i mille rivoli di cultura creati ed intrecciati da Eco.

    dit le 

Sorting by