Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Beatriz Et Les Corps Celestes

By

Editeur: Editions Flammarion

3.5
(538)

Language:Français | Number of pages: 316 | Format: Mass Market Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Spanish , Italian , German

Isbn-10: 2264033495 | Isbn-13: 9782264033499 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Others

Category: Fiction & Literature , Gay & Lesbian , Romance

Aimez-vous Beatriz Et Les Corps Celestes ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 4

    Una scoperta molto interessante

    Mi hanno regalato questo libro alcuni anni fa, quando ancora non conoscevo la Etxebarrìa, e l'ho trovato molto interessante, come pure le altre opere di questa autrice.
    Non mi piacciono particolarment ...continuer

    Mi hanno regalato questo libro alcuni anni fa, quando ancora non conoscevo la Etxebarrìa, e l'ho trovato molto interessante, come pure le altre opere di questa autrice.
    Non mi piacciono particolarmente i personaggi in qualche modo "esagerati" (sesso, droga ... manca il rock 'n roll), dunque mi sento piuttosto lontano dai suoi protagonisti, ma devo dire che la Etxebarrìa scrive veramente molto bene e non è mai banale.

    dit le 

  • 3

    Il libro dava l'aria di essere molto più scandaloso... nulla di sconvolgente, se non che la protagonista sostiene di innamorarsi di una persona, senza distinzione di genere. Alcune riflessioni interes ...continuer

    Il libro dava l'aria di essere molto più scandaloso... nulla di sconvolgente, se non che la protagonista sostiene di innamorarsi di una persona, senza distinzione di genere. Alcune riflessioni interessanti sull'influenza che ha la famiglia e il background culturale sulla nostre relazioni (d'amore, ma anche di amicizia).
    Non è male neanche la costruzione della storia, con molti flashback e il disvelamento graduale della storia della protagonista. La lettura comunque è scorrevole e prende abbastanza.

    dit le 

  • 5

    1998. Intenso.

    Muy bien narrado para lo que me esperaba por haber encontrado críticas bastante negativas hacia la autora. Tanto la trama como la manera de describir sentimientos y sensaciones son especiales. Hay muc ...continuer

    Muy bien narrado para lo que me esperaba por haber encontrado críticas bastante negativas hacia la autora. Tanto la trama como la manera de describir sentimientos y sensaciones son especiales. Hay mucho talento y gran imaginación. Es la clase de novela que parece en gran parte autobiográfica (no sé si lo será) y se hace creíble.

    A lo largo de toda la novela, va evocando paralelamente distintos momentos de su vida adolescente, principalmente dos fases: la peripecia vivida junto a su amiga Mónica y el novio camello de ésta, drogadictos ambos, en Madrid a sus 18 años, y la posterior relación con Cat en Edimburgo, durante la carrera.

    dit le 

  • 3

    La storia in sé non è particolarmente interessante, ma ho apprezzato lo stile dell'autrice, le riflessioni sulle relazioni e le metafore astronomiche.

    dit le 

  • 3

    E' un libro delirante, sulle droghe, sulle notti folli, alla ricerca dell'amore, per seguirlo o trovarlo.
    E' un libro dell'adolescenza...a 16 avrei amato questa scrittrice,a 30 l'ho trovato un po' noi ...continuer

    E' un libro delirante, sulle droghe, sulle notti folli, alla ricerca dell'amore, per seguirlo o trovarlo.
    E' un libro dell'adolescenza...a 16 avrei amato questa scrittrice,a 30 l'ho trovato un po' noiosetto e esagerato.
    Sono consapevole che è l'età però, non la bravura della scrittrice.
    Anche perché ho apprezzato molto le metafore con i pianeti, il sole e le galassie.

    Di seguito riporto una paginetta che parla di libri e critica.
    Non è una parte rilevante del libro, potrebbe non esserci e non cambierebbe nulla, ma è carina la disputa.
    “Letteratura inglese...che sballo! In primo luogo non capisco come qualcuno possa studiare la letteratura : i libri si leggono o non si leggono, punto. Non si studiano. Insomma, per quanto mi riguarda, io non l'ho mai capita la storia della critica letteraria. Se qualcuno ti deve venire a spiegare un libro vuol dire che non hai provato niente nel leggerlo. Male.”
    “Di questo si potrebbe discutere...” lo contraddissi “un testo non si può capire senza le circostanze che l'hanno condizionato : società, storia, psicologia, grado di libertà...”
    “E palle. Un testo si dovrebbe capire da solo, ogni lettore dovrebbe interpretarlo a modo suo. Ma dare al testo un contesto, una spiegazione, significa porgli un limite, dotarlo di un significato finale, chiuderlo. Ovvero, una volta che la sacrosanta critica ha decretato la sua opinione, il testo è spiegato. Vittoria per il critico, e controllo del lettore, cui non si vuole permettere di conservare un proprio criterio.”

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    4

    Ovunque andrai ti porterai dietro la città

    Beatriz è un’anima in fuga. Un’anima persa, tormentata, stanca. Una ragazza che fugge dal luogo dove è nata e vissuta per andare a studiare all’estero, nella speranza di lasciarsi tutto alle spalle. I ...continuer

    Beatriz è un’anima in fuga. Un’anima persa, tormentata, stanca. Una ragazza che fugge dal luogo dove è nata e vissuta per andare a studiare all’estero, nella speranza di lasciarsi tutto alle spalle. Invece anche ad Edimburgo, dove va a fare l’università, si trova perseguitata dalle ombre del suo passato, che non la abbandonano mai. Ad Edimburgo le manca casa, e una volta tornata a Madrid, le manca Edimburgo.

    Beatriz è assalita dai ricordi di un’amica, Monica, che per lei era molto di più: un’ossessione, un rifugio, uno scoglio sicuro, ma anche un trampolino da cui lanciarsi in un interminabile abisso, una delle poche persone che amava, amava davvero. Era innamorata di Monica, e per lei avrebbe fatto di tutto. Anche spacciare, convivere e sopportare il suo ragazzo Coco, passare la notte nei locali, ubriacarsi, drogarsi, consegnare pacchetti loschi e anonimi in giro per Madrid.

    E poi c’è Cat, la ragazza conosciuta ad Edimburgo. Lei è dolce, gentile, bella, e prova nei confronti di Bea un amore che rasenta la devozione. Un amore che Beatriz non riesce a ricambiare come dovrebbe, o vorrebbe.

    Ralph, ricco, interessante, forte, che le fa provare per la prima volta l’amore e il rapporto eterosessuale, ma che l’abbandonerà.

    E Bea non potrà fare altro che tornare a casa sua, di nuovo a Madrid, in un presente in cui Monica è in una clinica per tossicodipendenti e in cui il passato torna con continui flashback- la sua infanzia, una madre iperprotettiva e ossessionata da sua figlia, un padre assente e distaccato, quel difficile passaggio dall’infanzia all’adolescenza che cerca di impedire a tutti i costi mangiando pochissimo, l’unico modo per congelare il suo corpo in quel perfetto e impossibile momento in cui le curve femminili non si sono ancora formate, in cui ci si può illudere di non dover per forza crescere e affrontare la vita.

    Mi è piaciuta molto la storia di Bea, forse perché ci ho ritrovato un po’ di me.

    E amo come scrive la Extebarrìa- è fluida, ricercata, efficace. Sa scrivere del nulla, delle cose impalpabili e a volte incomprensibili, di sensazioni difficili, intime, profonde. E lo sa fare dannatamente bene.

    dit le 

  • 1

    Estoy siendo demasiado generosa al darle una estrella.
    Siento que a la autora le dio tanta flojera crear una nueva historia que no encontró nada mejor que reciclar material de Amor, curiosidad, prozac ...continuer

    Estoy siendo demasiado generosa al darle una estrella.
    Siento que a la autora le dio tanta flojera crear una nueva historia que no encontró nada mejor que reciclar material de Amor, curiosidad, prozac y dudas. Conflictos, amores, errores hasta personajes clonados. Una verdadera lástima.

    dit le