Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bel-Ami

Di

4.0
(4133)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 400 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Olandese , Portoghese , Polacco , Ungherese

Isbn-10: 8817049867 | Isbn-13: 9788817049863 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Ti piace Bel-Ami?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Maupassant in questo libro descrive l'intreccio delle due professioni,a parer suo (ma come dargli torto),
    più corrotte che ci siano:il giornalismo e la politica.
    IL personaggio è un arrampicatore soci ...continua

    Maupassant in questo libro descrive l'intreccio delle due professioni,a parer suo (ma come dargli torto),
    più corrotte che ci siano:il giornalismo e la politica.
    IL personaggio è un arrampicatore sociale senza scrupoli,senza morale,cinico,volta gabbana,crudele e
    spregiudicato.
    Di solito in personaggi di questo tipo riesci almeno ad apprezzarne l'intelligenza,l'astuzia. Non è questo il caso: George Duroy, è un anche ignorante,è bravo solo ad usare il fascino che
    esercita sulle donne per entrare nei salotti giusti e condizionare i politici...si fa addirittura scrivere gli articoli
    dalla moglie del proprietario del giornale.
    Non fatevi illusioni: non troverete né un lato umano ,né il finale da film dove il personaggio senza scrupoli paga tutte le sue malefatte e perde miseramente,schiacciato dal suo karma...però una cosa ve la posso assicurare,adorerete Maupassant.

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stelline perché il suo cinismo, la sua Parigi e il suo rondò sul capitalismo non riesce ad essere così tonante e spregiudicato come quello di Emile Zola... al confronto Maupassant sembra più comme ...continua

    Tre stelline perché il suo cinismo, la sua Parigi e il suo rondò sul capitalismo non riesce ad essere così tonante e spregiudicato come quello di Emile Zola... al confronto Maupassant sembra più commerciale e da salotto...

    ha scritto il 

  • 3

    Rilettura

    E pensare che, quando lo avevo letto per la prima volta, Bel Ami mi piacque moltissimo, tanto che lo consideravo uno dei miei libri preferiti... Rileggendolo, quella sensazione di meraviglia che provo ...continua

    E pensare che, quando lo avevo letto per la prima volta, Bel Ami mi piacque moltissimo, tanto che lo consideravo uno dei miei libri preferiti... Rileggendolo, quella sensazione di meraviglia che provo sempre leggendo i classici è stata rimpiazzata dall'irritazione provocatami dal protagonista, Georges Duroy, tra i personaggi più arroganti di cui abbia mai letto.

    ha scritto il 

  • 4

    L'odioso Bel-Ami

    Nonostante abbia letto questo racconto parecchio tempo fa, ricordo ancora vividamente l'odio e il fastidio provati nei confronti del protagonista Georges Duroy, magistralmente descritto da Maupassant. ...continua

    Nonostante abbia letto questo racconto parecchio tempo fa, ricordo ancora vividamente l'odio e il fastidio provati nei confronti del protagonista Georges Duroy, magistralmente descritto da Maupassant.
    Un classico da riscoprire.

    ha scritto il 

  • 5

    Biagio Antonacci è Bel Ami!

    Il libro è scorrevole e molto più impegnato di quel che il superficiale protagonista vorrebbe far sembrare..
    La mia recensione (comprensiva di video) è qui: http://disequilibro.com/2015/06/17/disevent ...continua

    Il libro è scorrevole e molto più impegnato di quel che il superficiale protagonista vorrebbe far sembrare..
    La mia recensione (comprensiva di video) è qui: http://disequilibro.com/2015/06/17/diseventeen-day-bel-ami/

    ha scritto il 

  • 3

    Il mio primo Maupassant: divorato in soli tre giorni grazie alla prosa scorrevole e lineare, ma sarà anche il tempo che impiegherò a dimenticare questo personaggio arrivista e privo di morale? Ne prov ...continua

    Il mio primo Maupassant: divorato in soli tre giorni grazie alla prosa scorrevole e lineare, ma sarà anche il tempo che impiegherò a dimenticare questo personaggio arrivista e privo di morale? Ne proverò un altro, magari con una storia più impegnata e qualche colpo di scena, che qui mancano completamente. Il finale scontato e senza nessun scintillio, d'altronde lo splendore sta tutto nell'ego del suo protagonista.

    ha scritto il 

  • 3

    La vita sarebbe piena di cose meravigliose se potessimo contare sulla reciproca discrezione assoluta

    http://www.ryo.it/2015/02/24/bel-ami-guy-de-maupassant/
    Ogni passo mi avvicina a lei, ogni respiro affretta il suo odioso compito. Respirare, dormire, bere, mangiare, lavorare, sognare, tutto ciò che ...continua

    http://www.ryo.it/2015/02/24/bel-ami-guy-de-maupassant/
    Ogni passo mi avvicina a lei, ogni respiro affretta il suo odioso compito. Respirare, dormire, bere, mangiare, lavorare, sognare, tutto ciò che facciamo è morire. Vivere, insomma, è morire! Oh! lo saprete anche voi! Se rifletteste soltanto un quarto d’ora, la vedreste anche voi. Che vi aspettate? L’amore? Ancora qualche bacio, e sarete impotente. E poi, dopo? Denaro? Per farne che? Per pagarci qualche donna? Bella felicità! Per empirsi di cibo, diventare obesi e urlare notti intere sotto i morsi della gotta? E poi, ancora? Gloria? A che serve, quando non si può più coglierla sotto forma d’amore? E poi, dopo? Sempre la morte per suggello finale. Io, ora, me la vedo così vicina che spesso mi viene voglia di allungare un braccio per respingerla. Ricopre la terra, colma lo spazio. La scopro dovunque. Le bestiole schiacciate sotto le ruote, le foglie che cadono, il pelo bianco nella barba d’un amico mi straziano il cuore e mi gridano: “Eccola!”. Mi rovina tutto quello che faccio, tutto quello che vedo, che mangio e che bevo, tutto ciò che amo, i pleniluni, le albe, il mare aperto, i fiumi belli e l’aria delle sere d’estate, così dolce al respiro!».

    ha scritto il 

  • 3

    “Quante belle cose piacevoli vi sarebbero nella vita, se si potesse contare sulla discrezione assoluta gli uni degli altri! Quello che spesso, molto spesso, quasi sempre, trattiene le donne, è la paur ...continua

    “Quante belle cose piacevoli vi sarebbero nella vita, se si potesse contare sulla discrezione assoluta gli uni degli altri! Quello che spesso, molto spesso, quasi sempre, trattiene le donne, è la paura del segreto violato”.
    George Duroy è il prototipo dell'arrampicatore sociale d'ogni tempo: un giovane e fatuo provinciale che scende a Parigi dopo una deludente avventura militare e, sfruttando il successo con le donne, si trasforma in un giornalista di grido imparentato con l'alta finanza.
    Dietro la sua cinica, insopprimibile vitalità si cela però un'ossessionante paura della morte che vanifica la sua sfrenata ricerca del successo.
    “Perché soffriamo così? Perché eravamo nati senza dubbio per vivere di più secondo la materia e meno secondo lo spirito; ma a forza di pensare, si è creato uno squilibrio fra la nostra intelligenza aumentata e le condizioni immutabili della nostra vita. Guardate i mediocri: a meno che non piombino loro addosso le grandi sventure, sono contenti, non soffrono della sventura comune”.

    “ E’ profondo e triste il silenzio della stanza dove si vive soli. Non è soltanto il silenzio introno a un corpo, ma il silenzio intorno a un’anima, e, quando un mobile scricchiola, si trasale fino in fondo al cuore, perché non ci aspetta nessun rumore, nella casa terta”.

    ha scritto il 

  • 0

    ¿ Os imaginais a Robert Pattison como un guapo y seductor caballero francés? . La novela de Guy de Maupassant Bel Ami , que podéis encontrar en la biblioteca, narra precisamente la historia del jove ...continua

    ¿ Os imaginais a Robert Pattison como un guapo y seductor caballero francés? . La novela de Guy de Maupassant Bel Ami , que podéis encontrar en la biblioteca, narra precisamente la historia del joven George Duroy ( en el cine, el famoso vampiro de crepúsculo) y como éste persigue un único objetivo en su vida después de llegar a París desde Argelia , pobre, pero seguro de sus maravillosas dotes de seducción: lograr una posición en la sociedad parisina y hacer fortuna . Su mejor arma, su encanto personal.

    ¿ Conseguirá su propósito?

    MAGDALENA MARTÍNEZ

    ha scritto il 

  • 3

    Realistico ma privo di morale

    Il "Bel Ami" è un romanzo che con il tempo non ha perso il suo smalto, ancora oggi il tema degli arrampicatori sociali e degli arrivisti a tutti costi è molto attuale e Maupassant è riuscito, con il s ...continua

    Il "Bel Ami" è un romanzo che con il tempo non ha perso il suo smalto, ancora oggi il tema degli arrampicatori sociali e degli arrivisti a tutti costi è molto attuale e Maupassant è riuscito, con il suo stile letterario inconfondibile, a farne una trasposizione quanto mai attinente alla realtà; peccato per il finale, avrei preferito una morale che trasmettesse qualcosa di positivo.

    http://www.mr-loto.it/recensioni/bel-ami.html

    ha scritto il 

Ordina per