"Belli e dannati è la storia di un deterioramento morale causato dal denaro...Si tratta di Anthony Patch, che in attesa di ereditare la fortuna del nonno conduce una vita sofisticata e dissipata con la moglie Gloria Gilbert e quando viene ... Continua
Ha scritto il 03/07/17
Un girotondo intorno al vuoto
Primo libro del grande scrittore americano quando, nel 1922, aveva appena 26 anni.Un giovane, alienato dal benessere, e una donna che si crede emancipata, ma priva di quell'emancipazione da se stessi, preludio di una vita serena e ..." Continua...
  • 40 mi piace
  • 21 commenti
Ha scritto il 10/02/17
3,5 stelle!
Romanzo difficilissimo da stimare con una valutazione strettamente numerica, "Belli e Dannati" porta con sè tutta la fatica della sua gestazione che costò a Fitzgerald due anni di lavoro fra revisioni, ripensamenti, crisi matrimoniali e ..." Continua...
Ha scritto il 20/11/16
Belli e infrolliti
Decadentismo elitario autoreferente. Offensivo per il contesto storico al quale la storia è riferita. Traduzione deludente.
Ha scritto il 18/08/16
Per il giudizio ero in dubbio tra 2 o 3 stelle. La scelta di 3 è dettata dal finale del romanzo, nel quale la narrazione trova quello slancio che gli è mancato per tutta la prima parte. Avevo adorato, e divorato, Il grande Gatsby per lo stile ..." Continua...
Ha scritto il 05/07/16
Fitzgerald è uno dei miei scrittori preferiti, e credo che questo libro dimostri le sue qualità, esaltate dai romanzi successivi come "Il grande Gatsby" e "Tenera è la notte". Costruisce delle atmosfere uniche, dipingendo una sfavillante New York ..." Continua...
  • 4 mi piace

Ha scritto il Apr 21, 2015, 20:03
[...] il suono inconfondibile di una risata ironica. E sulle labbra contuse e sanguinanti fu come un pietoso sforzo di vomito dell'anima.
Pag. 357
Ha scritto il Apr 21, 2015, 20:02
" [...] Perchè il desiderio inganna. E' come un raggio di sole che guizza qua e là in una stanza. Si ferma e illumina un oggetto insignificante, e noi poveri sciocchi cerchiamo di afferrarlo: ma quando lo afferriamo il sole si sposta su ... Continua...
Pag. 278
  • 1 mi piace
Ha scritto il Apr 21, 2015, 20:00
" mi dimenticherai. Le cose diventano più dolci quando sono perdute. Lo so: perchè una volta volevo qualcosa e l'ho ottenuta. E' stata la sola cosa che abbia mai voluto davvero, Dot. E quando l'ho ottenuta mi si è ridotta in polvere fra le mani."
Pag. 277
  • 1 mi piace
Ha scritto il Apr 21, 2015, 19:58
" Quello che penso è che, se volessi qualcosa, me la prenderei. Ho sempre pensato così, da quando sono al mondo. Ma il fatto è che voglio te, e così non ho posto per altri desideri. "
Pag. 158
Ha scritto il Apr 21, 2015, 19:57
[...] e con un piccolo sforzo insieme si liberavano dai paraocchi dell'abitudine e ritrovavano l'uno nell'altra la quintessenza del sentimento di quel giugno scomparso.
Pag. 148

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Mar 04, 2015, 16:39
1724 401 A 022

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi