Berlin, vol. 2

L'alba di Alexanderplatz

Di ,

Editore: Mondadori

3.7
(20)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 225 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804660899 | Isbn-13: 9788804660897 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Berlin, vol. 2?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Quando la città era ancora la città, ogni mattina le persone si svegliavano a Berlino Ovest e a Berlino Est, divise dal lungo, inesorabile Muro. Quando la città era ancora la città, Timo e Jakob e Christa non potevano immaginare che un giorno sarebbero stati costretti ad aprire gli occhi in un mondo senza più adulti, tra i quartieri di una Berlino irriconoscibile e pericolosa. Una città in cui per sopravvivere si sono divisi in gruppi: Gropiusstadt, Havel, Reichstag, Tegel, Zoo. Nonostante le lotte e le rivalità, però, tutti loro hanno qualcosa in comune: il virus che alla fine dell'adolescenza se li porterà via, come se crescere fosse una condanna. E il virus non è l'unico pericolo. C'è una creatura misteriosa che si aggira per le strade, sbrana e uccide animali e ragazzi, e poi scompare, quasi fosse invisibile. Soltanto alleandosi è possibile scoprire chi è e difendersi. Ma nella Berlino che non è più Berlino, è meglio affrontare la minaccia da soli o allearsi con il nemico?
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Tornano i protagonisti de I fuochi di Tegel, in un secondo capitolo della saga che tuttavia è meno denso di avvenimenti. Dopo la morte di Sven è stato il turno di Chloe, portata via anche lei dallo st ...continua

    Tornano i protagonisti de I fuochi di Tegel, in un secondo capitolo della saga che tuttavia è meno denso di avvenimenti. Dopo la morte di Sven è stato il turno di Chloe, portata via anche lei dallo stesso virus inspiegabile. Attorno alla città restano i muri che la isolano e hanno lasciato a se stessi adolescenti e bambini impegnati nella lotta per la sopravvivenza.

    I fatti qui sono pochi, si suppone in attesa del terzo episodio. Una misteriosa creatura feroce si aggira per la città ed i ragazzi si mettono in cammino tentando di eliminarla. I ragazzi di Gropiusstadt si alleano con le ragazze dell’Havel, e quelli del Reichstag si uniscono a loro ma con la vera intenzione di ingannarli ed impossessarsi delle cartucce per armi da fuoco, le ultime rimaste in città, nascoste sulla Pfaueninsel. La belva si rivela essere una pantera, per la quale si prova senza dubbio empatia, ma che dopo aver aggredito ed ucciso due dei ragazzi rimane vittima dei fucili.

    La tregua con i ragazzi del Reichstag finisce, a Tegel vengono dipinti teschi su muri e portoni, e nulla più. A questo punto pare il caso di attendere “La battaglia di Gropiusstadt”.

    ha scritto il 

  • 0

    Dài genitori, invece di far leggere ai vostri figli Percy Jackson o simili provate l'alternativa italiana. Questo secondo è migliore: secco, scorrevole, orientato all'azione, e ricco di spunti per inc ...continua

    Dài genitori, invece di far leggere ai vostri figli Percy Jackson o simili provate l'alternativa italiana. Questo secondo è migliore: secco, scorrevole, orientato all'azione, e ricco di spunti per incuriosire sulla storia e la cultura a cui tanto siamo affezionati.

    ha scritto il 

  • 4

    Questa seconda avventura vede riunirsi i diversi protagonisti contro una nuova minaccia comune. In aggiunta alle lotte interne, tra i vari gruppi che vivono a Berlino, compare un nuovo nemico, invisib ...continua

    Questa seconda avventura vede riunirsi i diversi protagonisti contro una nuova minaccia comune. In aggiunta alle lotte interne, tra i vari gruppi che vivono a Berlino, compare un nuovo nemico, invisibile, silenzioso, letale.
    Le prede che muoiono e scompaiono aumentano, e tutti i ragazzi hanno paura di finire i loro giorni sulla terra ancor prima di quando il virus se li porterà via.
    Formeranno così una squadra per affrontare questo nuovo male. Ma non sempre l'alleanza con i vicini, porta buoni frutti.
    La scrittura scorrevole ci porta nel passato dei vari protagonisti, facendoceli conoscere più in profondità. Si svelano nuovi legami, sogni sopiti in fondo al cuore, amicizie che si credevano improbabili. I grandi spirano, i piccoli devono crescere in fretta, in una lotta impari contro quel virus invisibile che se li porta via inesorabilmente.
    Fabio e Marco riescono a creare la giusta suspence, con contorno di paura e coraggio. Spesso chi fa il duro ha invece il cuore debole, e chi sta sulle sue, tira fuori una grande determinazione nelle giuste occasioni. Perché nulla è ciò che sembra, e anche i ragazzi più diversi possono avvicinarsi per strade inusuali.
    Non vedo l'ora di scoprire cosa succederà ai sopravvissuti nei prossimi libri. Attendo con impazienza.

    ha scritto il