Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Bestiario

By Julio Cortázar

(21)

| Others | 9789707310629

Like Bestiario ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

105 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    E' uno scrittore paziente, che espone con calma e con un ritmo molto personale i suoi personaggi, che ci imprigioneranno nell'incredibile, ma tanto, tanto, reale.

    Is this helpful?

    Sammy said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Racconti magnificamente scritti sul genere perturbante tra l'onirico (Casa occupata o cefalea ad esempio, sono veri e propri sogni trascritti) e il genere inquietante di Poe (Circe su tutti). Una sorta di riscrittura elaborata (e decisamente migliore ...(continue)

    Racconti magnificamente scritti sul genere perturbante tra l'onirico (Casa occupata o cefalea ad esempio, sono veri e propri sogni trascritti) e il genere inquietante di Poe (Circe su tutti). Una sorta di riscrittura elaborata (e decisamente migliore) sullo stile di Quiroga.

    Is this helpful?

    KillDevilHill said on Jul 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Llegaba a esta selección de cuentos muy ilusionado y me voy sinceramente decepcionado.

    Is this helpful?

    Pablo Vega said on Apr 19, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Io mi incanto in questa scrittura. Le invenzioni sono paradossalmente verosimili, perfette nelle loro iperboli, fantastiche e fenomenali. Un libro che è come un cioccolatino dell'inquietante Delia Mañara, la protagonista di Circe. O come la ti ...(continue)

    Io mi incanto in questa scrittura. Le invenzioni sono paradossalmente verosimili, perfette nelle loro iperboli, fantastiche e fenomenali. Un libro che è come un cioccolatino dell'inquietante Delia Mañara, la protagonista di Circe. O come la tigre, o una delle triste mancuspie, o un mazzo di fiori assente sull'autobus che va al cimitero. Ogni elemento di ciascun racconto è tutto il libro, è un filo al tempo stesso unico e frammentato. Un delirio, ma appena scostato dalla realtà. Un delirio possibile.
    E poi qui c'è l'appendice, una lezione da leggere e rileggere.

    Is this helpful?

    Maidiremai said on Jan 5, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Niente da fare, fra me è Cortàzar non c' è intesa , non ci si capisce ecco, io ho provato a lasciarmi andare e a seguirlo , ma niente . Ieri per esempio ero a metà di cefalea e ...Cosa incredibile... mi sono accasciata sul libro, catalessi, poi c' er ...(continue)

    Niente da fare, fra me è Cortàzar non c' è intesa , non ci si capisce ecco, io ho provato a lasciarmi andare e a seguirlo , ma niente . Ieri per esempio ero a metà di cefalea e ...Cosa incredibile... mi sono accasciata sul libro, catalessi, poi c' era la mosca che mi svolazzava intorno che era così interessante ... Insomma l ho finito per pignoleria, e mi spiace dirlo ma mi ha rovinato anche quelli a seguire , che non erano male... L' incubo delle Mancuspie era onnipresente ; ma insomma tesoro mio, dico io ,me le infili in un racconto, e dai per scontato che io sappia quanto te cosa sono , senza darmi un minimo di definizione... Ma non era mica solo questo TU Einaudi mi metti le note per ogni racconto (fra l' altro molto utili, perché devo ammettere di non saperne un granché di cultura argentina ) ma a questo no, proprio a questo che era imbottito di terminologia omeopatica e medica , ma dico , sei fuori?? Va bene tralasciando cefalea che come si evince mi ha davvero innervosito ci sono i due precedenti che mi hanno veramente indisposta e sono : Lontana e Omnibus che sono come lo zucchero sul limone , lo stile di Cortàzar è magnifico, sembra sia nato con la penna attaccata alla mano, ma il contenuto e i caratteri, persino la scelta dei particolari mi hanno lasciata basita ... frasi perfette in un contesto campato in aria... Adesso voi direte ma perché allora 3 stelline? Beh perché mi accorgo di essere stata abbastanza cattivella, e ci sono 5 racconti veramente "carucci" che sono:
    - Casa occupata : come apertura non è male, ti da già un idea dello stile, l' idea di base dei due fratelli che convivono ( in maniera, come dice lo stesso autore, vagamente incestuosa, è un ottimo spunto e anche là pian piano progressiva invasione della casa da parte di chi? Poi mi chiedo, è una faccenda molto interessante, ma approfondirla un tantino di più non avrebbe fatto male, lasciata così rimane ad uno stadio onirico molto primitivo...
    - Lettera ad una signorina di Parigi : è uno di quelli che mi è piaciuto di più , stile ancora più curato se possibile , gli avvenimenti hanno un filo logico molto preciso , e anche i protagonisti in questo caso sono molto più curati.
    - Circe : anche questo molto carino, le atmosfere si fanno rarefatte , pur in un contesto molto realistico , e i protagonisti in questo racconto sono forse i più accurati , Delia poi è magnetica...
    - Le porte del cielo: Particolare anche questo, forse ancora più degli altri attaccato alle atmosfere di Buenos Aires, a ritmo di Tango ...
    - Bestiario: Non a caso , credo , dia il nome alla raccolta, penso che questo racconto contenga in maniera perfetta quello che vuole comunicare con la sua scrittura senza perdersi come gli altri, decisamente qui hai conto nel segno ! Bravo Julio, così mi piaci!
    In ogni caso ,i due saggi in appendice a questi racconti, sono magnifici. Sopratutto il primo : Alcuni aspetti del racconto ,l ho trovato superbo, con l' idea di paragonare un racconto al arte fotografica di alcuni fra i più grandi fotografi come Bresson e Brassai, in maniera illuminante , per non parlare degli esempi pratici di "arte del racconto " che Cortàzar ci fa riferendosi ai più grandi maestri del racconto : Poe, Cechov, James, Mansfield, Blixen, e altri...
    Insomma trovo questi due piccoli saggi indispensabili per chi intenda intraprendere la carriera di scrittore e non solo di racconti, perché c' è molto di più...
    In sostanza Cortàzar è un bravissimo scrittore, ma ancora, credo , che qui non ci fosse del tutto , ma del resto questa era la sua prima raccolta di racconti, ne ho comprate altre due :storie di Cronopios e di Famas, e ottaedro ( in cui mi dicono sono raccolti i capolavori di Cortazàr, e spero che magari con un lui un po più maturo le cose vadano meglio.

    Is this helpful?

    Lucrezia Cianciotta Hazel Grace said on Nov 7, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book