Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bianco

Di

Editore: Guanda (Le Fenici tascabili)

3.9
(151)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 225 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8860887895 | Isbn-13: 9788860887894 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Bianco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La vita può cambiare, all'improvviso. Può stupirci e riscattare un passato che il destino ci ha costretto a vivere senza appello. Lo fa solo attraverso la forza umana più grande: l'amore. È proprio l'amore per la moglie che non c'è più a guidare il vecchio Moses. Anche nel tempo in cui l'esistenza lo mette di fronte alle colpe di un'intera vita, giurata all'odio contro il diverso. Quel diverso che ha la pelle nera e che lui ha dovuto sacrificare nel nome di un padre, della sua gente e di una missione da condurre, nella terra di un dio senza perdono. È un amore che affonda nel ricordo e che porta Moses a rivivere le tappe di un'infanzia segnata da un primo incontro: quello con l'insolente, un ragazzo suo coetaneo, forse un "dio nero che non si prende". Lì Moses capisce che "odio e gratitudine possono essere unica cosa", lì nasce il conflitto che non lo abbandonerà più. Fino alla notte di una vecchiaia ormai compiuta. In quella notte tutto cambia. Arrivano dei nuovi vicini di casa, e una donna "con l'oro nelle mani e la danza sulla pelle" che custodisce un segreto: il segreto che spingerà Moses ad affrontare finalmente il passato. È grazie a questo secondo incontro che gli occhi e il cuore di Moses vedranno ciò che non hanno mai voluto vedere. Solo così l'amore per quella moglie scomparsa diventerà l'unica forza per arrivare alla verità.

Ordina per
  • 4

    notevole

    Moses é il capo attuale del KKK in un luogo indefinito e malato di razzismo ai nostri giorni. É molto vecchio e fa i conti con se stesso ed il suo passato.
    Una notte arriva una nuova famiglia nella ca ...continua

    Moses é il capo attuale del KKK in un luogo indefinito e malato di razzismo ai nostri giorni. É molto vecchio e fa i conti con se stesso ed il suo passato.
    Una notte arriva una nuova famiglia nella casa di fronte. Pare tutto a posto, fino a che non si accorge che é una famiglia mista tra bianchi e neri. Il vicinato é in agitazione, ma Moses tentenna e cerca motivazione nel parroco che lo spinge a portare a termine il proprio compito, ma bisogna fare i conti con una nuova amicizia nata con la famiglia e Miss Betty

    ha scritto il 

  • 5

    tutte le sfumature del bianco

    emozione,coinvolgimento,pathos,sentimenti contrastanti:tutto magistralmente orchestrato in questo romanzo "appiccicoso". Missiroli ti appiccica addosso una storia in cui riscatto,colpa,perdono,odio,r ...continua

    emozione,coinvolgimento,pathos,sentimenti contrastanti:tutto magistralmente orchestrato in questo romanzo "appiccicoso". Missiroli ti appiccica addosso una storia in cui riscatto,colpa,perdono,odio,razzismo,amore struggente ,ricordo per chi ci ha lasciato,paura per chi è diverso,paura della morte convivino senza cadere nella banalità o nello stereotipo con un adesivo talmente potente che nemmeno volendo potresti staccartela di dosso (pagina dopo pagina la voglia non verrà mai). leggere "Bianco" è come stare dentro un lungometraggio,ospiti invitati sul set dal tecnico audio amico di lunga data: un enorme privilegio.

    ha scritto il 

  • 4

    Altro che pugno allo stomaco. Questo libro è un artiglio che ti prende alla gola e non ti molla dalla prima all'ultima pagina. Il razzismo ai tempi del KKK e ai giorni nostri, la morte, la mancanza, l ...continua

    Altro che pugno allo stomaco. Questo libro è un artiglio che ti prende alla gola e non ti molla dalla prima all'ultima pagina. Il razzismo ai tempi del KKK e ai giorni nostri, la morte, la mancanza, l'amore, l'incomprensione, l'odio. C'è ben poco di salvifico, in tutto questo. Ma per quanto la storia sia tremenda, angosciante, orribilmente verosimile, non si riesce proprio a voltarsi dall'altra parte, a smettere di leggere. Il disgusto per ciò che viene narrato affiora prepotente, ed è la bravura di Missiroli a presentarcelo senza buonismo né via di scampo.
    Moses Carpenter è un bianco ormai anziano, ed è a capo del clan del quartiere. Quando nella via si trasferiscono la bianca Gladys con il marito, il figlioletto e la suocera "pellescura", nel vicinato si anima un fermento antico, fatto di disprezzo e violenza. Sta a Moses schierarsi, espiare una colpa antica, trovare il coraggio di affidarsi al ricordo della moglie e ai ricordi di quand'era ragazzo.
    Un argomento scomodo per un romanzo veramente duro, difficile da digerire, ma proprio per questo bello e importante. Missiroli deve avere tanto dolore dentro, e lo esprime alla perfezione.

    ha scritto il 

  • 5

    Magistrale, tutto il libro a bocca aperta

    avevo letto elogi per questo giovane autore, e finalmente son riuscito a leggere uno dei suoi libri

    storia dura ma bella e scritta in modo secondo me magistrale...

    il razzismo, l'amore, il rimorso, la ...continua

    avevo letto elogi per questo giovane autore, e finalmente son riuscito a leggere uno dei suoi libri

    storia dura ma bella e scritta in modo secondo me magistrale...

    il razzismo, l'amore, il rimorso, la coscienza...
    (il finale apre una questione etica ma lascerei perdere)

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro meraviglioso, non riuscivo più a staccarmene, mi ha rapito.
    La storia è molto toccante e a tratti anche cruda.
    Missiroli riesce come al solito a mettere in subbuglio il mio stomaco e dopo ogn ...continua

    Un libro meraviglioso, non riuscivo più a staccarmene, mi ha rapito.
    La storia è molto toccante e a tratti anche cruda.
    Missiroli riesce come al solito a mettere in subbuglio il mio stomaco e dopo ogni suo libro in me cambia qualcosa, mi da nuovi punti di vista, riesco ad immedesimarmi nei suoi personaggi e dopo questo è passato decisamente in pole position tra i miei autori preferiti.

    ha scritto il 

Ordina per