Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bioenergetica

Di

Editore: Feltrinelli

3.9
(147)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Altri

Isbn-10: 8807600765 | Isbn-13: 9788807600760 | Data di pubblicazione:  | Edizione 12

Traduttore: L. Cornalba

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Health, Mind & Body , Medicine , Textbook

Ti piace Bioenergetica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Letto perchè consigliato dalla relatrice come testo utile per la stesura della mia tesi. Che dire, sono un pò titubante nei confronti di Lowen e delle sue teorie. A volte mi sembrano campate in aria. Il libro è comunque molto interessante e, se fosse tutto vero, sarebbe una figata pazzesca!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Probabilmente Gilles Deleuze prenderebbe questo libro e lo archivierebbe direttamente nel suo caminetto.
    Non posso però chiedergli conferma in quanto non sono solito frequentare i defunti, cercherò quindi di spiegare il perchè io farei lo stesso, chiaramente se avessi un caminetto.
    L'analisi del ...continua

    Probabilmente Gilles Deleuze prenderebbe questo libro e lo archivierebbe direttamente nel suo caminetto. Non posso però chiedergli conferma in quanto non sono solito frequentare i defunti, cercherò quindi di spiegare il perchè io farei lo stesso, chiaramente se avessi un caminetto. L'analisi del testo non può essere svincolata da quella della materia trattata in quanto il libro può essere classificato come saggio. Da entrambi i punti di vista l'opera non mi convince.Il contenuto è incentrato principalmente sull'aspetto terapeutico della bioenergetica ma non è chiaro se il destinatario dell'opera sia il terapeuta, il paziente o nessuno. Certo non è incoraggiante che spesso le motivazioni di certe affermazioni siano del tipo "non sono in grado di spiegarlo ma sono convinto sia così". A volte le argomentazioni paiono deboli e un po' troppo ardite;questo è solo un esempio: " E' significativo che le ghiandole surrenali [..]siano poste nella regione lombare, cioè sopra i reni, contro la parete posteriore del corpo. Ciò consente loro di accertare il grado di stress a cui è sottoposto il corpo. Non so come si svolga questo processo: tuttavia sono convinto che non si tratti di una ubicazione puramente accidentale." (!) I presupposti su cui si fonda la disciplina sono da me condivisibili ed in un parte condivisi, tuttavia le conclusioni cui Lowen perviene sono a mio avviso tutte da verificare. Non dico che la terapia non abbia effetto, non sono in grado di dimostrarlo. Usando però lo stesso schema logico dell'autore posso dire che ho l'impressione che i casi di successo possano anche essere in larga misura imputate a cause diverse dalla bioenergetica: non so come dimostrarlo ma sono convinto sia così. Il linguaggio con cui è esposta la trattazione è a volte scientifico e rigoroso, ma poi in questo contesto vengono inserite condiderazioni piuttosto "avventurose" di modo che il lettore meno attento sia portato a considerarle come verità assodate, il tutto in maniera celatamente ingannevole.

    V'è da dire però che leggendo con attenzione si trovano nel libro anche molti spunti interessanti per un approfondimento sul tema del rapporto tra corpo e mente. Dell'ultimo capitolo cito il seguente brano relativo alla creazione di propri principi morali: " Mi sembra che in assenza di principi non ci possa essere equilibrio nella vita di una persona. Diventa facile andare agli estremi e giustificare i mezzi con i fini e seguire il capriccio del momento. Si può arrivare alla posizione assurda secondo cui, dato qualsiasi sentimento, bisogna seguirlo e agire in base ad esso perchè non si sa dove tracciare la linea di demarcazione; oppure alla posizione altrettanto assurda secondo cui ogni comportamento deve essere controllato a livello razionale." Possiamo essere d'accordo, ma forse non c'era bisogno di Lowen per appurarlo... Interessante anche il rifermimento al fatto che agli inizi della psiconalisi, prima che la gente diventasse psicologicamente sofisticata, la conoscenza riusciva a condizionare la coscienza del corpo. Ora ciò non accade più e le persone non sono più scosse da certe argomentazioni. Questo mi suggerisce che la malattia mentale si comporti come un virus, mutando ed adattandosi alla terapia rendendola di conseguenza inefficace. Quindi devono necessariamente seguire sempre nuovi approcci terapeutici curare le menti. Ed in ultima analisi è meglio affrontare una terapia senza conoscerne troppo i dettagli per evitare che la mente si sia preparata e sia divenuta inaccessibile, allo stesso modo in cui non solo è inutile ma addirittura deleterio assumere antibiotici se non si è affetti da infezioni batteriche specifiche....

    In definitiva ritengo valga comunque la pena di leggere questo volume; ognuno è libero di scegliere i modi che preferisce per ispezionare e mettersi in contatto con la propria mente. Qualcuno sceglie la psicoterapia, qualcuno l'ascetismo, qualcuno la preghiera.....ogni modo può avere un senso se si riesce a creare un collegamento.

    ha scritto il 

  • 3

    Sono un po' scettico

    Il libro è interessante, ma alle volte, soprattutto nei primi capitoli, sembra un po' girare intorno agli argomenti, invece di affrontarli. La teoria sulla bioenergetica è senza dubbio affascinante, ma confesso che non mi sento molto convinto di alcune affermazioni dell'autore.

    ha scritto il 

  • 4

    Il testo divulgativo del pensiero di Alexander Lowen, padre della Bioenergetica, un diverso approccio psicoanalitico che prende in considerazione anche il movimento come apporto fondamentale per la guarigione. Interessante anche la descrizione delle cinque strutture caratteriali. Appassionante, i ...continua

    Il testo divulgativo del pensiero di Alexander Lowen, padre della Bioenergetica, un diverso approccio psicoanalitico che prende in considerazione anche il movimento come apporto fondamentale per la guarigione. Interessante anche la descrizione delle cinque strutture caratteriali. Appassionante, induce senz'altro all'approfondimento.

    ha scritto il 

Ordina per