Biss zum Abendrot

By

Verleger: Carlsen

3.7
(16984)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 640 | Format: Hardcover | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) English , Italian , Spanish , French , Portuguese , Chi traditional , Dutch , Swedish , Russian , Catalan , Polish , Danish , Finnish , Korean , Hungarian

Isbn-10: 3551581665 | Isbn-13: 9783551581662 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Sylke Hachmeister

Auch verfügbar als: Others

Category: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Biss zum Abendrot ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 4

    Poco dopo le sei del pomeriggio il cielo è ancora chiaro, ma sopra la mia testa capita che vedo già alcune stelle. Non ancora nitide, nella mezzaluna di cielo perfettamente ritagliata, ma rilucenti ap ...weiter

    Poco dopo le sei del pomeriggio il cielo è ancora chiaro, ma sopra la mia testa capita che vedo già alcune stelle. Non ancora nitide, nella mezzaluna di cielo perfettamente ritagliata, ma rilucenti appena, ben raggruppate come campioni di minerali rari. Stephenie Meyer aveva ragione, dal fondo di un pozzo anche di giorno si possono vedere le stelle. Si possono scorgere una miriade di nascite, mutamenti, che inevitabilmente ci toccano.
    Quando avevo sedici anni conoscevo già la saga di Twilight, e una mattina avevo visto Eclipse come un fenomeno straordinario. Un sole nero e spaventoso aveva riempito il firmamento. Sembrava che il cielo dovesse cedere sotto il peso della sua presenza e sprofondare giù. Non avevo mai letto nulla che fosse paragonato ad un eclissi, né lo lessi mai più in seguito. Come tutti avevo letto il terzo capitolo della saga con una certa curiosità, e, silenziosamente, nutrito un certo fascino per il titolo. Cosa aveva spinto l'autrice a intitolare così questo nuovo romanzo? A distanza di qualche anno penso ancora a quando la notte, quando non riuscivo a prendere sonno, contemplavo quella copertina dai colori cupi ma accesi, sedendomi dinanzi al pc, in cui la mia anima sorvolava silenziosamente nei cieli di una piccola cittadina sconosciuta dello Stato di Washington. Avevo visto un infinità di stelle cadenti disegnare scie luminose. Questa della Meyer era forse una luce troppo luminosa e profonda che indicava in maniera particolare il cammino dei protagonisti?
    Intanto in pochi ma salienti giorni ho divorato questa bella storia. La sete di sopravvivenza era troppa, troppo intensa; l'amore trascendentale dei due amanti contrastato da un terzo membro; gruppi di vampiri famelici e assetati, pronti a spiccare il volo su qualche succulenta preda. Mi accerchiarono e mi avvilupparono come un corpo estraneo, dandomi un senso di disorientamento e allo stesso tempo sconforto. Fino a qualche anno fa, Bella ed Edward erano stati quei compagni stabili che speravo durassero in eterno. Anzi, non avevo neanche riflettuto su una simile idea, l'avevo data per scontata. Ma in pratica la storia che si porta dentro la Meyer altro non è che un ammasso di pietre che galleggiano in un angolo nel cosmo letterario. Vista dalla mia prospettiva, da una me più matura e coscienziosa, non è altro che un temporaneo ed effimero supporto. Ed è stato proprio in questo modo che ho accolto nel mio cantuccio personale qualcosa per cui, qualche anno fa, non avrei rinunciato per niente al mondo. Un piccolissimo dettaglio, una frase lasciata in sospeso, un bacio mancato, sono stati spazzati via con me a bordo, anche senza il mio consenso. Eppure, spettatrice di un amore profondo e indimenticabile, semplice e puro da togliere il fiato, mi sembrava di volare a ogni momento al pensiero in cui le labbra fredde di Edward potessero posarsi sulle mie.
    Contemplare la bellezza di un bacio dalla poltrona preferita di casa mia, e avvertirlo sulla pelle dal fondo di un pozzo oscuro e freddo come la notte, sono però due cose molto diverse. Questa volta ho letto e vissuto la storia di Eclipse tenendo il mio essere cosciente saldamente ancorato a ognuno dei personaggi che costellano l'universo meyerano. Ho provato nei loro confronti un forte senso d'intimità. Probabilmente avvertiti solo da me che mi sono trovata repentinamente e irrimediabilmente nella piccola cittadina di Forks. Bella, Edward, Jacob, Alice, Jasper, Charlie, e tutti gli altri hanno un significato particolare che né il tempo né l'età penso riusciranno a scalfire, e loro in cambio mi infondono forza e calore.
    Svanirono dal mio campo visivo nel momento in cui chiusi con un debole fruscio le pagine ingiallite del romanzo, a mano a mano che il tempo trascorreva inesorabile e il cielo diveniva più oscuro nel quieto pomeriggio d'inverno. Se ne andarono molto quietamente, ed io non potei fare altro che accompagnarli con lo sguardo nel nuovo < < cammino della vita >>. Eppure una storia apparentemente innocua, semplice che esalta l'amore romantico non riuscì a scacciare del tutto le mie nitide sensazioni. Emozioni che si agitano dentro, nonostante l'ascesa inesorabile di una guerra cruenta e sanguinosa. Io ne ero felice. A parte qualche atteggiamento contestabile di Bella che ogni tanto transitava come una nuvola, il suo amore per il vampiro Edward era l'unica cosa che accese davvero il mio interesse per tutto questo tempo. Leggerlo, infatti, è stato come essere travolti da qualcosa di forte e inspiegabile. Qualcosa di trascendentale, sorprendente e, allo stesso tempo, inspiegabile.
    Una delle più belle celebrazioni d'amore che compongono gli scaffali della mia strapiena libreria è per me il terzo capitolo di una delle saghe letterarie più amate, negli ultimi tempi. Un amore in cui ho visto la bellezza di tante cose, che si sprigiona nella semplicità dei piccoli gesti, in cui si cerca sempre di mettere a tacere la malinconia, il senso di sconforto e il segreto rituale della protagonista di coronare il suo più grande sogno: diventare una vampira.

    gesagt am 

  • 4

    Terzo capitolo della saga. Molto intenso e lacerante. Non si può leggere questo libro e finirlo senza entrare nei panni di Bella, innamorata sia di Edward che di Jacob.
    La scrittrice illustra questa " ...weiter

    Terzo capitolo della saga. Molto intenso e lacerante. Non si può leggere questo libro e finirlo senza entrare nei panni di Bella, innamorata sia di Edward che di Jacob.
    La scrittrice illustra questa "scelta" come punto centrale della storia; l'arrivo dei neonati guidati da Victoria passa in secondo piano e non sembra chissà quale tragedia dovrebbe arrivare.

    gesagt am 

  • *** Dieser Kommentar enthält Spoiler! ***

    4

    Molto carino

    Eccoci alla terza parte di questa storia. Questo romanzo è incentrato molto più sulle scelte di Bella, sul suo amore per Edward (ma questo l'avevamo già trovato anche nei due libri precedenti) ma anch ...weiter

    Eccoci alla terza parte di questa storia. Questo romanzo è incentrato molto più sulle scelte di Bella, sul suo amore per Edward (ma questo l'avevamo già trovato anche nei due libri precedenti) ma anche e soprattutto sul suo amore per Jacob, inteso proprio come amore, non solo come amicizia. Mi è piaciuta questa scelta, questo fidarsi tra lupi e vampiri solo per non ferire Bella, mi è piaciuto un po' meno il comportamento egoista di lei, ma dopotutto dopo tre romanzi della saga sono sempre più convinta che lei sia un personaggio negativo, quindi vabbè.
    Bella la trama secondaria che ci racconta la storia dei vampiri nel tempo, che ci mostra vampiri con abitudini diverse e rende ancora più particolare la famiglia Cullen. Inoltre, ultimo ma non meno importante, la minaccia di questi vampiri ha fatto avvicinare i Cullen ai lupi e questa penso sia una bellissima cosa.
    Dolcissimo il pezzo in cui Jasper racconta il suo primo incontro con Alice, se prima questi due personaggi mi piacevano molto ora sono decisamente i miei preferiti!

    gesagt am 

  • 5

    sono tornato un 15 enne in calore ...

    avevo dei forti pregiudizi nei confronti di questo romanzo e alla mia età ho deciso di prenderlo in mano e leggerlo .. eh si .. e questo libro mi ha fatto tornare una 15 enne in calore che sbava sugli ...weiter

    avevo dei forti pregiudizi nei confronti di questo romanzo e alla mia età ho deciso di prenderlo in mano e leggerlo .. eh si .. e questo libro mi ha fatto tornare una 15 enne in calore che sbava sugli addominali di Jacob .
    Il libro ha un tono molto lento e meno male almeno approfondisce tutti i personaggi e ci fa capire tante cose , dal altra è un male in quanto mi aspettavo un po più d'azione .. ciò non toglie che mi sia piaciuto veramente tanto .. . La cara Bella è una cretina ma scusami ti viene a prendere sto figo in macchina ti chiede cosa facciamo e lei cosa dice? NIENTE .. se l'avesse detto a me gli avrei risposto chiudiamoci in camera per una settimana... a ripassare il kamasustra

    gesagt am 

Sorting by