Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bitter Lemons

By

Publisher: Axios Press

3.7
(21)

Language:English | Number of Pages: 364 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1604190043 | Isbn-13: 9781604190045 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Travel

Do you like Bitter Lemons ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In Bitter Lemons, Durrell tells the perceptive, often humorous, story of his experiences on Cyprus between 1953 and 1956-first as a visitor, then as a householder and teacher, and finally as Press Advisor to a government coping with armed rebellion. Here are unforgettable pictures of the sunlit villages and people, the ancient buildings, mountains and sea-and the somber political tragedy that finally engulfed the island.
Sorting by
  • 0

    Dopo aver letto questo libro ho deciso che dovevo visitare Cipro nord. Ci sono andata per due settimane e l'ho trovata splendida, andateci prima che sarà completata la colata di cemento

    said on 

  • 3

    Singolare personaggio, Lawrence Durrell. Nato in India, amico di Henry Miller, si dichiarava apolide (ma era funzionario britannico) e, in odio al maresciallo Tito, fascista (ma se era fascista lui, non ci sono parole per definire Oriana Fallaci). Cercava, insomma, di stupire, ma aveva un fratell ...continue

    Singolare personaggio, Lawrence Durrell. Nato in India, amico di Henry Miller, si dichiarava apolide (ma era funzionario britannico) e, in odio al maresciallo Tito, fascista (ma se era fascista lui, non ci sono parole per definire Oriana Fallaci). Cercava, insomma, di stupire, ma aveva un fratello scrittore che lo smascherava. C’è molto di idealizzato nella Cipro che Durrell descrive in questo libro, nei suoi coloritissimi abitanti, ma l’amore per il Mediterraneo e la sua gente è sincero e l’esotismo non è di maniera. Insomma, Durrell era un viaggiatore inglese snob, intelligente, reazionario e curioso, che sapeva scrivere. Neanche sotto le bombe lo sfiorava il sospetto che si potesse razionalmente preferire l'indipendenza all'essere sudditi britannici, e impiccare partigiani (da lui chiamati solo terroristi) gli sembrava moralmente ineccepibile. Se si accetta questa sua natura, la lettura degli Amari limoni di Cipro è piacevole; se non la si accetta, meglio leggere qualcos’altro, sapendo che non si perde poi granché.

    said on