Black Friars

L'Ordine della Spada

Voto medio di 725
| 288 contributi totali di cui 190 recensioni , 98 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Chi è Eloise Weiss? Perché il più antico vampiro della stirpe di Blackmore abbandona per lei l’eternità suscitando le ire di Axel Vandemberg, glaciale Princeps dello Studium e tormentato amore della giovane?
La Vecchia Capitale si prepara alla V
...Continua
Romanticamente...
Ha scritto il 07/02/18
Questo è il primo della saga Black Friars di Virginia de Winter, un bel tomo di 676 pagine, che si leggono velocemente grazie alla bravura dell’autrice, che riesce ad intrecciare le storie di più protagonisti unite da un unico filo conduttore. Nell’...Continua
Rosmundadovar
Ha scritto il 19/11/17
Pesantezza, ora hai un nome!
Ritengo che essere sopravvissuta alla lettura di quasi metà tomo sia già di per sè un traguardo. Vorrei ricordare all'autrice che il genere fantasy è detto anche d'evasione non "forma alternativa di suicidio assistito". E no, diciottomila parole per...Continua
Martina de Lutio
Ha scritto il 15/11/17

"Con il primo volume della serie Black Friars, L’ordine della spada non è stato amore a prima vista. Neanche a seconda."
https://irisbluesite.wordpress.com/?s=black+friars

Gresi
Ha scritto il 02/10/17
La giovane Eloise mi accompagno ai piedi della Vecchia Capitale, alle soglie di una città misteriosa che da sempre desta il mio fascino. Negli ultimi preziosi giorni insieme, mi svelò qualcosa di cui io ignoravo completamente l'esistenza, una lugubre...Continua
KikiQueen
Ha scritto il 18/06/17

Mollato, lo trovato troppo noioso. Credevo molto meglio.


Serena Titti Bassi
Ha scritto il Aug 01, 2012, 10:59
Se devo scegliermi una tomba, fa' che siano le tue braccia.
Pag. 648
Serena Titti Bassi
Ha scritto il Jul 30, 2012, 15:58
La porta della cella era aperta e dimenticata: se anche avesse avuto ali soffici di piume per volare via, non avrebbe mai potuto pensare che il cielo aperto fosse più affascinante delle braccia che la tenevano senza bisogno di imprigionarla. [...] No...Continua
Pag. 500
Serena Titti Bassi
Ha scritto il Jul 30, 2012, 15:55
Aveva avuto la possibilità di fuggire e non lo aveva fatto. Semplicemente, lo spiraglio di libertà oltre la porta aperta della sua gabbia non era stata nemmeno lontanamente attraente quanto le braccia che la stringevano.
Pag. 499
Serena Titti Bassi
Ha scritto il Jul 30, 2012, 11:53
Quel morso d'inferno che la trafiggeva ogni volta che erano insieme.
Pag. 465
Serena Titti Bassi
Ha scritto il Jul 30, 2012, 10:45
Axel rise e la luce creava aloni di miele sul suo viso, qualcosa che la spingeva a inginocchiarsi accanto a lui per poterla raccogliere con le dita.
Pag. 440

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi