Black Orchid

By ,

Publisher: Vertigo

4.0
(213)

Language: English | Number of Pages: 160 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 0930289552 | Isbn-13: 9780930289553 | Publish date: 

Also available as: Hardcover

Category: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Black Orchid ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Una graphic novel splendida, eccezionale...disegni meravigliosi, li ho amati...e c'è una profondità di trama non indifferente..ormai molte graphic novel sono vere e proprie opere d'arte

    said on 

  • 5

    Capolavoro

    Mi hanno attratto i disegni, quadri frutto di un pazzo, che a una prima occhiata sembrano quasi indecifrabili mentre durante la lettura sono fluidi e rilucenti di splendidi colori.
    La storia poi è com ...continue

    Mi hanno attratto i disegni, quadri frutto di un pazzo, che a una prima occhiata sembrano quasi indecifrabili mentre durante la lettura sono fluidi e rilucenti di splendidi colori.
    La storia poi è completa e comprensibile a sè stante (cosa non scontata per i supereroi) e piuttosto originale.
    E poi.. Una supereroina orchidea, cioè, uao.

    said on 

  • 3

    Amo lo stile narrativo di Gaiman e in questa Graphic novel mi ha piacevolmente sorpresa, pur non amando i fumetti mi sono sfidata e non mi è dispiaciuto. Veramente avvincente, consigliato.

    said on 

  • 3

    Non so dire quanto abbia rinnovato il genere delle storie di supereroi; di sicuro, ne ha umanizzato i personaggi. Batman è una presenza imprendibile e discreta, un potente nume paterno; e mentre McKea ...continue

    Non so dire quanto abbia rinnovato il genere delle storie di supereroi; di sicuro, ne ha umanizzato i personaggi. Batman è una presenza imprendibile e discreta, un potente nume paterno; e mentre McKeane estremizza i tratti dei criminali rinchiusi in manicomio, Gaiman ne approfondisce e relativizza le debolezze.

    Personalmente ho apprezzato la storia nella misura in cui si distacca dal genere, quando cioè smette di essere un noir di criminali pazzi contro scienziati buoni per diventare qualcosa d'altro (tendenzialmente, il punto in cui gli altri commentatori scrivono che la storia "si affloscia"), quando insomma la protagonista va in cerca di un ambiente in cui... coltivare la propria individualità.

    La scelta coloristica è affascinante: mi sono piaciuti soprattutto i viola e gli azzurri intensi (e quindi quanto spicca l'unica pagina in cui il cielo è terso e luminoso!).

    said on 

  • 2

    Trascurabile

    Uno dei primi lavori di Gaiman, e si vede. Le idee ci sono, ma lo stile è derivativo, il ritmo moscio e lo svolgimento, nonostante sia effettivamente controtendenza per il mondo dei supereroi, è incon ...continue

    Uno dei primi lavori di Gaiman, e si vede. Le idee ci sono, ma lo stile è derivativo, il ritmo moscio e lo svolgimento, nonostante sia effettivamente controtendenza per il mondo dei supereroi, è inconcludente e noioso.

    said on 

  • 3

    La maggior parte delle cose che "sanno tutti" è sbagliata. Il resto è meramente inesatto.

    Non so come valutare questa Graphic Novel, perchè non sono un'amante del genere. Non mi dispiacciono ma neanche le cerco, L'ho letta per il gioco dell'Osa e ne ho apprezzato molto le tavole, ma la sto ...continue

    Non so come valutare questa Graphic Novel, perchè non sono un'amante del genere. Non mi dispiacciono ma neanche le cerco, L'ho letta per il gioco dell'Osa e ne ho apprezzato molto le tavole, ma la storia mi ha convinta poco. Interessante l'inizio, poi si è un po' afflosciata, come succede ai fiori quando non gli si da acqua. I disegni sono splendidi e i colori ancora di più, però non so se possono bastare per esprimere un giudizio positivo.

    said on 

  • 4

    originale l'idea, straniante il ritmo (spesso in Gaiman), eccezionali i dialoghi tranne quelli che coinvolgono la protagonista e Batman (fastidioso usarlo così, come deus ex machina senza spessore). N ...continue

    originale l'idea, straniante il ritmo (spesso in Gaiman), eccezionali i dialoghi tranne quelli che coinvolgono la protagonista e Batman (fastidioso usarlo così, come deus ex machina senza spessore). Non tutto però è pienamente riuscito. Manca quel filo di maturità, di chimica che fa il grande romanzo o il grande fumetto. Una stella in più per i disegni di mcKeane, perfetti.

    said on 

  • 4

    " ehi... la sai una cosa? li ho visti i film, quelli di james bond e quella roba lì. li ho letti i fumetti, io. quindi sai cosa non farò? non ti rinchiuderò a chiave nello scantinato, prima di interro ...continue

    " ehi... la sai una cosa? li ho visti i film, quelli di james bond e quella roba lì. li ho letti i fumetti, io. quindi sai cosa non farò? non ti rinchiuderò a chiave nello scantinato, prima di interrogarti. non allestirò alcuna complicata trappola mortale dotata di raggio laser per poi lasciarti da sola, libera di fuggire. solo un idiota farebbe una cosa simile.
    sai invece cosa farò io?
    ti ucciderò.
    adesso. "

    said on