Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Blankets

By Craig Thompson

(329)

| Paperback | 9781891830433

Like Blankets ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

At 592 pages, Blankets may well be the single largest graphic novel ever published without being serialized first. Wrapped in the landscape of a blustery Wisconsin winter, Blankets explores the sibling rivalry of two brothers growing up in the isolat Continue

At 592 pages, Blankets may well be the single largest graphic novel ever published without being serialized first. Wrapped in the landscape of a blustery Wisconsin winter, Blankets explores the sibling rivalry of two brothers growing up in the isolated country, and the budding romance of two coming-of-age lovers. A tale of security and discovery, of playfulness and tragedy, of a fall from grace and the origins of faith. A profound and utterly beautiful work from Craig Thompson. The New Printing corrects 3 small typos, widening the spine graphics, but otherwise is identical to the first printing.

257 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Appassionante!

    Bellissima storia narrata con bellissimi disegni!

    Is this helpful?

    ]Gab(riele)[ said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Neve e ricordi

    Craig Thompson sa cosa sono i ricordi, conosce la differenza tra tristezza e malinconia. Sa quant'è bella la neve, e sa cosa succede quando si scioglie.
    Blankets va letto preparandosi bene. Perché è vero che è così bello da far male.

    Is this helpful?

    Christian Cabizza said on Apr 5, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    La chirurgia interiore.

    I tratti del disegno sono precisi e mirati tanto quanto lo sono i solchi che imprimono nell'animo di chi li ammira. Thompson sa essere di una delicatezza calda, confortante, ma lo è con una brutalità selvaggia, perché sa che non c'è peccato nel far s ...(continue)

    I tratti del disegno sono precisi e mirati tanto quanto lo sono i solchi che imprimono nell'animo di chi li ammira. Thompson sa essere di una delicatezza calda, confortante, ma lo è con una brutalità selvaggia, perché sa che non c'è peccato nel far sanguinare un po' per riuscire ad estirpare quanto di brutto e doloroso ci rode dal di dentro. Una chirurgia salvifica e necessaria.

    Is this helpful?

    Lastië • Dream now, fearless. said on Mar 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sulla copertina di questo volume si trova la scritta "un romanzo grafico", più che azzeccata come definizione perché chiamarlo solo "fumetto" sarebbe incredibilmente riduttivo. Una storia che senza immagini non avrebbe avuto senso, che traccia un sol ...(continue)

    Sulla copertina di questo volume si trova la scritta "un romanzo grafico", più che azzeccata come definizione perché chiamarlo solo "fumetto" sarebbe incredibilmente riduttivo. Una storia che senza immagini non avrebbe avuto senso, che traccia un solco nella mente. Bello, si divora immagine dopo immagine e quando arrivi alla fine ne vorresti ancora, perché non riesci a credere che quella sia la fine. Un retrogusto amaro che fa riflettere.

    Is this helpful?

    Anita90 said on Mar 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La lontananza di ciò che è successo ieri.

    Blankets è molto bello, oggettivamente bello, ma non mi è piaciuto molto.

    È dolce, tenero, disegnato da dio, ha un ritmo perfetto, riesce a far ragionare, pensa rapidamente e ti sembra quasi di essere con i personaggi mentre vivono. Si è presenti e ...(continue)

    Blankets è molto bello, oggettivamente bello, ma non mi è piaciuto molto.

    È dolce, tenero, disegnato da dio, ha un ritmo perfetto, riesce a far ragionare, pensa rapidamente e ti sembra quasi di essere con i personaggi mentre vivono. Si è presenti e si percepisce i loro pensieri, costantemente.
    Credo si tratti di una questione di empatia: i personaggi sono lontani da me. Non hanno niente in comune con me. Si sentono soli in modo diverso da come mi sento solo io, si innamorano in modo diverso da come mi innamoro io, vivono in un modo in cui non vivo io.

    Forse è perché non ho mai vissuto la religione, forse è perché loro sanno disegnare. Forse è perché non riesco a rivivere l'adolescenza con il distacco affettuoso con cui la interpreta Craig, è ancora così vicina, è già così lontana. La cosa triste è che l'ho letto all'età in cui lui lo ha scritto, eppure...

    Is this helpful?

    Andante con moto said on Mar 16, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book