Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Blink

The Power of Thinking Without Thinking

By

Publisher: Back Bay Books

4.0
(960)

Language:English | Number of Pages: 320 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Swedish , German , Italian , Chi simplified

Isbn-10: 0316010669 | Isbn-13: 9780316010665 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Audio CD , Audio Cassette , Hardcover , Others , eBook

Category: Business & Economics , Non-fiction , Social Science

Do you like Blink ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Blink is about the first two seconds of looking--the decisive glance that knows in an instant. Gladwell, the best-selling author of The Tipping Point, campaigns for snap judgments and mind reading with a gift for translating research into splendid storytelling. Building his case with scenes from a marriage, heart attack triage, speed dating, choking on the golf course, selling cars, and military maneuvers, he persuades readers to think small and focus on the meaning of "thin slices" of behavior. The key is to rely on our "adaptive unconscious"--a 24/7 mental valet--that provides us with instant and sophisticated information to warn of danger, read a stranger, or react to a new idea.
Gladwell includes caveats about leaping to conclusions: marketers can manipulate our first impressions, high arousal moments make us "mind blind," focusing on the wrong cue leaves us vulnerable to "the Warren Harding Effect" (i.e., voting for a handsome but hapless president). In a provocative chapter that exposes the "dark side of blink," he illuminates the failure of rapid cognition in the tragic stakeout and murder of Amadou Diallo in the Bronx. He underlines studies about autism, facial reading and cardio uptick to urge training that enhances high-stakes decision-making. In this brilliant, cage-rattling book, one can only wish for a thicker slice of Gladwell's ideas about what Blink Camp might look like. --Barbara Mackoff --This text refers to the Hardcover edition.

From Publishers Weekly
Starred Review. Best-selling author Gladwell (The Tipping Point) has a dazzling ability to find commonality in disparate fields of study. As he displays again in this entertaining and illuminating look at how we make snap judgments—about people's intentions, the authenticity of a work of art, even military strategy—he can parse for general readers the intricacies of fascinating but little-known fields like professional food tasting (why does Coke taste different from Pepsi?). Gladwell's conclusion, after studying how people make instant decisions in a wide range of fields from psychology to police work, is that we can make better instant judgments by training our mind and senses to focus on the most relevant facts—and that less input (as long as it's the right input) is better than more. Perhaps the most stunning example he gives of this counterintuitive truth is the most expensive war game ever conducted by the Pentagon, in which a wily marine officer, playing "a rogue military commander" in the Persian Gulf and unencumbered by hierarchy, bureaucracy and too much technology, humiliated American forces whose chiefs were bogged down in matrixes, systems for decision making and information overload. But if one sets aside Gladwell's dazzle, some questions and apparent inconsistencies emerge. If doctors are given an algorithm, or formula, in which only four facts are needed to determine if a patient is having a heart attack, is that really educating the doctor's decision-making ability—or is it taking the decision out of the doctor's hands altogether and handing it over to the algorithm? Still, each case study is satisfying, and Gladwell imparts his own evident pleasure in delving into a wide range of fields and seeking an underlying truth.
Sorting by
  • 4

    la prima impressione è istintiva, quindi è buona perché l'istinto è più saggio della ragione. però non abbiamo il controllo sui filtri che istintivamente attiviamo, quindi non è buona. comunque possiamo lavorare sui filtri. e d'altra parte sono così sprofondati nell'inconscio, a volte, che nemmen ...continue

    la prima impressione è istintiva, quindi è buona perché l'istinto è più saggio della ragione. però non abbiamo il controllo sui filtri che istintivamente attiviamo, quindi non è buona. comunque possiamo lavorare sui filtri. e d'altra parte sono così sprofondati nell'inconscio, a volte, che nemmeno li riconosciamo. per ogni colpo al cerchio arriva un colpo alla botte: in sostanza non è che alla fine se ne sappia molto più di prima - ma è così divertente leggerlo, gli esempi e le storie spesso lasciano a bocca aperta. non è un manuale che fornisce soluzioni, è un saggio che racconta e spiega cose che non immaginavo. bello.

    said on 

  • 4

    還可以

    還可以 但是沒有快思慢想好 快思慢想 不可以讀中譯本 中文翻譯太糟糕 要讀英文原文 才可以 兩書差別 第一 這本是二零零五年 快思慢想是二零一三年 當然 快思慢想的科學要先進的多 並且 快思慢想是由 在此領域多年的科學家寫的 這本有點像是司機的知識 或是名嘴寫的 他只是一個媒體人 不是 在此領域多年的專家 這本可以當入門書 說了很多有趣的事情 像是三角測試啦 等等的 但是 不是一本登峰造極的書

    said on 

  • 5

    La verità in un battito di ciglia

    La “prima impressione” che ci assale nel conoscere una persona nuova, l'”occhio clinico” del medico esperto, il “colpo d'occhio” con cui si abbraccia istantaneamente una situazione complessa e si decide cosa fare... o, per scendere su cose più frivole, quel “coup de coeur” che ci prende quando c ...continue

    La “prima impressione” che ci assale nel conoscere una persona nuova, l'”occhio clinico” del medico esperto, il “colpo d'occhio” con cui si abbraccia istantaneamente una situazione complessa e si decide cosa fare... o, per scendere su cose più frivole, quel “coup de coeur” che ci prende quando cerchiamo casa e finalmente entriamo in quella giusta, o quando scegliamo un cucciolo o un gattino da adottare, per non parlare dei colpi di fulmine... la lingua è piena di espressioni per definire quelle situazioni in cui il cervello sembra darci delle risposte così rapide e intuitive che spesso non sappiamo nemmeno come spiegarle a posteriori, sappiamo solo che “era così”. E che in genere erano giuste.
    Il libro esamina il fenomeno delle valutazioni fulminee, non basate apparentemente su un processo razionale: cerca di aprire la “porta chiusa” dietro la quale l'inconscio lavora e di analizzare e scomporre il processo che porta alla decisione. Ma l'autore non trascura assolutamente il rovescio della medaglia, i casi non rari in cui l'intuizione risulta sbagliata (e quando succede, non è solo sbagliata, è disastrosamente sbagliata!). Il fenomeno infatti è potente ma fragile, e occorre essere consapevoli di quali circostanze possono distorcerne il funzionamento (una per tutte: i pregiudizi). Di conseguenza fornisce gli strumenti per migliorare le condizioni in cui questi preziosi processi cognitivi inconsci possono funzionare al meglio, senza interferenze.
    (L'unico caso che non considera è quello di chi a volte ignora deliberatamente le proprie intuizioni, con la motivazione “ma no, sono tutte fisime mie” ma evidentemente personalità così idiotamente insicure esulano troppo dalla norma...).
    Io ho trovato il libro estremamente chiaro e appassionante, sia perché compatto e ben strutturato nella sua esposizione, sia perché gli esempi forniti sono veramente illuminanti: a differenza dei tipici libri divulgativi di questo genere, costellati da interminabili elenchi di ricerche di università americane in cui a un gruppo di studenti è stato chiesto di fare questo e a un gruppo quell'altro ecc ecc., qui l'autore si è concentrato più che altro su un pugno di storie vere, straordinariamente interessanti ed esaminate in ogni dettaglio per illustrare il funzionamento (o più spesso il malfunzionamento) del pensiero istantaneo.

    said on 

  • 5

    為朱古力餅、美奶滋試味的工作簡直超乎想象!真的可以分成這麼多特性,再評估為這麼多個等級嗎?相信試酒專家的舌頭和嗅覺也是同樣細膩。

    said on 

  • 5

    Bellissimo saggio in cui si sostiene che le decisioni che vengono prese, in genere, si avvalgono dell'istinto dei primi istanti. Tutto il pensiero e il ragionamento che vengono dopo non hanno tanta influenza. Anzi, spesso peggiorano la situazione.
    Avvincente.

    said on 

  • 4

    直覺

    同樣是講直覺力,作者把它叫做 snap judgement, rapid cognition, 意指瞬間判斷,快速認知的能力,耗時只需兩秒鐘.生物需此能力存活,當然也有出錯時,而背後通常有一系列獨特慣性,當我們辨識出這些原因時,便能夠自由操控訓練自己的潛意識,能夠在事情發生前兩秒就精準掌握狀況. 這種能力值得培養發掘.

    said on 

  • 3

    這本書有個毛病,就是很跳tone。我同意每一章都講得有道理,可是說來說去都不過是在證明人的瞬間判斷力,卻沒有一個我覺得驚喜的結論或方法路徑,感覺有點不了了之。

    said on 

  • 2

    Overrated book with very poor structure

    Here it is a fine example of how a smart idea and big marketing support can turn a mediocre book in a publishing success.


    The aim of this work is to analyze how we are able to take decisions on the spot ("in a blink") and how choices made in this way can prove more accurate than those take ...continue

    Here it is a fine example of how a smart idea and big marketing support can turn a mediocre book in a publishing success.

    The aim of this work is to analyze how we are able to take decisions on the spot ("in a blink") and how choices made in this way can prove more accurate than those taken after a lengthy process.

    The book, however, falls short in what, according to its preface, are its stated objectives. It folds out as a lengthy list of anecdotes, with no structure to hold them together.
    There is neither a clear description of how instantaneous decisions are taken (except a fuzzy reference to "thin slicing") nor an explanation of when "blink thinking" makes sense that goes beyond the obvious (contexts with high complexity and limited time for decisions).

    Some of the stories and evidences quoted are actually interesting, but are not used to elaborate a robust argument and seem to have limited reference to the scope of the book.

    So, in a nutshell, very disappointing.

    said on