La tua ragazza ti ha lasciato. Con un sms. No, non ti ha scritto semplicemente “è finita”. Ti ha mandato per sbaglio un messaggio destinato al suo amante.Così ti ritrovi solo e spaesato nell’inverno di Monaco di Baviera. Siete venuti qui per partecip ...Continua
Blue Tango
Ha scritto il 17/06/18
SPOILER ALERT
UND WAS MACHEN WIR JETZ? 3 STELLE E 1/2
E adesso cosa facciamo? In tedesco stentato nelle conversazioni del protagonista rappresenta una bella sintesi di questo intenso breve romanzo di David Trueba. La trama è molto semplice (e, in fondo, non così importante): Beto (trentenne) e la sua b...Continua
Stefan671
Ha scritto il 16/08/16
Blitz

David Trueba ha uno stile piacevole, qualunque cosa racconti. Il romanzo non è male, anche se non scoppiettante

Alessandro Rocco
Ha scritto il 15/08/16
Perplesso
Mah, l'idea del libro è buona, un giovane architetto sul lastrico che viene piantato dalla sua ragazza con un sms che era destinato in realtà all'amante e che poi si trova invischiat in una strana relazione con una donna tedesca di sessant'anni che è...Continua
Jane Austen
Ha scritto il 12/08/16
Rivoglio il trueba di "aperto tutta la notte"...
... perché questo è il fratello gemello ciucco perso (ubriaco per i non brianzoli:-)) di chissà quale bevanda strana: uno scritto - romanzo breve mi par troppo - senza senso che non comunica nulla e pure le parti che dovrebbero essere erotiche sono s...Continua
Ciccioenri
Ha scritto il 01/08/16
tristezza (uno e mezzo).
Libro anomalo, sbilanciato. L'unico capitolo che ha un minimo di senso è il primo, solo perché risulta più strutturato (90 e passa pagine). Gli altri capitoli sembrano un assemblaggio di piccoli 'soggetti' da sviluppare: durano una, due, tre quattro...Continua

Layura
Ha scritto il May 11, 2016, 13:34
Essere un figlio senza figli faceva di me un binario morto
Pag. 100
Layura
Ha scritto il May 11, 2016, 13:16
Ciò che si evita è anche ciò che si desidera
Pag. 87
Layura
Ha scritto il May 11, 2016, 13:14
La gente è stupida. No, mi corresse lei. Non è stupida, ha paura. Il fatto è che la vecchiaia è orrenda, disse, non dimenticare che il degrado ci fa paura. Cerchiamo di posticipare il declino il più possibile, ma con poco successo. Io con gli specchi...Continua
Pag. 83
Layura
Ha scritto il May 11, 2016, 13:11
Mi è sempre mancato il fatto di partecipare ai riti collettivi. La disgrazia di un individualista è non sentirsi mai incluso nella parola “tutti”, nell’espressione “gente”.
Pag. 80
Layura
Ha scritto il May 11, 2016, 07:25
Parlavamo di edifici e parlavamo di noi. Nominavamo un quartiere e nominavamo qualcosa di personale. Indicavamo qualcosa fuori e stavamo indicando qualcosa dentro.
Pag. 76

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi