Blue

Di

Editore: Corbaccio

4.2
(2071)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 350 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo , Catalano , Francese , Portoghese

Isbn-10: 8863802777 | Isbn-13: 9788863802771 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Blue?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Molto probabilmente il mio organismo aveva prodotto più adrenalina negli ultimi giorni che nei sedici anni precedenti. Erano successe così tante cose e avevo avuto così poco tempo per riflettere" Gwendolyn ha tutte le ragioni di questo mondo per pensarla così. Ha appena scoperto di non essere una normale ragazza londinese, bensì una viaggiatrice nel tempo che i Guardiani - una setti segreta che ha sede nel dedalo di vie intorno a Temple Church - inviano nelle epoche passate per prelevare una goccia di sangue dai dodici prescelti e completare il cronografo, una missione da cui dipende il destino dell'umanità. Peccato che la sua famiglia non l'avesse informata perché tutti erano convinti che la predestinata fosse l'odiosa cugina Charlotte e peccato che, di conseguenza, Gwen avesse trascorso gli ultimi sedici anni della propria vita a studiare (poco), giocare (molto), chiacchierare e divertirsi con le amiche come ogni ragazza. Mentre avrebbe dovuto imparare a tirare di scherma, ballare il minuetto, apprendere nozioni di storia universale e conversare in modo appropriato con l'aristocrazia del Settecento. Quasi tutto, nella sua nuova situazione, la infastidisce: essere sballottata avanti e indietro nei secoli, la supponenza mista a invidia della cugina Charlotte, la noia delle lezioni di ballo e portamento... Poche cose le piacciono: il piccolo gargoyle fantasma Xemerius, che solo lei Gwen può vedere e, naturalmente, il suo compagno di viaggi nel tempo: Gideon, bello da morire...
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Potrei fare un copia e incolla della recensione di Red dato che la mia opinione rimane la medesima. Gwendolyn è sempre irritante, Gideon è sempre odioso, ma finalmente è entrato in scena un personaggi ...continua

    Potrei fare un copia e incolla della recensione di Red dato che la mia opinione rimane la medesima. Gwendolyn è sempre irritante, Gideon è sempre odioso, ma finalmente è entrato in scena un personaggio simpatico: Xemerius! Finalmente. Un piccolo demone che segue Gwendolyn e gli racconta tutti i pettegolezzi che accadono in sua assenza. Io ci provo con tutta me stessa ad allargare i miei orizzonti e leggere libri diversi da quelli che leggo solitamente, ma poi mi ritrovo in mano queste ciofeche ripetitive e me ne pento. 3/4 di libro sono dedicati ad insultare Gwendolyn per la sua inettitudine nello svolgere attività tipiche del passato, cosa che non mi dispiace ma dopo un pò viene a noia, e per l'altro quarto bisogna sorbirsi le pippe mentali di Gwendolyn per Gideon che la bacia e poi la tratta male e poi esce con Charlotte..... Ma come fa a piacere così tanto questa trilogia? Io non me ne capacito. Leggerò anche il terzo e poi addio signora Gier!

    ha scritto il 

  • 4

    Incipit: "Signori siamo in una chiesa! Non ci si bacia qui dentro!". Spalancai gli occhi sgomenta e mi staccai convinta di vedermi piombare addosso un antiquato sacerdote con la tonaca svolazzante e ...continua

    Incipit: "Signori siamo in una chiesa! Non ci si bacia qui dentro!". Spalancai gli occhi sgomenta e mi staccai convinta di vedermi piombare addosso un antiquato sacerdote con la tonaca svolazzante e l'espressione censoria, pronto a investirci con un predicozzo tonante. Invece non era stato il parroco a disturbare il nostro bacio...
    Per Gwendolyn e Gideon si prospettano altri viaggi nel tempo allo scopo preciso di avere due incontri col Conte di Saint Germain, capostipite dei viaggiatori temporali.
    Il primo incontro dovrà avvenire durante una Soirée organizzata da Lady Brompton. Il secondo incontro, invece, avverrà durante un ballo.
    Gwendolyn viene quindi affidata alle cure di Mr Giordano, esperto in usi dell’epoca. Da lui dovrà imparare la situazione storica esistene alla fine del ‘700, i balli e le movenze, ma pare che la giovane sia assolutamente negata, almeno a detta di Giordano e della cugina Charlotte che gli fa da assistente.
    Intanto pare che fra Gwen e Gideon sia scoccata una scintilla, infatti, sebbene lui nel presente risulti sempre piuttosto duro e sgarbato nei confronti della povera ragazza, nel passato, al contrario, si mostra molto attratto da lei, fino al punto di confessarle il suo amore.
    In questo secondo episodio, durante una delle necessarie trasmigrazioni giornaliere, Gwendolyn incontra suo nonno Lucas ancora in età giovanissima. I due stringono amicizia e Lucas viene messo a parte della situazione di latitanza nella quale si trovano Lucy e Paul a causa del furto del cronografo. Il giovane nonno non riesce a farsene una ragione così da appuntamento a Gwen in un’epoca futura in modo da raccogliere maggiori informazioni prima che lei possa recarsi al ballo al cospetto del pericoloso Conte.
    A fare da animale da compagnia a Gwen troviamo il fantasma di un doccione gotico di nome Xemerius, molto carino e dal caratterino pungente.
    Davvero divertenti gli avvenimenti accaduti durante la soirée, ma non voglio anticiparli.
    Il finale ci lascia con un punto interrogativo che dovremo assolutamente svelare leggendo il successivo romanzo della serie dal titolo GREEN.
    Adoro questa saga, mi piace Gwendolyn, la protagonista perchè non è la solita eroina triste e cupa piena di fisse negative. E' sveglia, autoironica, divertente e fresca. Simpaticissima la sua amica Leslie e il bel Gideon non è il ragazzo tormentato che troviamo di solito nei romanzi del genere, è molto ironico, a volte scontroso, ma anche interessante. E non dimentichiamoci di Xemerius, personaggio davvero unico!
    Storia sempre avvincente, ben costruita e basata su in’idea davvero originale.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Non ce la faccio a staccarmi da Gideon e Gwen. Stimola la mia curiosità e la voglia di continuare a macinare capitoli. Voglio sapere di più sulle profezie sui viaggiatori del tempo, sulle evoluzioni d ...continua

    Non ce la faccio a staccarmi da Gideon e Gwen. Stimola la mia curiosità e la voglia di continuare a macinare capitoli. Voglio sapere di più sulle profezie sui viaggiatori del tempo, sulle evoluzioni dei vari personaggi, sia del presente che del passato. Stupendo.

    ha scritto il 

  • 5

    Inizio il libro, arrivo a pagina 90 circa.... Si è fatto tardi, leggerò ancora un capitolo. Dopo un tempo che mi sembrava 10 minuti era già finito il libro....
    Questo spiega quanto il libro è bello e ...continua

    Inizio il libro, arrivo a pagina 90 circa.... Si è fatto tardi, leggerò ancora un capitolo. Dopo un tempo che mi sembrava 10 minuti era già finito il libro....
    Questo spiega quanto il libro è bello e coinvolgente. Mi piace questa storia perché è diversa, i salti nel tempo fanno in modo che la trama non sia troppo lineare, ma neanche troppo complicata. L'autrice è stata molto abile nello svolgere la storia senza contraddizioni e dettagli inutili o mancanti. I personaggi mi piacciono abbastanza. Gideon non è molto approfondito, ma secondo me dovrebbe perché è un personaggio importante, dato che è il compagno di viaggi di Gwen, la protagonista. Il terzo libro sarà ricco di risposte, o almeno così si spera! Lo inizierò subito!

    ha scritto il 

  • 3

    Secondo capitolo.

    Non sto a riscrivere le stesse cose che avevo detto per il primo capitolo della saga (se vi interessa leggete qui http://www.anobii.com/books/review/568285b4495a0684778b47e1).
    Qui l'autrice cerca di m ...continua

    Non sto a riscrivere le stesse cose che avevo detto per il primo capitolo della saga (se vi interessa leggete qui http://www.anobii.com/books/review/568285b4495a0684778b47e1).
    Qui l'autrice cerca di mischiare le carte tra i personaggi complicandone i rapporti ed aggiungendo qualche evento sporadico,ma alla fine si rivela lo stesso espediente usato nella trilogia dei sogni (sebbene sia stata scritta a posteriori,ma letta da me prima!!!).
    Insomma il libro non decolla.

    ha scritto il 

  • 2

    Un secondo un po' fiacco

    A differenza di Red, Blue mi ha un po' annoiata, l'ho trovato leggermente ripetitivo... Ho apprezzato tantissimo l'introduzione di Xemerius, molto simpatico e dinamico, però avrei preferito un approfo ...continua

    A differenza di Red, Blue mi ha un po' annoiata, l'ho trovato leggermente ripetitivo... Ho apprezzato tantissimo l'introduzione di Xemerius, molto simpatico e dinamico, però avrei preferito un approfondimento su personaggi secondari, capisco però che la narrazione in prima persona è un limite.

    ha scritto il 

  • 5

    Capitolo intermedio della saga delle gemme, continua la storia della viaggiatrice nel tempo Gwendolyn. Trovo che il libro sia stato un pò piatto, succede pochino nelle 300 pagine, forse poteva essere ...continua

    Capitolo intermedio della saga delle gemme, continua la storia della viaggiatrice nel tempo Gwendolyn. Trovo che il libro sia stato un pò piatto, succede pochino nelle 300 pagine, forse poteva essere una duologia? Tuttavia molto scorrevole, carino e simpatico, Curiosa di sapere cosa succederà e cosa si nasconde dietro i misteri che non sono stati ancora svelati!

    ha scritto il 

  • 2

    Qui succede qualcosa in più che nel primo libro. E' chiarissimo che tutta la "trilogia" è in realtà concepita come un libro unico dato che, presi singolarmente, i volumi non hanno proprio capo e coda. ...continua

    Qui succede qualcosa in più che nel primo libro. E' chiarissimo che tutta la "trilogia" è in realtà concepita come un libro unico dato che, presi singolarmente, i volumi non hanno proprio capo e coda. Continua a leggersi facile facile, ma sempre meglio di molti altri libri dello stesso genere. Confermo l'opinione che avevo sul libro precedente, ma del resto è chiaro che in realtà il libro è solo uno.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per