Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Bomarzo

By

Publisher: Planeta

4.4
(61)

Language:Español | Number of Pages: 679 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , German , Italian

Isbn-10: 8432204692 | Isbn-13: 9788432204692 | Publish date:  | Edition 4

Also available as: Hardcover , Others , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature

Do you like Bomarzo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Prima puntata:
    Non basta avere una cultura enciclopedica sul passato e sapere anche quello che i più ignorano di non sapere; non basta possedere un vocabolario lussureggiante e sfoggiare un linguaggio pieno di sfumature; non basta avere capacità di introspezione psicologica e una immaginaz ...continue

    Prima puntata:
    Non basta avere una cultura enciclopedica sul passato e sapere anche quello che i più ignorano di non sapere; non basta possedere un vocabolario lussureggiante e sfoggiare un linguaggio pieno di sfumature; non basta avere capacità di introspezione psicologica e una immaginazione pittorica in grado di dare smalto ad ogni evento o situazione ricostruita. Non basta! Quello che l'autore ha scritto attorno al suo personaggio è davvero il quadro ricco e fosco di un' epoca cruciale della storia italiana come il Rinascimento, ma è una vera palla.
    Tutto è troppo lento, articolato e grave: sembra (e certo vuole esserlo) una voce cavernosa che dall'oltretomba ci mostra uomini e cose di un mondo crudele, reale, ma senza sangue.
    Di fronte alla sciocca banalità del romanzo di Barbero che precede appena la lettura di questo, Bomarzo è davvero una poderosa impresa del suo autore: ma superare le sue 600 e rotte pagine è un'altrettanto poderosa impresa da parte del lettore.
    (segue)

    Seconda (e ultima) puntata.
    Il libro è terminato il giudizio non cambia se non...
    Se non che è uno di quei libri difficili, ostici nei quali si sente il genio e la grandezza dell'autore e si resta un po' smarriti per non essere in grado di apprezzarli a pieno (parlo per me é chiaro). Grandi crudeltà e grandi malinconie, sciatteria e passioni devastanti, solitudi irrimediabili e orgogli smisurati che le provocano. Insomma é un romanzo che, nonostane tutto, vale la pena di leggere. Chi vincesse la sfida che Mujica Lainez lancia ad ogni lettore ne trarrà certo un grande piacere.

    [audiolibro]

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    Editus Ursae

    Polimartium, oggi Bomarzo, feudo di Pier Francesco Orsini detto Vicino, ideatore del Sacro Bosco con i suoi misteriosi mostri di pietra vulcanica.
    Uomo del Rinascimento, al quale è stata pronosticata l’immortalità dall’astrologo di famiglia, racconta in prima persona gli avvenimenti dell ...continue

    Polimartium, oggi Bomarzo, feudo di Pier Francesco Orsini detto Vicino, ideatore del Sacro Bosco con i suoi misteriosi mostri di pietra vulcanica.
    Uomo del Rinascimento, al quale è stata pronosticata l’immortalità dall’astrologo di famiglia, racconta in prima persona gli avvenimenti dell’Italia del XVI secolo, l’ascesa dei Farnese, la rivalità con i Colonna, l’amicizia con i Medici gli intrighi dei Papi Leone X e Paolo III espressioni delle loro importanti famiglie, la figura di Carlo V, l’incontro con Benvenuto Cellini, Giorgio Vasari e grandi artisti di quel periodo. Segnato dalla gobba, attratto dai misteriosi Etruschi dei quali si sente l'erede, colleziona tutto ciò che è bello, contraddittorio, ambiguo, feroce, ora vittima ora carnefice. La storia di Vicino, molto romanzata, termina poco dopo la battaglia di Lepanto, nel classico modo con cui, spesso, terminavano le vite dei Potenti di quei tempi

    said on 

  • 5

    Lo stile di MML può senz'altro non piacere, anzi esasperare per la sua verbosità. A me invece piace, mi affabula, e concordo sul giudizio della critica che definisce questo romanzo il capolavoro dello scrittore argentino. Peccato che la traduzione italiana (Cesco Vian) sia indecente.

    said on 

  • 4

    L'Ottava meravglia del mondo e i documenti in Argentina

    La storia romanzata del segreto che sottende alla creazione dei famosi mostri di Bomarzo (Vt), definiti da molti l'ottava meraviglia del mondo.
    Pier Francesco Orsini, l'indiscusso protagonista, ne fa di cotte e di crude, non ultimo riesce a far fuori ben due fratelli, Girolamo e Malaerbe; r ...continue

    La storia romanzata del segreto che sottende alla creazione dei famosi mostri di Bomarzo (Vt), definiti da molti l'ottava meraviglia del mondo.
    Pier Francesco Orsini, l'indiscusso protagonista, ne fa di cotte e di crude, non ultimo riesce a far fuori ben due fratelli, Girolamo e Malaerbe; rende infelici parecchie persone, in primis la moglie e si dà alternativamente al misticismo e alle sfrenatezze sessuali. In compenso ci lascia i bellissimi mostri di pietra e anche una biblioteca vuota. Già perché pare che l'autore del tomo per scriverlo abbia attinto a parecchi documenti originali e che poi se li sia portati via con sé quando ha fatto rientro nella sua natia Buenos Aires.

    said on 

  • 5

    Libro muy bueno sobre la época (política, sociedad, economía, pensamiento), enrevesada con el tema de la alquimia. Eso sí, para aquell@s que se aventuren a leerlo, ¡cuidado con el principio! Reconozco que es un coñazo cuando os cuentan la historia de cada familia importante de Italia T_T

    said on 

  • 5

    Como era de esperar Bomarzo no me ha decepcionado. Siguiendo la línea habitual del autor, la novela, aunque escrita en prosa lleva incorporada una musiquilla de verso. Cientos personajes, con excelentes descripciones de la vida en la Italia del Renacimiento, durante el reinado de Carlos V. Entre ...continue

    Como era de esperar Bomarzo no me ha decepcionado. Siguiendo la línea habitual del autor, la novela, aunque escrita en prosa lleva incorporada una musiquilla de verso. Cientos personajes, con excelentes descripciones de la vida en la Italia del Renacimiento, durante el reinado de Carlos V. Entre otros acontecimientos de los que es testigo el protagonista, me han fascinado la coronación de Carlos V como emperador y la batalla de Lepanto.

    Altamente recomendada.

    said on