Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Boom!

Ovvero: la strana avventura sul pianeta Plonk

Di

Editore: Einaudi (Super ET)

3.4
(316)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 156 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Chi tradizionale , Olandese , Ceco

Isbn-10: 8806207873 | Isbn-13: 9788806207878 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Massimo Bocchiola

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace Boom!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Anche se è un ragazzino vivace, a scuola Jim non è che sia molto brillante: qualcuno - ma è solo la sorella - dice che corre addirittura il rischio di finire in un istituto per bambini ritardati. D'altra parte, non sarebbe male sapere cosa pensano di lui gli insegnanti. Meno male che il suo amico Charlie ha un'idea davvero brillante: basta nascondere un walkie-talkie in sala professori! Detto fatto. I prof arrivano, discutono, se ne vanno. Anzi no, Mr Kidd e Mrs Pearce restano, e una volta soli iniziano a parlare in una strana lingua: sono forse rapinatori di banca che comunicano in codice? o spie? o marziani? I due nascondono un segreto, Jim e Charlie ne sono convinti e iniziano la loro indagine senza sapere che si stanno mettendo davvero nei guai. Charlie scompare, Jim rischia di essere a sua volta rapito. E a questo punto la storia decolla verso un pianeta misterioso, a 70.000 anni luce dalla Terra.

Ordina per
  • 2

    Il protagonista di questa storia è Jim.
    Jim è un ragazzino vivace con una famiglia molto stramba. Un giorno, a causa di una frase pronunciata dalla sorella, decide di scoprire cosa i suoi professori pensano di lui. In ciò è aiutato dal suo amico Charlie e dai suoi walkie-talkie.
    I due ...continua

    Il protagonista di questa storia è Jim.
    Jim è un ragazzino vivace con una famiglia molto stramba. Un giorno, a causa di una frase pronunciata dalla sorella, decide di scoprire cosa i suoi professori pensano di lui. In ciò è aiutato dal suo amico Charlie e dai suoi walkie-talkie.
    I due infatti lasciano gli apparecchi in sala professori per ascoltare “in diretta” la riunione. Ma quando due di essi rimangono da soli nella sala, ecco fuoriuscire dall’apparecchio strane parole in una lingua incomprensibile. Che lingua è? Cosa si sono detti i due usando quello strano codice?
    Charlie comincia ad indagare finché non scompare nel nulla. Toccherà a Jim ritrovare il suo amico e scoprire il mistero che nascondono i due insegnanti.

    Mi sono accostata a questa lettura con fiducia, in fondo Mark Haddon è l’autore de “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” in cui egli ha affrontato con delicatezza il tema dell’autismo, avrebbe potuto mai deludermi?
    SI’, SI’ e Si’. Perchè mi sono ritrovata a leggere una storiella per bambini che, all’inizio era pure divertente, ma poi…una banalità dietro l’altra.

    ha scritto il 

  • 4

    Dal momento esatto in cui Jimbo e il suo migliore amico ,Charlie, mettono un walkie talkie nella sala professori e ascoltano due dei loro insegnanti parlare tra di loro in un linguaggio segreto, sanno che per loro comincerà presto un'avventura.
    Ma cosa significa realmente "spudtevch" e p ...continua

    Dal momento esatto in cui Jimbo e il suo migliore amico ,Charlie, mettono un walkie talkie nella sala professori e ascoltano due dei loro insegnanti parlare tra di loro in un linguaggio segreto, sanno che per loro comincerà presto un'avventura.
    Ma cosa significa realmente "spudtevch" e perchè gli occhi del Professor Kidd diventano di un blu fluorescente quando Charlie glielo chiede?
    Forse i loro due insegnanti sono due agenti che parlano in codice. Forse sono spie. Qualsiasi cosa sia, i due amici sono determinati a scoprirlo.
    L' avventura comincerà presto e potrà terminare solo con un potente...BOOM.
    Pur non essendo, assolutamente e categoricamente il mio genere,"Boom" è il più bel libro per ragazzi che abbia mai letto.
    Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Apprezzando molto Mark Haddon, autore dei bellissimi "Lo Strano caso del cane ucciso a mezzanotte" e "La casa rossa", ed essendo mio figlio dodicenne un grande appassionato di Fantascienza, ho pensato che questo libro poteva esssere un regalo indovinato. E infatti lo è stato. Così l'ho letto anch ...continua

    Apprezzando molto Mark Haddon, autore dei bellissimi "Lo Strano caso del cane ucciso a mezzanotte" e "La casa rossa", ed essendo mio figlio dodicenne un grande appassionato di Fantascienza, ho pensato che questo libro poteva esssere un regalo indovinato. E infatti lo è stato. Così l'ho letto anche io, confermando la mia impressione che Haddon è uno scrittore di qualità anche nei libri destinati principalmente ai bambini.

    ha scritto il 

  • 0

    Narra di un ragazzo che ha dei problemi a scuola,sua sorella inventa una scherzo dicendogli che i prof lo manderanno in una scuola speciale. Jimbo insieme al suo miglior amico Charlie volendo scoprirne di più, mettono un walkie-talkie nella sala dei professori. I prof vanno e vengono, ma solo due ...continua

    Narra di un ragazzo che ha dei problemi a scuola,sua sorella inventa una scherzo dicendogli che i prof lo manderanno in una scuola speciale. Jimbo insieme al suo miglior amico Charlie volendo scoprirne di più, mettono un walkie-talkie nella sala dei professori. I prof vanno e vengono, ma solo due prof si fermano e cominciano a parlare una strana lingua a loro incomprensibile. Jimbo e Charlie indagano sulla presunta lingua dei prof, non curanti del pericolo in cui si cacceranno. In seguito Charlie scomparirà e Jimbo verrà quasi rapito nel tentativo di ritrovare il suo miglior amico. A questo punto, la storia decolla verso un altro pianeta a loro misterioso.
    Giacomo S. T: (I E)

    ha scritto il 

  • 3

    Bello per i ragazzi, poco adatto agli adulti

    "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" mi è piaciuto, e allora ho pensato di leggere anche questo. Ma niente a che vedere. Una storia di fantascienza per ragazzi. Certo che la può leggere chiunque, anche un adulto, e passare piacevolmente un po' di tempo. Ma nulla di particolare, a meno ch ...continua

    "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" mi è piaciuto, e allora ho pensato di leggere anche questo. Ma niente a che vedere. Una storia di fantascienza per ragazzi. Certo che la può leggere chiunque, anche un adulto, e passare piacevolmente un po' di tempo. Ma nulla di particolare, a meno che, ripeto, non hai 13 anni.

    ha scritto il 

  • 4

    LEZIONI DI VITA

    Erano le 10.30 di sera ed io ero dentro la libreria da 2 ore a girovagare aprendo libri assolutamente a caso quando decisi che, essendo l’unico cliente fino a quel momento, non potevo uscire a mani vuote facendo finta di nulla come al solito.
    Va bene girare e rigirare e ririgirare e sfoglia ...continua

    Erano le 10.30 di sera ed io ero dentro la libreria da 2 ore a girovagare aprendo libri assolutamente a caso quando decisi che, essendo l’unico cliente fino a quel momento, non potevo uscire a mani vuote facendo finta di nulla come al solito.
    Va bene girare e rigirare e ririgirare e sfogliare e risfogliare e ririsfogliare, ma dopo due lunghissime ore (peraltro notturne) vuoi dirmi che non hai trovato assolutamente nulla da comprare in una libreria di 5 stanze con gli scaffali fino al soffitto? Un thriller, un classico, un libro di fotografie, un manuale di cose da fare al mercoledì sera alle 10.30, un libro di attacca-stacca da regalare al primo cuginetto-nipote-bimbo sconosciuto che trovi per strada, qualcosa ci deve essere.
    Io quella sera me ne uscii con Boom.
    Un altro giorno, si parla di 12 anni fa, feci lo stesso ragionamento in un negozio di dischi e me ne andai con un disco dei Killswitch Engage in borsa perché, cito testuali parole riferite all’amico, “Mi piace la copertina”. “Ma non li conosci!!!” “Si, ma la copertina è bella quindi…”.
    Quindi niente. Al tempo ascoltavo New Metal (o new rock come lo chiamarono di li a breve o crossover come lo chiamavano prima o merda secca di fine anni ’90 come lo chiamano ora) e i Killswitch Engage non sapevo assolutamente chi fossero. Venne fuori che, per purissimo caso, i Killswitch Engage erano new metal, o qualcosa di simile, ma alla seconda canzone si scoprì anche la cosa più importante: quell’album pagato 40.000 lire (a scriverlo già mi fa innervosire) era una completa, totale, incredibile merda.
    Non imparai la lezione, questo dovrebbe esservi ormai chiaro, ma decisi che di lì in poi, se proprio dovevo comprare qualcosa per non sentirmi in colpa delle mie interminabili ore passate a girovagare per negozi di musica-librerie-videoteche, l’avrei pagato poco e sarei stato moooolto attento nella scelta.
    E quindi ho scelto Boom: un libricino di 150 pagine scritto largo, pagato 8 euro, che parla di due ragazzini invischiati in un’avventura fantascientifica con professori alieni, ragni parlanti e passaggi spazio temporali.
    Insomma, non ho imparato veramente una beneamata ceppa.

    DIFETTI: A dir la verità ben pochi. L’unica cosa che si può rimproverare ad Haddon è l’indefinibile età dei protagonisti che a volte sembrano bimbi della scuola elementare e altre volte paiono di qualche anno più grandi (seconda-terza media?)
    Per il resto il libricino è davvero piacevole da leggere, studiato bene nella sua fantascientificità per ragazzi (molto più credibile del 90% degli Urania tra le altre cose) e con protagonisti simpatici e ottimamente tratteggiati.
    In definitiva: un buonissimo assaggio di simpatica fantascienza per i più piccoli.
    (Altro che Killswitch Engage….)

    ha scritto il 

  • 4

    Simpaticissimo romanzo fantascientifico, forse pensato per ragazzi, ma io direi adatto anche agli adulti. L'ironia british di Mark Haddon ancora una volta ha colpito nel segno.

    ha scritto il 

  • 4

    piacevole

    Un libro comprato completamente al buio, seguendo solo l'offerta irripetibile di amazon (99 cent) e le buone recensioni qui dentro.


    Mi ha sorpreso, una lettura facile (adatto ad adolescenti), scorrevole, piacevole con una storia poco complessa ma che, pagina dopo pagina, prende sempre di p ...continua

    Un libro comprato completamente al buio, seguendo solo l'offerta irripetibile di amazon (99 cent) e le buone recensioni qui dentro.

    Mi ha sorpreso, una lettura facile (adatto ad adolescenti), scorrevole, piacevole con una storia poco complessa ma che, pagina dopo pagina, prende sempre di piu' fino a voler vedere come finisce.
    Una fantascienza atipica ma simpatica

    ha scritto il 

  • 4

    Ho ritrovato lo stile dello strano caso del cane ucciso a mezzanotte. Una lettura piacevole, come tornare a guardare per qualche ora il mondo con gli occhi di un bambino.

    ha scritto il 

Ordina per