Squanit
Ha scritto il 05/03/12
La ferita inguaribile dell'esodo: l'esilio di chi parte ed è costretto a lasciare la propria terra e quella dei propri padri; l'esilio di chi resta ed è costretto ad essere privato della propria lingua e della propria cultura, un esilio interno. Vive...Continua
Aida
Ha scritto il 12/01/12
Strano libro a due voci (molto bello il ritmo di quella di Nelida Milani), utile a conoscere una tragedia dimenticata o, meglio, mai riconosciuta tale. La lettura, prima o dopo, di "Qui è proibito parlare" di Boris Pahor rende completo un quadro in c...Continua
Susetta53
Ha scritto il 28/04/10
Bora
Il vero protagonista del volume è l'esodo istriano. E' la storia di due donne, entrambe nate in Istria, a pola, entrambe coinvolte dalla tragedia che colpì le popolazioni italiane, durante e immediatamente dopo il secondo conflitto mondiale. Una part...Continua
Lalla
Ha scritto il 13/02/10
Bora 1998

1998, Anna Maria Mori, Nelide Milani. Frassinelli editore,collana "Narrativa", prima edizione 1998.

Bergblue
Ha scritto il 18/05/08
"Ci sono cose accadono e non si sa bene perchè. Accadono e basta, e noi ci siamo dentro. Cosa possiamo cambiare? Nell'aria è sospesa una specie di angoscia che penetra fino in fondo ai cuori." <br />... sono pagine belle, fitte di ricordi inti...Continua

Squanit
Ha scritto il Mar 05, 2012, 10:23
Quando mio zio prese congedo dalla sua casa ebbe la curiosa sensazione di sentirsi all'improvviso limitare la vita: "Mi hanno rubato il mio destino".
Pag. 134
Squanit
Ha scritto il Mar 05, 2012, 10:18
Era allegra la tolleranza, semmai condita solo di un po' di bonaria ironia, di tutti verso tutto; e prima ancora verso se stessi. [..] E sono cresciuta, anche invecchiata, con un mai sopito rancore verso chi (chi?) mi ha derubato di quella che per me...Continua
Pag. 125
Squanit
Ha scritto il Mar 05, 2012, 10:13
Noi qua per conservare noi stessi abbiamo dovuto fossilizzarci, rimanere fermi al giorno della lacerazione, essere quello che fummo.
Pag. 78
Squanit
Ha scritto il Mar 05, 2012, 10:09
Il nome era un simbolo, e quando i simboli cadono, nulla è più come prima.
Pag. 162
Squanit
Ha scritto il Mar 05, 2012, 10:07
Il nostro nemico siete diventati voi: perchè, restando, avete sminuito in qualche modo il nostro andarcene: dall'Istria, se ne sono andati tutti: o quasi...E voi siete quel "quasi". Il vostro nemico siamo diventati noi. Perchè, andandocene, vi abbiam...Continua
Pag. 218

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi