Branchie

Di

Editore: Einaudi (Stile libero)

3.3
(4260)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 185 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Francese , Olandese

Isbn-10: 8806184288 | Isbn-13: 9788806184285 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Tascabile economico , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Branchie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Protagonista è un ragazzo che fabbrica acquari e studia il comportamento dei pesci. Malato di cancro, si trascina abulico da una festa all'altra al seguito di una fidanzatina, nei quartieri alti di Roma. Finché gli arriva una proposta curiosa: trasferirsi in India e costruire un acquario per una misteriosa signora. L'India di Ammaniti si rivela un continente fragorosamente eccessivo, che sembra nato da una mente eccitata e febbricitante. Succede di tutto: il ragazzo è sequestrato da una banda di arancioni, si unisce a un gruppo di musicisti che vivono sottoterra, viene sedotto da una ragazza che vive in un castello, e scopre che la signora capeggia una banda di delinquenti specializzati in trapianti di organi prelevati ad indiani vivi.
Ordina per
  • 5

    cavolo è una figata di storia

    Ha un po' dello splatter pero' la storia regge tutta , mi e' piaciuta tantissimo , bello!
    C'e' una piccola , lieve stonatura alla fine pero' ...
    Un malato terminale che resuscita ... mi sembra un po' ...continua

    Ha un po' dello splatter pero' la storia regge tutta , mi e' piaciuta tantissimo , bello!
    C'e' una piccola , lieve stonatura alla fine pero' ...
    Un malato terminale che resuscita ... mi sembra un po' manipolato come finale , pero' dai ci sta un imprecisione !

    ha scritto il 

  • 4

    Consigliato

    Leggero, comico, surreale, questo libro ha tutte le carte in regola per una lettura piacevole, veloce e divertente.
    L'Ammaniti degli esordi fa fare risate indimenticabili.

    ha scritto il 

  • 2

    Gnec (Oh, No!)

    Questo è il mio quarto libro di Niccolo' Ammaniti. Non mi è piaciuto. Siamo d'accordo che questo libro fu il suo esordio, ma ragazzi. Troppo inverosimile, ricorda troppo un film d'azione di mezza tacc ...continua

    Questo è il mio quarto libro di Niccolo' Ammaniti. Non mi è piaciuto. Siamo d'accordo che questo libro fu il suo esordio, ma ragazzi. Troppo inverosimile, ricorda troppo un film d'azione di mezza tacca, totalmente disconnesso, completamente discordante dai suoi lavori successivi. Forse è anche vero, che non può piacere ogni libro di ogni autore, ma questo mi ha lasciato più che altro perplessa. Non ve lo consiglierei.

    ha scritto il 

  • 4

    Un inizio con il botto per Ammaniti che qui, come in altri libri successivi, dimostra tutta la sua anima Pulp/Assurdo. Va letto in questi termini, senza farsi troppe domande.

    ha scritto il