Breve trattato sulla decrescita serena

Voto medio di 411
| 135 contributi totali di cui 114 recensioni , 21 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«La decrescita non è la crescita negativa. Sarebbe meglio parlare di “acrescita”, così come si parla di ateismo. D’altra parte, si tratta proprio dell’abbandono di una fede o di una religione (quella dell’economia, del progresso e dello ...Continua
Ha scritto il 11/01/17
molto interessante un mio amico dice che dovremmo crescere non descrescere, punti di vista da approfondire sicuramente con il depredamento delle risorse che stiamo attuando non andremo molto lontani
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 24/07/16
Ho iniziato la lettura veramente con le miglior intenzioni, pronto a mettermi in discussione, a trovare nuove idee, preparato a rivedere i concetti di innovazione, modernità, sviluppo... peccato che la trattazione sia superficiale, frettolosa e non ...Continua
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 02/09/15
sullo stesso argomento ho preferito il libro di Pallante - La decrescita serena
Ha scritto il 31/07/15
Si tratta del testo ideale per conoscere i fondamenti della teoria della decrescita
Breve trattato per la decrescita serena (2007) è un breve saggio, che vuole presentare la teoria della decrescita in modo sintetico e facilmente comprensibile. Si tratta del testo ideale per chi vuole conoscerne i tratti fondamentali, direttamente ...Continua
Ha scritto il 14/04/15
bisogna crederci, ma io sono inevitabilmente ateo

Ha scritto il Dec 04, 2012, 07:38
se venissero inclusi i costi invisibili dei carburanti (incidenti stradali, inquinamento dell'aria, costi di funzionamento delle basi militari per impedire ai popoli dei paesi produttori di assumere il controllo del petrolio, sovvenzioni alle ...Continua
Pag. 78
Ha scritto il Dec 04, 2012, 07:37
Stimolare la "produzione " di beni relazionali, come l'amicizia o la conoscenza, il cui "consumo" non diminuisce le scorte esistenti ma le aumenta.La conoscenza è un bene collettivo, un'acqua della giovinezza alla quale ci possiamo abbeverare tutti ...Continua
Pag. 74
Ha scritto il Dec 04, 2012, 07:37
è possibile ridurre la nostra impronta ecologica del 75 per cento senza ritornare all'età della pietra? Semplicemente operando una drastica diminuzione dei "consumi intermedi", intesi in senso ampio (trasporti, energia, imballaggi, pubblicità), ...Continua
Ha scritto il Dec 04, 2012, 07:36
"agli africani non ancora diventati schiavi delle comodità moderne, basterebbe adottare i sette punti seguenti: 1. Non contare troppo sulle false ricchezze occidentali, e dunque ritrovare un massimo di autonomia rispetto a esse. 2. Sostituire, ...Continua
Pag. 67
Ha scritto il Dec 04, 2012, 07:35
Quello che si continua a chiamare aiuto - sottolinea giustamente Majid Rahnema - è soltanto una spesa destinata a rafforzare le strutture generatrici di miseria. Invece, le vittime spogliate dei loro veri beni non vengono mai aiutate quando tentano ...Continua
Pag. 66

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi