Breviario comico

A perpetua memoria

Voto medio di 312
| 58 contributi totali di cui 57 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Credevamo di poter dimenticare tutto quello che abbiamo vissuto come cittadini italiani? Michele Serra si adopera perché nessuno debba, perché nessuno possa dimenticare cosa ci ha portato sin qui. Di quando Berlusconi regalò alla regina d'Inghilterra ...Continua
Ha scritto il 21/12/16
Non è un semplice testo di satira ma un vero e proprio manuale per capire come si scrive la satira.
Ha scritto il 10/05/15
È passato davvero tutto questo tempo?
Ma anche: "È passato davvero così poco tempo?".
Ha scritto il 29/07/14
Leggibile anche a distanza d'anni. Strappa ancora sorrisi e risate vere
E per essere una raccolta di pezzi giornalistici non è mica poco, nonostante qualche fissa legata a quei momenti. Toglie di bocca anche qualche risata vera. Cosa chiedere di più a un libro così? Serra rimane un virtuoso della satira, che se qualche t ...Continua
Ha scritto il 28/08/13
Per ricordarci chi siamo
Quant'è cambiata l'Italia, negli ultimi 15, quasi 20 anni? Poco, ci dice Michele Serra, da sempre attento osservatore della "gran movida" che è diventato il nostro paese, un circo Barnum dove starnazzano allegri clown, imbonitori, addomesticatori di ...Continua
Ha scritto il 23/05/12
http://recensionifacciali.wordpress.com/2012/05/01/faccia-2/

Ha scritto il Jun 26, 2011, 09:26
Feltri inventa il quotidiano arrotolato: arriva in edicola già pronto per essere dato in testa al lettore di sinistra gridandogli "vergogna!"
Pag. 197

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi