Breviario del caos

Voto medio di 139
| 29 contributi totali di cui 24 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 25/02/17
Molto interessante
Caraco è duro, spesso spietato, lo sa e non ha nessuna remora, nessun minimo problema a dire come la pensa. E' ripetitivo, certo, come è ripetitiva una persona che ogni giorno è costretta a vedere una situazione che detesta senza poter fare nulla ...Continua
Ha scritto il 14/12/16
Punti di vista, è sufficiente mettersi nella posizione giusta per evitare il catastrofismo cosmico post apocalittico o più semplicemente per evitare di frantumarti i coglioni.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 04/04/16
Fulminante
Un nichilismo assoluto e pervasivo permea questo cupissimo saggio, denso di cruda verità ed implacabile disillusione. Ogni singolo periodo merita una riflessione, una rilettura, un esame di coscienza approfondito. L'estrema coerenza ...Continua
Ha scritto il 06/03/16
Caraco si ritiene un profeta, e forse in effetti lo è: il profeta del misantropismo, del nichilismo e del pessimismo assoluto; al suo confronto Cioran appare un allegrone e Ceronetti un faceto barzellettiere.Ho trovato una visione così intimamente ...Continua
  • 8 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 05/10/14
caracollando con albert
vita, così inequivocabilmente usurpante e criminale, miserere nobis!

Ha scritto il Mar 06, 2016, 09:05
Parliamo di fraternità e dimentichiamo che di fronte abbiamo dei mendicanti e dei vendicatori, brutti, malsani, viziosi, crudeli e dispotici, più cattivi dei peggiori di noi e più bugiardi dei nostri sofisti più incalliti.
Pag. 121
Ha scritto il Mar 06, 2016, 08:27
Siamo in molti miliardi di troppo a chiedere il Paradiso in Terra, ed è l’Inferno quello che rendiamo inevitabile, con l’aiuto della nostra scienza, sotto il bastone dei nostri pastori imbecilli.
Pag. 105
Ha scritto il Oct 23, 2008, 08:09
Rotoleremo tutti insieme nelle tenebre da cui non si ritorna, e il pozzo buio ci accoglierà, noi e i nostri dèi assurdi, noi e i nostri valori criminali, noi e le nostre speranze ridicole.
Ha scritto il Oct 23, 2008, 08:05
In verità l'uomo non ha cuore, da sempre la sua carità non è che un esercizio, per non essere violento egli deve farsi violenza, è l'ordine che instaura si fonda sul delitto.
Pag. 44
Ha scritto il Oct 23, 2008, 08:01
Noi siamo all'inferno, e la sola scelta che abbiamo è tra essere i dannati che vengono tormentati o i diavoli addetti alloro supplizio.
Pag. 14

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi