Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Brick Lane

Di

Editore: Il Saggiatore Tascabili

3.7
(201)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 475 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Svedese , Indonesiano

Isbn-10: 8856500000 | Isbn-13: 9788856500004 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Ti piace Brick Lane?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Costretta a emigrare in Inghilterra per sposare un uomo con il doppio dei suoi anni, Nazneen, nata nel fango di un villaggio in Bangladesh, passa le sue giornate rinchiusa in un piccolo appartamento di Brick Lane, nel cuore delI'East End londinese, insieme a un marito che insegue progetti destinati a non realizzarsi mai. Fino a quando nella sua vita fa irruzione Karim, giovane e affascinante attivista impegnato nella difesa delle comunità musulmane e che rappresenta tutto ciò che il marito non è mai stato. Da quel momento niente per Nazneen sarà più lo stesso.
Ordina per
  • 1

    Che palle!

    Il libro più ripetitivo e noioso che io abbia mai letto. Ho perso un mese dietro ad un volume che non sono riuscita a finire, neanche la curiosità per il finale mi spinge a farlo.

    Non fa per me. ...continua

    Il libro più ripetitivo e noioso che io abbia mai letto. Ho perso un mese dietro ad un volume che non sono riuscita a finire, neanche la curiosità per il finale mi spinge a farlo.

    Non fa per me.

    ha scritto il 

  • 3

    Complessivamente mi è piaciuto per la trama e le descrizioni degli ambienti ( londra e bangladesh) e dei personaggi, del disagio che provano nel vivere e crescere in Inghilterra, nel quartiere ...continua

    Complessivamente mi è piaciuto per la trama e le descrizioni degli ambienti ( londra e bangladesh) e dei personaggi, del disagio che provano nel vivere e crescere in Inghilterra, nel quartiere della loro comunità ma devo dire che le lettere(abbondanti) della sorella Hasina, così sgrammaticate che rappresentano l'ultimo vero legame che la protagonista ha con la sua patria mi hanno veramente infastidito.

    ha scritto il 

  • 2

    Dopo un primo momento di entusiasmo mi è scappata la pazienza a pag. 250. La storia di amore con il ragazzo della sartoria non mi ha convinta. Se non fosse stato per l'ambientazione londinese ...continua

    Dopo un primo momento di entusiasmo mi è scappata la pazienza a pag. 250. La storia di amore con il ragazzo della sartoria non mi ha convinta. Se non fosse stato per l'ambientazione londinese l'avrei forse abbandonato anche prima, ma non c'è come passeggiare in Brick Lane per apprezzare le immagini di un quartiere ormai in grossa misura gentrificato.

    ha scritto il 

  • 1

    Wins first prize for worst english book read this year.

    From my Amazon review- I managed to finish this book even if with great difficulty. Great book if you have difficulty falling asleep as it so tedious it helps one to slumber. Starts well but then the ...continua

    From my Amazon review- I managed to finish this book even if with great difficulty. Great book if you have difficulty falling asleep as it so tedious it helps one to slumber. Starts well but then the first 100 pages become tedious then once I thought it had got interesting it "slowed" down once more and got even more tedious only to "pick up" once more in the last 50 pages or so. I basically agree with what other reviewers who have given one or two stars have written. I found the characters flat and did not care for most of them ( Razia is the only one that I could care for). I am still at a loss why the sister Hasina wrote letters in broken English, sometimes to the point of utter nonsense...was it to show that she was illiterate? Even then she would have written in her native tongue - Bangladeshi and even if her written standards were very low she would have written as she spoke...there would be spelling mistakes and mistakes in using the subjunctive, etc but I have difficulty in believing they would be as they were written by MA Nazneen is irritating, she prays, she acts the servant to her husband, she lives and stays in the community but then has the guts to have an affair with a younger man. (Was this to show rebellion to her status?) and how come despite everybody being a gossip and knowing what was happening in the community her husband Chanu never knew about her going to the Bengal Tigers meetings herself? The book has been over-hyped. There definitely is more interesting literature out there in general. There are also books, both autobiographies and fiction, that deal with the culture clash and immigrants in GB and make a much more interesting read.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Che fatica!

    Ho fatto una fatica tremenda a terminare questo libro. Sono quasi 500 pagine di cui, credo, almeno 250 superflue. Per carità, per essere un primo romanzo è fantastico. Ma credo che l'autrice abbia ...continua

    Ho fatto una fatica tremenda a terminare questo libro. Sono quasi 500 pagine di cui, credo, almeno 250 superflue. Per carità, per essere un primo romanzo è fantastico. Ma credo che l'autrice abbia voluto mettere dentro troppe cose, senza rinunciare a nulla. Non ha limato niente. Alcune descrizioni e alcuni episodi sono infiniti, e sostanzialmente inutili alla narrazione. I personaggi si delineano in maniera eccellente grazie a moltissime situazioni, spesso - troppo spesso però - ripetute. E' veramente difficile avanzare fra le pagine, fra i ricordi e i sogni ripetuti... E nelle improvvise accelerazioni che la trama sembra subire, come se l'autrice si fosse stancata di scrivere e rimanere ferma nel tempo, e volesse imprimere una svolta brusca al lavoro. No, devo dire che non sono soddisfatto, anche se è vero, ripeto, che dopo tutto il tempo che ho passato con i personaggi del romanzo li sento un po' vicini, quasi familiari.

    ha scritto il 

  • 1

    Noiosetto. Di solito mi piacciono molto le storie di integrazione e che trattano problemi razziali, ma questo romanzo è di una staticità e di una monotonia uniche. E il fatto che la protagonista ...continua

    Noiosetto. Di solito mi piacciono molto le storie di integrazione e che trattano problemi razziali, ma questo romanzo è di una staticità e di una monotonia uniche. E il fatto che la protagonista abbia sposato (non per sua volontà) l'uomo più brutto e noioso del mondo non è riuscito a farmela risultare simpatica. Penoso il carteggio con la sorella (Hasina, ma che nome è?).

    ha scritto il 

Ordina per