Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Bright lights, big city

By Jay McInerney

(9)

| Others | 9780006543374

Like Bright lights, big city ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

149 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Divertente senza essere sguaiato, sentimentale ma mai sdolcinato. Serio ma non pesante. E breve. Direi un piccolo gioiellino di letteratura e fotografia di una certa parte della società odierna (soldi, modelle, coca...quella roba li)

    Is this helpful?

    LadyMO said on Jul 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avevo SCHEDA DOPPIA e l'ho sistemata, così questa vecchia lettura è finita fresca pimpante come un libro acquisito oggi.

    Ricordo qualcosa? Oddio i ricordi si sovrappongono alle immagini del film con Michael Fox (ancora giovane e sano).

    I romanzi le ...(continue)

    Avevo SCHEDA DOPPIA e l'ho sistemata, così questa vecchia lettura è finita fresca pimpante come un libro acquisito oggi.

    Ricordo qualcosa? Oddio i ricordi si sovrappongono alle immagini del film con Michael Fox (ancora giovane e sano).

    I romanzi legati ad un certo momento sociale (oddio, non lo sono praticamente quasi tutti?) sembrano passare di moda dopo pochi anni.
    Quando poi usano un’insolita seconda persona, non fanno disamine psicologiche, ma ti buttano in faccia la vita di un giovane che si sta perdendo nello sfolgorante nulla di una metropoli, è ancora peggio.
    E’ una buona opera prima che dà un flash sugli USA reganiani, quelli che hanno covato la bolla che stiamo pagando ora. Anche se questo finisce ancora bene..
    Evidentemente la Finanza ha mani più lunghe della nostra memoria.

    20.04.2014

    Is this helpful?

    Anina e "gambette di pollo" said on Apr 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    new york, le luci sfavillanti, le top model, la cocaina... al di là di quanto questo romanzo sia fortemente contestualizzato (anni 80) e risulti per certi versi datato delude comunque perchè rimane solo un romanzo ben scritto, dove tutto rimane in su ...(continue)

    new york, le luci sfavillanti, le top model, la cocaina... al di là di quanto questo romanzo sia fortemente contestualizzato (anni 80) e risulti per certi versi datato delude comunque perchè rimane solo un romanzo ben scritto, dove tutto rimane in superficie e non viene approfondito niente.

    Is this helpful?

    Elisa said on Mar 9, 2014 | 2 feedbacks

  • 18 people find this helpful

    Qualche domenica fa, nell’inserto del Corriere della Sera sulla lettura c’era un’intervista a tale Gary Fisketjon, editor newyorkese scopritore di talenti come Cormac Mc Carthy ed anche di Jay Mc Inerney. Non avevo mai sentito parlare di questo scrit ...(continue)

    Qualche domenica fa, nell’inserto del Corriere della Sera sulla lettura c’era un’intervista a tale Gary Fisketjon, editor newyorkese scopritore di talenti come Cormac Mc Carthy ed anche di Jay Mc Inerney. Non avevo mai sentito parlare di questo scrittore, lo ammetto. Ma le parole entusiastiche dell’editor su questo scrittore enfant prodige, di cui pubblicò nel 1984 “Le mille luci di New York”, del quale dice che “occuperà sempre un posto speciale. Oltre ad essere impeccabile dal punto di vista letterario, il suo esordio rivoluzionò la scena letteraria in un momento in cui l’America aveva perso interesse per gli autori soprattutto nuovi…”, hanno destato il mio interesse e la voglia di leggerlo.
    Purtroppo sono arrivata tardi, la novità letteraria che all’epoca rappresentò un romanzo in cui si parlava di dipendenza dalla droga, di fallimenti matrimoniali e della sfavillante vita della metropoli americana che nasconde il vuoto di valori della vita moderna è oramai superata da tanti successivi libri e film a riguardo. La delusione è stata più forte anche per il fatto che questo romanzo può ritenersi un bell’involucro esteriormente, un pacco dono con i fiocchi e i ricci ben confezionato –come dice Fisketjon, è impeccabile dal punto di vista letterario-, ma dentro c’è poco o nulla, nel senso che rimane in superficie, in generale non approfondisce i personaggi che ricordano i manichini delle luccicanti vetrine newyorkesi, messi nelle posizioni più strampalate. Non saprei, ma credo che lo scrittore potrebbe riuscire benissimo come sceneggiatore di film, lo avrei visto bene nella sceneggiatura di Sex and the city, ecco.

    Is this helpful?

    sandra said on Dec 14, 2013 | 16 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    sballo e disperazione

    Ero scettica su questo libro, la storia di un ragazzo cocainomane nella New York degli anni '80, ma a differenza di altri romanzi con questo tema, la dipendenza non e' fine a se stessa o ingiustificata e c'e' un intrinseco senso di speranza

    Is this helpful?

    LaCitty said on Dec 4, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book