Brisingr

Il ciclo dell'Eredità - Vol. 3

Di

Editore: Rizzoli

3.7
(4884)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 838 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese , Catalano , Olandese , Francese , Chi tradizionale , Svedese , Ungherese , Ceco , Sloveno

Isbn-10: 8817026131 | Isbn-13: 9788817026130 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Brisingr?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La terribile battaglia delle Pianure Ardenti nelle ultime pagine di "Eldest" ha mostrato non solo le reali forze dell'esercito dell'Impero ma anche la debolezza dei Ribelli. Purtroppo Eragon e Saphira non possono tornare subito nella terra degli elfi a completare il toro addestramento: prima di tutto bisogna strappare Katriua dalle mani di Galbatorix... Christopher Paolini ci conduce di nuovo nella terra dove i draghi esistono, dove la magia è l'unica speranza di umani, elfi e nani contro tiranni e creature demoniache, costruendo un altro episodio della saga che ha conquistato legioni di lettori in tutto il mondo ed è diventata un film di successo. Età di lettura: da 14 anni.
Ordina per
  • 1

    Di positivo

    forse c'è solo una cosa: dato che ha venduto tanto (grazie all'enorme campagna pubblicitaria) speriamo almeno che abbia avvicinato al fantasy le nuove generazioni, che magari passeranno poi a qualcosa ...continua

    forse c'è solo una cosa: dato che ha venduto tanto (grazie all'enorme campagna pubblicitaria) speriamo almeno che abbia avvicinato al fantasy le nuove generazioni, che magari passeranno poi a qualcosa di più serio.

    Per il resto che dire, storia scontatissima, scopiazzata da libri e film famosi, ma ancora leggibile nel primo libro.

    Il secondo libro è noioso, il terzo è addirittura illeggibile da quanto sia inutile e lento.

    L'ultimo libro è assurdo: pieno di cliché, personaggi (ed interazioni tra loro) che non vengono approfonditi come dovrebbero, una fine semplicemente orribile, eccetera eccetera.

    ha scritto il 

  • 2

    Sempre peggio

    3° libro della serie, non è granchè, mentre il primo non era male gli altri peggiorano sempre più, poca avventura e a volte anche facilmente prevedibile. Peccato

    ha scritto il 

  • 4

    Fuoco

    Di questa saga amo moltissimo il modo di Paolini di spiegare e di reagire alla violenza e alla brutalità attraverso i suoi personaggi.
    Eragon e Roran non accettano mai pienamente il loro ruolo di assa ...continua

    Di questa saga amo moltissimo il modo di Paolini di spiegare e di reagire alla violenza e alla brutalità attraverso i suoi personaggi.
    Eragon e Roran non accettano mai pienamente il loro ruolo di assassini e anche gli uomini peggiori ai loro occhi hanno diritto alla pietà, proprio in quanto uomini! Eragon fa di tutto per dare una spiegazione razionale al male e non si rassegna allo scorrere degli eventi.
    E' in questo che sta la sua crescita in questo libro.
    Gli eventi raccontati in Brisingr, non sono molti, ma sono descritti minuziosamente, a partire dall'ambiente circostante fino a entrare nell'intimo di ogni personaggio.
    Credo che la storia sia geniale e molto originale. Piena di colpi di scena inaspettati, quando pensi di sapere qualcosa il mondo di Eragon torna ad essere stravolto.
    E io non vedo l'ora di scoprirne il finale! :)

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Troviamo in questo libro un Eragorn più maturo e autonomo nel gestire certe circostanze che nel secondo. Forse un pò troppo lunghetto è stato ovvero è stato necessario che alcune parti siano state ''t ...continua

    Troviamo in questo libro un Eragorn più maturo e autonomo nel gestire certe circostanze che nel secondo. Forse un pò troppo lunghetto è stato ovvero è stato necessario che alcune parti siano state ''tagliate''; la cosa che mi ha davvero innervorsito è come venisse trattato Roran da Nasuada, posso capire che sia cugino di Eragorn e non deve essere ''accontentato'' ma fa davvero il possibile in tutto e anche questo personaggio è migliorato: combatte per la sua nuova famiglia anzichè perseguire i scopi personali e vendicativi. Commovente la descrizione di come muoiono Oromis e Glaedr che quest'ultimo è ancora più sofferente in quanto si chiuderà all'interno del suo Eldunarì.

    ha scritto il 

Ordina per