Brooklyn Follies

By

Publisher: Anagrama

4.1
(3792)

Language: Español | Number of Pages: 310 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Catalan , Italian , French , Portuguese , Galego , Dutch , German , Swedish , Chi simplified , Slovenian

Isbn-10: 8433970925 | Isbn-13: 9788433970923 | Publish date:  | Edition 7

Also available as: Hardcover , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like Brooklyn Follies ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Del autor del éxito de ventas La noche del oráculo < / i > y El libro de las ilusiones < / i > , una historia emocionante, torbellino de un hombre redención accidental
Nathan Glass ha llegado a Brooklyn a morir. Divorciado , separado de su única hija , el vendedor de seguros de vida se retiró sólo busca la soledad y el anonimato. Entonces Nathan encuentra a su sobrino perdido, Tom Wood , que trabaja en una librería local - muy lejos de la brillante carrera académica que había comenzado cuando Nathan lo vio por última vez . jefe de Tom es el carismático Brightman Harry, a quien el destino también ha traído al "reino antiguo de Brooklyn , Nueva York. "A través de Tom y Harry , el mundo de Nathan gradualmente amplía para incluir una nueva serie de conocidos - por no hablar de una perdida familiar o dos Y lo lleva a un ajuste de cuentas con su pasado. MedlinePlus Entre los muchos giros en la trama deliciosos son una estafa que implica a la falsificación de la primera página de The Scarlet Letter, una revelación inquietante que tiene lugar en un banco de esperma , y un sueño imposible , una utopía de un refugio rural. Mientras tanto, el irónico y mordaz Nathan ha llevado a cabo algo que él llama El Libro de la locura humana < / i > , en el que propone " consagrar en la más simple, un lenguaje más claro posible en cuenta todos los metedura de pata , cada Pratfall , cada vergüenza, cada idiotez , cada flaqueza , y todo acto estúpido que había cometido durante mi carrera larga y accidentada como un hombre . "Pero la vida se hace cargo de su lugar, y la desesperación de Nathan es arrastrado como él se siente cada vez más implicados en las alegrías y penas de los demás . El Brooklyn Follies < / i > es el más cálido de Paul Auster , la novela más exuberante, un himno conmovedor e inolvidable para las glorias y los misterios de la vida humana ordinaria.
Sorting by
  • 0

    Povero Auster mi dispiace: mi è capitato in mezzo ad un periodo di letture giapponesi e mi è sembrato rumoroso, eccessivo, superficiale e sgangherato.
    Un po' tenero e a volte comico, sì, ma niente di ...continue

    Povero Auster mi dispiace: mi è capitato in mezzo ad un periodo di letture giapponesi e mi è sembrato rumoroso, eccessivo, superficiale e sgangherato.
    Un po' tenero e a volte comico, sì, ma niente di più.
    Ma mica è colpa sua.

    said on 

  • 3

    Un Auster deludente

    Una storia che prende, ma c'è qualcosa che non convince. In questo libro Auster mi ha dato l'impressione di specchiarsi troppo nella sua scrittura. Il suo tentativo di "commedia umana" mi sembra riusc ...continue

    Una storia che prende, ma c'è qualcosa che non convince. In questo libro Auster mi ha dato l'impressione di specchiarsi troppo nella sua scrittura. Il suo tentativo di "commedia umana" mi sembra riuscito solo a metà. La Trilogia di New York, La notte dell'oracolo e La musica del caso erano di un altro livello...

    said on 

  • 0

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Tra checche, lesbiche, trans e puttane, un vecchio consuma l ...continue

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Tra checche, lesbiche, trans e puttane, un vecchio consuma la sua pensione facendo da babysitter.

    said on 

  • 4

    01-2016

    Inizio il 2016 con un autore newyorkese contemporaneo, lettura adatta in vista di un ormai prossimo viaggio nella Grande Mela. Di Auster avevo letto recensioni non proprio benevole della Trilogia di N ...continue

    Inizio il 2016 con un autore newyorkese contemporaneo, lettura adatta in vista di un ormai prossimo viaggio nella Grande Mela. Di Auster avevo letto recensioni non proprio benevole della Trilogia di New York e avevo quindi aspettative basse. Follie di Brooklyn invece si è rivelato un ottimo libro, ben scritto e di piacevole lettura. Narra di Nathan Glass, ormai vecchio e disilluso, che torna ai natii quartieri di Brooklyn senza progetti né attese, e che invece si trova ad avere un ruolo importante per molte persone a lui vicine. Mi ha a lungo ricordato il buon vecchio Bukowski\Chinaski in versione liberal progressista da East-Coast, quindi depurato da stravizi, parolacce ed esagerazioni, con una bellissima New York di piccoli quartieri e brownstones sullo sfondo. Bravo.

    said on 

  • 0

    dal blog Giramenti

    https://gaialodovica.wordpress.com/2016/02/10/follie-di-brooklyn-di-paul-auster-tradotto-da-massimo-bocchiola-per-il-reading-challenge-2016-e-con-lormai-immancabile-recensione-facciale/

    said on 

  • 3

    看完此書我沒有多大感觸,但我很同意書背面封面"舊金山紀事報"對此書的描述:
    奧斯特想藉著本書說的是:
    只要我們願意看見自己的缺失與愚昧,
    讓生命成為可以重新來過的機會,
    人與人之間仍有互信互愛的可能。

    said on 

  • 5

    Il libro di cui avevo bisogno in questo momento. Dopo le cocenti delusioni delle ultime letture, finalmente una trama e uno scritto che mi ha preso dall'inizio alla fine!! Particolare, ma decisamente ...continue

    Il libro di cui avevo bisogno in questo momento. Dopo le cocenti delusioni delle ultime letture, finalmente una trama e uno scritto che mi ha preso dall'inizio alla fine!! Particolare, ma decisamente merita. E pensare che ho sempre guardato un po' male i libri di Auster perché in libreria tolgono spazioalla Austen..

    said on 

  • 2

    Non mi è piaciuto questo Auster. Ho trovato la storia poco coinvolgente e talvolta poco naturale. E soprattutto -- non so dire se sia una questione di traduzione -- mi ha quasi infastidito la lingua, ...continue

    Non mi è piaciuto questo Auster. Ho trovato la storia poco coinvolgente e talvolta poco naturale. E soprattutto -- non so dire se sia una questione di traduzione -- mi ha quasi infastidito la lingua, che mi sembra poco curata, quasi sciatta. Lontani anni luce dalla trilogia.

    said on 

  • 4

    Straordinaria commedia umana. Toccante profondità dello sguardo di Auster sulla condizione umana. L'inafferrabilità e bellezza della vita. E come sempre si ha la sensazione che nessun altro capisca Ne ...continue

    Straordinaria commedia umana. Toccante profondità dello sguardo di Auster sulla condizione umana. L'inafferrabilità e bellezza della vita. E come sempre si ha la sensazione che nessun altro capisca New York (e qui in particolare la specificità di Brooklyn) come lui.

    said on 

  • 5

    La scoperta di un autore di un livello altissimo mi porta solo un'immensa gioia perché ho molto da leggere.
    Una scrittura bellissima, una costruzione dei personaggi complessa con mille risvolti ed un ...continue

    La scoperta di un autore di un livello altissimo mi porta solo un'immensa gioia perché ho molto da leggere.
    Una scrittura bellissima, una costruzione dei personaggi complessa con mille risvolti ed un linguaggio diretto, senza fronzoli o giri di parole.
    Paul Auster mi farà compagnia per questo prossimo inverno.

    said on 

Sorting by
Sorting by