Buia è nata per errore, al punto che il suo stesso nome è il frutto di uno scambio accidentale di consonanti compiuto il giorno della registrazione all’ufficio anagrafe, in un piccolo comune dell’hinterland milanese. Il narratore, un timido coetaneo ...Continua
Kin
Ha scritto il 02/02/16

Non mi è piaciuto.Si tratta di un dramma rosa -nero.I personaggi sono ben definiti, ma non mi ha coinvolto.

Rivista Unaspecie
Ha scritto il 20/03/15
E’ possibile che due ragazzini, apparentemente agli antipodi riescano a intrecciare fin dai primi giorni di scuola una sintonia profonda e inscalfibile all’azione del tempo? E’ possibile che dopo tanti anni, dopo che le loro strade si sono ancor più...Continua
Martì
Ha scritto il 20/07/14

Racconti che si trasfomano in esordi. Evviva.

Zira
Ha scritto il 23/04/14
Un romanzo coinvolgente e scorrevole che mi ha tenuta sulle spine e mi ha fatto riflettere su molte cose. Prima di tutto sulla capacità che abbiamo di rimarginare le ferite e decidere della nostra vita liberandoci dal fardello di un passato traumatic...Continua
La Donna Camèl
Ha scritto il 21/04/14

Mi è piaciuta soprattutto la prima parte, la scrittura mi è sembrata più sciolta e la trama più sicura.
Complessivamente una buona prova d'esordio, bravo Matteo!


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi