Buonanotte, signor Lenin

di | Editore: Tea
Voto medio di 1418
| 164 contributi totali di cui 156 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nell'agosto del 1991 Tiziano Terzani si trova lungo il corso del fiume Amur, in Siberia, aggregato a una spedizione sovietico-cinese, quando apprende la notizia del golpe anti-Gorbacev che ha appena avuto luogo a Mosca. Decide di intraprendere ...Continua
Ha scritto il 19/11/17
inaspettatamente bello. un genere che non fa per me, ma un racconto di viaggio che non sono riuscita a smettere di leggere. finito questo libro ti senti arricchita, scopri qualcosa di più della storia contemporanea, della geografia, di popoli ...Continua
Ha scritto il 18/08/17
sì, viaggiare...
Viaggiare è un modo, per me, di provare a uscire un pochino dal mio guscio e farmi avvolgere dal mondo circostante, annusarlo, immergermi in quello che vi succede - senza capirlo, ma certo è un primo passo per avvicinarsi.Terzani è stato un ...Continua
  • 11 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 25/07/17
Come al solito Terzani ha una scrittura scorrevolissima che permette di leggere quasi qualunque cosa senza alcun peso. Qui, l'autore, viaggia attraverso l'Asia Centrale e il Caucaso mentre l'URSS cade a pezzi e il libro si fa estremamente ...Continua
Ha scritto il 14/12/16
viaggio nell'urss in disgregazione
Adoro Tiziano Terziani riesce sempre a portarti con lui nei suoi viaggi alla scoperta e alla conoscenza di posti e situazioni. Anche questo libro ti porta nell'Urss in disgregazione con il mondo mussulmano che fa il suo ingresso sulla scena. L'unica ...Continua
Ha scritto il 27/09/16
L'isteria della realtà, ovvero di come la realtà superi anche la realtà stessa.
Non un gran libro, sicuramente un libro interessante.Il problema è la monotonia e la ricorsività degli eventi: arrivo, visito, conosco, mi sposto, punto e a capo, punto e al capo e fine. Alla lunga è un po' noioso e ripetitivo, troppo diario e ...Continua

Ha scritto il Jan 11, 2015, 15:06
M'è tornata in mente anche la rabbia che durante questo viaggio m'ha preso, a volte, contro i miei predecessori, giornalisti o no, vissuti qui. Mi pareva m'avessero tradito non raccontandomi quanto fosse povera, squallida, disorganizzata questa ...Continua
Pag. 14
Ha scritto il Apr 25, 2013, 20:05
Possibile che nessuno dica mai che il socialismo è fallito perchè non ha rispettato la libertà dell'uomo; che il problema ora non è solo quello di riempire le pance della gente, ma anche quello di ridare un senso alla loro vita; che, oltre a ...Continua
Pag. 176
  • 1 commento
Ha scritto il Dec 19, 2008, 19:32
Al contrario dell'olocausto degli ebrei, che è entrato nella coscienza del mondo e ha per molti versi determinato gran parte della politica occidentale dal 1945 in poi, non solo in medio oriente, il genocidio armeno non fu mai recepito ...Continua
Pag. 387
Ha scritto il Dec 19, 2008, 10:37
Dusanbe, 24 settembre 1991

"Nell'Asia centrale la fine del regime sovietico non vuol dire affatto l'inizio di un processo di democratizzazione; vuol dire la islamizzazione della società"

Pag. 310
Ha scritto il Feb 28, 2008, 12:32
Eccoli di nuovo: belli, forti, decisi. In tutto questo viaggio i soli uomini che ho incontrato felici, sereni, con una sicura visione della vita, erano quelli dei monumenti. L'unione sovietica ne ha prodotti a centinaia di migliaia. Erigere ...Continua
Pag. 411

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi