Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Burton racconta Burton

Di

4.2
(240)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Finlandese , Spagnolo , Catalano

Isbn-10: 8807722712 | Isbn-13: 9788807722714 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Art, Architecture & Photography , Biography , Non-fiction

Ti piace Burton racconta Burton?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Una serie di interviste che hanno come argomento l'infanzia, le prime esperienze e da allora tutti i film girati e pensati dal visionario ed eccentrico Tim Burton.
    Il suo sentirsi estraneo al resto de ...continua

    Una serie di interviste che hanno come argomento l'infanzia, le prime esperienze e da allora tutti i film girati e pensati dal visionario ed eccentrico Tim Burton.
    Il suo sentirsi estraneo al resto del mondo si riflette quasi sempre nei personaggi principali delle sue opere, da quelle originali ai rifacimenti, come Batman o Il pianeta delle scimmie.
    Diventato un regista di culto, spiega in queste interviste cò che sta dietro alla realizzazione di Nightmare Before Christmas e altri film, il suo legame ai film dell'orrore, a personaggi come Vincent Price e in qualche modo a tutti i doppi.
    Una lettura doverosa per chi ha è commosso con Edward mani di forbice o parteggiava per Beteljuice.

    ha scritto il 

  • 5

    Un saggio autobiografico che scorre come una conversazione spontanea.
    Per chi ama il cinema di Burton, tante piccole curiosità su come nacono i suoi film.
    Bellissimi i bozzetti che ti fanno "sentire a ...continua

    Un saggio autobiografico che scorre come una conversazione spontanea.
    Per chi ama il cinema di Burton, tante piccole curiosità su come nacono i suoi film.
    Bellissimi i bozzetti che ti fanno "sentire a casa"!
    Molto bella la prefazione di Depp a questa edizione da cui emerge l'affetto e l'amicizia fra i due.

    ha scritto il 

  • 5

    Cosa dire di queste interviste se non che sono parte dell'essenza e delle idee di un grande regista visionario. Grazie a questo testo ho compreso meglio parte dei suoi film, credo che dovremmo sempre ...continua

    Cosa dire di queste interviste se non che sono parte dell'essenza e delle idee di un grande regista visionario. Grazie a questo testo ho compreso meglio parte dei suoi film, credo che dovremmo sempre ascoltare che cosa un regista ha da dire su un suo film, secondo me riusciremo a capire meglio il lungometraggio stesso. Amo il cinema e questo testo mi ha fatto capire ancora di più questo amore.Consigliatissimo agli amanti del cinema e non solo dei film di Burton!

    ha scritto il 

  • 4

    Tim Burton che racconta il suo mondo, capitolo per capitolo, film dopo film. Bozzetti grafici bellissimi. E prefazione di Johnny Depp. Serve altro? ^_^
    (beh, magari un correttore di bozze, nella versi ...continua

    Tim Burton che racconta il suo mondo, capitolo per capitolo, film dopo film. Bozzetti grafici bellissimi. E prefazione di Johnny Depp. Serve altro? ^_^
    (beh, magari un correttore di bozze, nella versione italiana gli errori di battitura abbondano... peccato).

    ha scritto il 

  • 4

    Come scoprire un regista dalla rara sensibilità

    Libro consigliato da un amico e, devo dire, ottimo consiglio. Lasciando da parte i meriti tecnici del libro che lasciano il tempo che trovano, quello che è davvero il valore aggiunto sono le parole di ...continua

    Libro consigliato da un amico e, devo dire, ottimo consiglio. Lasciando da parte i meriti tecnici del libro che lasciano il tempo che trovano, quello che è davvero il valore aggiunto sono le parole di Burton che si racconta in una serie di interviste.
    Burton rivela, parlando della genesi di ogni sua opera dagli inizi alla Disney fino al diabolico barbiere Sweeney Todd, il suo particolare modo di pensare il cinema e l'arte, cosa lo affascina, cosa non tollera. Rivela cosa lo ha ispirato, in che modo il suo vissuto ha influito sulla formazione del suo carattere e della sua sesibilità artistica.
    Ne viene fuori un ritratto di una persona geniale ma che è sempre stato cosiderato uno "strano" e che tendeva a isolarsi, che ha avuto sempre una differente sensibilità rispetto al volgo comune e una certa attrazione per ciò che è straniante e considerato cupo dalla maggior parte delle persone. Cosa che si vede chiaramente in ogni sua opera.
    Personalmente ho avuto modo di conoscere una persona con un metro di giudizio simile al mio e la cosa non può che avermi fatto piacere e che mi ha fatto apprezzare ancora di più la sua opera come regista. Un bel viaggio nella mente e nella sensibilità di un'altra persona. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    Quest'uomo è un genio, un freak, un folle visionario, e per questo adoro lui e i suoi film. Condivido tutto quello che ha detto nelle interviste riportate, a volte anche pensando "Ehi, ma questa sono ...continua

    Quest'uomo è un genio, un freak, un folle visionario, e per questo adoro lui e i suoi film. Condivido tutto quello che ha detto nelle interviste riportate, a volte anche pensando "Ehi, ma questa sono io!". Il fatto poi che abbia acquistato questo splendido libro al Museo del Cinema lo rende ancora più speciale. Posto d'onore in libreria ♥

    ha scritto il