Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cécile è morta

By Georges Simenon

(447)

| Paperback | 9788845915635

Like Cécile è morta ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"La fidanzata di Maigret": così la chiamano ormai al Quai des Orfèvres,quella pallida zitella vestita di nero, con un ridicolo cappellino verde intesta e gli occhi storti che da sei mesi, regolarmente chiede di vedere ilcommis Continue

"La fidanzata di Maigret": così la chiamano ormai al Quai des Orfèvres,quella pallida zitella vestita di nero, con un ridicolo cappellino verde intesta e gli occhi storti che da sei mesi, regolarmente chiede di vedere ilcommissario, e rimane seduta per ore in sala d'attesa. E per che cosa poi?Un paio di volte lui ha acconsentito a riceverla, e lei gli ha raccontatouna storia senza capo né coda: qualcuno, sostiene, penetra di nottenell'appartamento in cui vive con la vecchia zia inferma, non porta vianiente, ma sposta gli oggetti. La polizia ha sorvegliato per un mesel'edificio, ma di notte non è mai stato visto entrare nessuno. EppureCécile è tornata di nuovo...

16 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    quattro meno meno (stelline)

    Un inizio formidabile, un epilogo frettoloso e forzato.

    E' noto che Simenon scrivesse a tassametro, e il suo limite è, molto spesso, quello della sbrigatività.

    Vero che la trama, altrettanto spesso, è solo un fondale su cui si muovono caratteri d ...(continue)

    Un inizio formidabile, un epilogo frettoloso e forzato.

    E' noto che Simenon scrivesse a tassametro, e il suo limite è, molto spesso, quello della sbrigatività.

    Vero che la trama, altrettanto spesso, è solo un fondale su cui si muovono caratteri descritti in modo mirabile e introspezioni psicologiche e d'ambiente raffinate: la chiave del delitto, però, in questo romanzo è proprio tenuta insieme con la colla.

    Due delitti con l'aggravante dei futili motivi, il secondo spiegato in una frasetta nell'ultima pagina.

    Il tema ricorrente del criminale che non nasce criminale ma, in un attimo, lo diventa, è una delle cifre narrative di Simenon, e senz'altro la più moderna anche come lettura sociologica (parliamo di ottant'anni fa). Ciò non toglie che alcune banalizzazioni privino alcuni titoli di Maigret dell'abituale profondità. E questo è appunto il caso.

    Is this helpful?

    Maurizio Attilio Ricci said on Dec 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Maigret si strinse ancora di più nel cappotto pesante, come per mettersi al riparo da ogni contatto. Non si era nemmeno tolto il cappello. Lui che, malgrado l'aria burbera, provava tanta indulgenza per la maggior parte delle debolezze umane, davanti ...(continue)

    "Maigret si strinse ancora di più nel cappotto pesante, come per mettersi al riparo da ogni contatto. Non si era nemmeno tolto il cappello. Lui che, malgrado l'aria burbera, provava tanta indulgenza per la maggior parte delle debolezze umane, davanti a certi individui si sentiva ribollire il sangue; la loro vicinanza gli procurava un malessere fisico. Il signor Dandurand era uno di quelli."

    Is this helpful?

    Stefanino said on Sep 5, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Forse il migliore fra i Maigret letti finora (penso una trentina circa).
    Maigret indaga su un doppio omicidio, affiancato da un poliziotto arrivato dall'America per "scoprire" il metodo d'indagine.

    Is this helpful?

    Ro(Ver) said on Aug 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi sono sottoposto ad una cura Maigret. Una cura piacevole, l'importante è non esagerare perchè, ad essere sincero, penso che addormenti un po' il cervello. Mi piace gustare la lettura senza sforzarmi ad indovinare i colpevoli e solo apprezzando i la ...(continue)

    Mi sono sottoposto ad una cura Maigret. Una cura piacevole, l'importante è non esagerare perchè, ad essere sincero, penso che addormenti un po' il cervello. Mi piace gustare la lettura senza sforzarmi ad indovinare i colpevoli e solo apprezzando i lati piacevoli della scrittura. Serve a far riposare la cervice e a distendere i nervi rimanendo comunque su ottimi livelli. Piacevolo la trovata del personaggio americano a cui (non) spiegare il metodo di indagine.

    Is this helpful?

    G Lupini said on Jan 29, 2013 | Add your feedback

  • 10 people find this helpful

    "Quel ridicolo cappello verde sotto il quale era impossibile scorgere alcuna grazia femminile... Un volto pallidissimo e, come se tutto ciò non bastasse, un leggero strabismo..."
    Cécile aspetta, Le vorrebbe parlare commissario, paziente La attende p ...(continue)

    "Quel ridicolo cappello verde sotto il quale era impossibile scorgere alcuna grazia femminile... Un volto pallidissimo e, come se tutto ciò non bastasse, un leggero strabismo..."
    Cécile aspetta, Le vorrebbe parlare commissario, paziente La attende per delle ore, Le crea imbarazzo, Lei ha ben altri problemi, indagini molto più importanti che ascoltare le fantasie di un donnino così... "Solo lei continuava ad aspettare..."
    Poi... povero Maigret hai sottovalutato quell'attesa e adesso Cécile, quel donnino, è per terra... morta.
    Inizia così questa indagine, un bel Maigret perfetto per giorni problematici, riesco a non perdere nemmeno una riga, peccato che le pagine non siano molte... ma ho ancora molti Simenon da leggere...
    "Esistono degli innocenti che hanno un'anima da colpevoli e dei colpevoli che hanno un'anima da innocenti..."
    ... una bella frase, si può rapportare a molte situazioni.

    Is this helpful?

    Annissa said on Jul 20, 2011 | 3 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book