Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cánticos de la lejana Tierra

By

Publisher: Ediciones B, S.A.

3.8
(166)

Language:Español | Number of Pages: 331 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Dutch , German , Japanese , Swedish

Isbn-10: 8440660421 | Isbn-13: 9788440660428 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Softcover and Stapled , Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Cánticos de la lejana Tierra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Si ha existido alguna vez un momento en el que la humanidad se ha enfrentado a la verdad con resignación y determinación, éste fue la medianoche del mes de diciembre, cuando se pasó del año 2999 al 3000. Todos los que vieron aparecer aquel tres no pudieron olvidar nunca que jamás habría un cuatro. En ese momento, los astrónomos creyeron que sus gigantescos telescopios habían detectado todos los sistemas planetarios a cinco mil años luz del Sol. Se habían descubierto docenas de mundos del tamaño de la Tierra, y los más cercanos habían sido burdamente representados en un mapa. Algunos poseían atmósferas con ese indiscutible signo de vida: un porcentaje alto de oxígeno. Había alguna posibilidad de que el hombre pudiera sobrevivir allí, si lograba llegar hasta ellos.
Entonces, por una de las mayores ironías de la historia, se le dieron a la Humanidad las llaves del Universo, y un siglo escaso para utilizarlas.
Sorting by
  • 3

    Passable

    La leggenda dell’Eden, ma in un’altra galassia, con protagonisti diversi e un altro finale.
    Nella sua totalità riesce a beccarsi una sufficienza, tuttavia di racconti fantascientifici ce ne sono di molti migliori, soprattutto scritti da Clarke. Un’idea di Terra Promessa sulla quale mandare ...continue

    La leggenda dell’Eden, ma in un’altra galassia, con protagonisti diversi e un altro finale.
    Nella sua totalità riesce a beccarsi una sufficienza, tuttavia di racconti fantascientifici ce ne sono di molti migliori, soprattutto scritti da Clarke. Un’idea di Terra Promessa sulla quale mandare un’astronave colma di embrioni di tutte le specie animali, compreso l’uomo, per sfuggire al collasso della Terra, i motivi possono variare da autore ad autore, è storia vecchia, anche per il 1986, anno in cui fu scritto. Tuttavia, la cosa straordinaria su cui dobbiamo soffermarci è la straordinaria capacità di Clarke di sposare la scienza con l’invenzione e di far sembrare ancora oggi, a distanza di quasi 30 anni, attualissime certe intuizioni e contesti.
    Voto: Passable (6)

    said on 

  • 4

    Incontro fra una civiltà in cui sono sconosciuti odio, violenza, guerra ed un gruppo di terrestri che viaggiano attraverso lo spazio alla ricerca di acqua. Lo scontro fra due civiltà della stessa origine ma che si sono sviluppate in modalità opposte. E' giusto che l'una interferisca sull'altra ?< ...continue

    Incontro fra una civiltà in cui sono sconosciuti odio, violenza, guerra ed un gruppo di terrestri che viaggiano attraverso lo spazio alla ricerca di acqua. Lo scontro fra due civiltà della stessa origine ma che si sono sviluppate in modalità opposte. E' giusto che l'una interferisca sull'altra ?

    said on 

  • 0

    Just a pity that the scientific basis of this novel (concerning the fate of the Sun) has already been falsified.

    For details, search "Solar Neutrino Problem".

    said on 

  • 4

    Lettura ispirata dall'ascolto di the Songs of Distant Hert" di Mike Oldfield, a sua volta ispirato dalla lettura del libro. <br />Con pochi, semplici tratti Clarke ci dipinge uno scenario spettacolare ma anche tristissimo di quello che potrebbe essere il futuro dell'unomo nell'universo. < ...continue

    Lettura ispirata dall'ascolto di the Songs of Distant Hert" di Mike Oldfield, a sua volta ispirato dalla lettura del libro. <br />Con pochi, semplici tratti Clarke ci dipinge uno scenario spettacolare ma anche tristissimo di quello che potrebbe essere il futuro dell'unomo nell'universo. <br />Viaggi intergalattici che durano secoli e una storia d'amore che attraversa il tempo.

    said on 

  • 3

    Il mio problema con questo libro è che l'ho conosciuto sentendo l'album di Mike Oldfield "The songs of distant earth" e l'ho idealizzato.
    Quando sono riuscito a trovarlo (è dannatamente raro), l'ho trovato un pò insipido ed a parte qualche spunto interessante molto banale.

    said on 

  • 3

    Letto molto tempo fa e forse merita una rilettura. Mi era piaciuto ma rimasi un pò deluso dal finale. Gli ultimi romanzi di Clarke mi avevano lasciato abbastanza indifferente, ma questo fu una piacevole sorpresa.

    said on