C'è un cadavere in biblioteca

I grandi gialli di Agatha Christie

Di

Editore: Hachette

3.7
(2295)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 191 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Tedesco , Ceco , Sloveno , Catalano , Olandese

Isbn-10: A000015269 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Alberto Tedeschi

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Paperback , eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace C'è un cadavere in biblioteca?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    mah

    io adoro la Christie, e anche stavolta non avevo capito la soluzione da solo, ma stavolta non è stato avvincente provarci, come invece era stato per molti altri romanzi! mi aspettavo di più

    ha scritto il 

  • 3

    Non posso dire di essere rimasta molto colpita, a differenza degli altri libri della Christie che ho letto e che mi sono piaciuti molto di più! E' il primo che leggo con Miss Marple e non so, non mi h ...continua

    Non posso dire di essere rimasta molto colpita, a differenza degli altri libri della Christie che ho letto e che mi sono piaciuti molto di più! E' il primo che leggo con Miss Marple e non so, non mi ha conquistata..sicuramente preferisco Poirot per il momento. Anche come storia non l'ho trovata allo stesso livello degli altri

    ha scritto il 

  • 3

    8/40. Un giallo di Agatha Christie
    Un giorno i coniugi Bantry vengono svegliati da una cameriera disperata che dice di aver trovato un cadavere in biblioteca. La signora Bantry, preoccupata per le voc ...continua

    8/40. Un giallo di Agatha Christie
    Un giorno i coniugi Bantry vengono svegliati da una cameriera disperata che dice di aver trovato un cadavere in biblioteca. La signora Bantry, preoccupata per le voci che avrebbero potuto emarginare il colonnello suo marito dai suoi "amici" benpensati decide di chiamare in suo soccorso la dolce e cara Miss Marple in modo da dare una spinta in più alle indagini.

    Che dire? E' Agatha Christie. Non so che ulteriore giudizio si possa dare. Uno dei classici gialli che ti fanno sentire stupida perchè non becchi mai chi sia davvero l'assassino, ormai mi sono rassegnata. La storia è carina e godibile, anche se in questi libri della Christie mi trovo spesso in difficoltà nel distinguere i mille miliardi di personaggi che spuntano come funghi (forse è un problema comune visto che all'inizio è stata inserita una scheda illustrativa al riguardo).
    Voto 6/10

    ha scritto il 

  • 2

    Mi aspettavo di più!

    Forse ispirata dal titolo, mi ero convinta che mi avrebbe affascinato per intrighi e vicende oscure come solo la Christie sa narrare. In realtà, non mi ha convinto, non mi sono affezionata a nessun pe ...continua

    Forse ispirata dal titolo, mi ero convinta che mi avrebbe affascinato per intrighi e vicende oscure come solo la Christie sa narrare. In realtà, non mi ha convinto, non mi sono affezionata a nessun personaggio in particolare (eccetto Miss Marple, unica figura originale e dinamica) e anche la trama non mi ha entusiasmato più di tanto.

    ha scritto il 

  • 4

    Autrice: britannica (1890-1976). Romanzo.

    C’è il giallo della morte di una ragazza sconosciuta ritrovata in un luogo insolito.
    C’è qualche indizio qua e là.
    Ci sono le solite domande giuste che noi no ...continua

    Autrice: britannica (1890-1976). Romanzo.

    C’è il giallo della morte di una ragazza sconosciuta ritrovata in un luogo insolito.
    C’è qualche indizio qua e là.
    Ci sono le solite domande giuste che noi non siamo in grado di farci, qualcuno che compie qualche gaffe.

    Ma il divertente è l’atmosfera.
    L’inizio è strepitoso. Casa rispettabilissima di un colonnello con funzioni pubbliche, servitù adeguata, comodità inglesi (all’epoca ancora esistenti), i piccoli rumori del mattino, la colazione fuori dalla porta, il bussare discreto della cameriera …. Una Downton Abbey in formato ridotto.
    Ma un mattino il passo della cameriera è stranamente affrettato e l’ingresso in camera è traumatico.
    Nella comoda e vissuta biblioteca del colonnello c’è un cadavere.

    La reazione dei due coniugi, come quella della servitù, è impeccabilmente anglosassone.
    Più universale sarà quella del villaggio: dove c’è fumo…… La rappresentazione di questo mondo vale 4 stelle.

    Solo la signorina Marple osserverà con pena che quel cadavere è di una ragazza giovane.
    E’ una sua caratteristica quella di avere una speciale pietà per le giovani vittime, quando gli altri vedono solo un corpo.

    La mia edizione è del 1955, decisamente ingiallita e sciupata.
    Ma per me la Christie e qualche altro titolo giallo/nero o poliziesco non si esaurisce nel finale più o meno a sorpresa.

    05.08.2016

    ha scritto il 

  • 3

    quando frustrazione e avarizia concorrono all'omicidio, magari non il migliore della Christie ma comunque pervaso da ironia e cinismo
    recensione completa qui : http://theoldbookshopcompany.blogspot.it ...continua

    quando frustrazione e avarizia concorrono all'omicidio, magari non il migliore della Christie ma comunque pervaso da ironia e cinismo
    recensione completa qui : http://theoldbookshopcompany.blogspot.it/2016/07/i-gialli-di-berry-ce-un-cadavere-in_27.html

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per