C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica; 2047)

3.6
(1873)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 173 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8807720477 | Isbn-13: 9788807720475 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gina Maneri

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Altri

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Musica

Ti piace C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Rep è una specie di eroe perseguitato dal destino, in fuga dalla realtà immobile di Cartagena. Vuole cominciare una nuova vita, non importa quale, ma intanto vuole dimenticare la ragazza che lo ha lasciato. Scappa per inconcludenti soggiorni nella metropoli, Bogotà, zigzagando fra le bombe degli attentati politici, le risse notturne, le sbornie e la noia.
Ordina per
  • 1

    Niente da fare, non fa per me!

    Mi sono lasciata conquistare dal titolo e dai nomi delle mie leggende preferite. Sid, Kurt, gente che ha riempito i miei pomeriggi sonnacchiosi da adolescente e non (anche adesso). Mi sono buttata all ...continua

    Mi sono lasciata conquistare dal titolo e dai nomi delle mie leggende preferite. Sid, Kurt, gente che ha riempito i miei pomeriggi sonnacchiosi da adolescente e non (anche adesso). Mi sono buttata alla cieca, ho desiderato questo libro per poi constatare che del protagonista avevo le balle piene dopo tre pagine. Narcisista, volgare, mi ha ricordato un ragazzo con cui ho litigato tempo fa, forse anche per questo l'ho odiato. La narrazione va di palo in frasca, e io ho bisogno di tranquillità quando leggo un libro e ho notato che, quasi affannosamente, seguivo quei pensieri su carta. Nulla, non mi ha preso.
    Peccato, perché la musica sembrava così viva che quasi risuonava nelle mie orecchie, senza auricolari.

    ha scritto il 

  • 3

    Rock & Roll suicide

    Letteratura dichiaratamente Rock, ma è un rock senza la batteria e giusto qualche assolo di chitarra, ammiccante quanto basta per delineare i contorni di un rebel with a cause, in cui la cause è semp ...continua

    Letteratura dichiaratamente Rock, ma è un rock senza la batteria e giusto qualche assolo di chitarra, ammiccante quanto basta per delineare i contorni di un rebel with a cause, in cui la cause è sempre quella, l'amour.
    Le numerose citazioni musicali, paracule al punto giusto, compiacciono senza conquistare, e alla fine della - tutto sommato orecchiabile - melodia, cambi stazione radio.
    Probabilmente continuerai a canticchiarla per un po', prima di abbandonarla definitivamente nell'oblìo dei tormentoni.

    ha scritto il 

  • 3

    Si fa leggere anche se un po' sconclusionato. Un giovane perso d'amore, si butta in una ribellione fatta per lo più di parole, sogni ed alcool, creandosi una colonna sonora alternativa (niente male). ...continua

    Si fa leggere anche se un po' sconclusionato. Un giovane perso d'amore, si butta in una ribellione fatta per lo più di parole, sogni ed alcool, creandosi una colonna sonora alternativa (niente male).

    ha scritto il 

  • 5

    «Estuvo como media hora sobre mí y luego se fue sin despedirse. No supe qué hacer, me quedé allí acostado sintiendo su cuerpo, con miedo a perderlo una vez más, sintiendo cómo su calor se enfriaba sob ...continua

    «Estuvo como media hora sobre mí y luego se fue sin despedirse. No supe qué hacer, me quedé allí acostado sintiendo su cuerpo, con miedo a perderlo una vez más, sintiendo cómo su calor se enfriaba sobre mí lentamente, cómo la sensación de movimiento se quedaba inmóvil, cómo se esfumaba su figura, cómo me dejaba solo hasta el fin del mundo.»

    ha scritto il 

  • 2

    "Ho smesso di dire bugie perché ho perduto l'immaginazione ma non c'è nulla di affidabile nelle mie verità."

    Di tutto questo romanzo ingarbugliato, incasinato, e inconcludente salvo soltanto l'omaggio al grande e tormentato Kurt Cobain....e poi chi sei tu, Efraim, per maltrattare Garcia Marquez?????

    ha scritto il 

  • 4

    "L'amore è bello finché dura ma a volte dura troppo"

    Divertente. Meravigliosamente sconclusionato. Audace. Sorprendente.
    Questo libro, letto in una sola giornata, racchiude tutte queste cose qui nonostante il numero esiguo di pagine e la trama quasi ine ...continua

    Divertente. Meravigliosamente sconclusionato. Audace. Sorprendente.
    Questo libro, letto in una sola giornata, racchiude tutte queste cose qui nonostante il numero esiguo di pagine e la trama quasi inesistente. Un continuo flash legati da un filo impercettibile quasi invisibile per occhi e cuori distratti.
    Ho più volte letto frasi, scritte poi su post it, per fissarle nella mia memoria e nelle mie viscere.
    Grazie Efraim Medina Reyes, grazie per avermi ricordato di aver un amore da ammazzare.

    ha scritto il 

  • 5

    Maledetti amori

    Secondo me amare una persona è forse più facile che capirla ma molto più pericoloso perchè l'amore fa sempre male. Si può cercare di capire qualcuno ma non si può cercare di amarlo. L'amore nasce invo ...continua

    Secondo me amare una persona è forse più facile che capirla ma molto più pericoloso perchè l'amore fa sempre male. Si può cercare di capire qualcuno ma non si può cercare di amarlo. L'amore nasce involontario. L'amore può aumentare o diminuire fino a sfumare del tutto ma non si può imporre. A volte ci piacerebbe amare una certa persona, possiamo addirittura dire che quella persona ha tutte le qualità perchè ci innamoriamo di lei ma questo non accade. Con uno sforzo più o meno grande ci si abitua a chiunque ma abituarsi non è amare. Non so se le mie idee sono giuste oppure assurde ma tendo a credere che l'amore esiste, che è un'invenzione dell'uomo e che ora è fuori controllo. L'amore più stupido e delirante è quello di una madre per il figlio ma almeno ha un fondamento biologico. Il fatto che incontri una sconosciuta e poco dopo daresti la vita per lei, invece, mi sembra inspiegabile.

    ha scritto il 

Ordina per