Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

CSS3 for Web Designers

By

Publisher: A Book Apart

4.1
(36)

Language:English | Number of Pages: 72 | Format: eBook

Isbn-10: 0984442537 | Isbn-13: 9780984442539 | Publish date:  | Edition 1

Curator: Mandy Brown ; Jason Santa Maria ; Publisher: Jeffrey Zeldman ; Technical Editor: Ethan Marcotte , Krista Stevens

Also available as: Mass Market Paperback

Category: Computer & Technology , Professional & Technical , Reference

Do you like CSS3 for Web Designers ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
From advanced selectors to generated content to the triumphant return of web fonts, and from gradients, shadows, and rounded corners to full-blown animations, CSS3 is a universe of creative possibilities. No one can better guide you through these galaxies than world-renowned designer, author, and CSS superstar Dan Cederholm. Learn what works, how it works, and how to work around browsers where it doesn’t work.
Sorting by
  • 4

    Piccolo ma tutto sommato abbastanza esaustivo, è una guida introduttiva al mondo dei CSS3; lo consiglio, almeno come base di partenza e "pocket reference"

    said on 

  • 4

    Pubblicato da www.abookapart.com (casa editrice fondata dagli stessi di www.alistapart.com), è un piccolo libro di poco più di un centinaio di pagine che si legge in un paio di gioni.
    Scritto da Dan Cederholm, autore di altri noti testi quali ad esempio Bulletproof Web Design, contiene una ...continue

    Pubblicato da www.abookapart.com (casa editrice fondata dagli stessi di www.alistapart.com), è un piccolo libro di poco più di un centinaio di pagine che si legge in un paio di gioni.
    Scritto da Dan Cederholm, autore di altri noti testi quali ad esempio Bulletproof Web Design, contiene una prefazione di Jeffrey Zeldman e si prefigge di raccontare quello che già oggi è possibile implementare utilizzando i CSS3.
    Non si tratta quindi di una introduzione al linguaggio CSS ed in particolare CSS3, né di un pocket reference su CSS3 (che sarebbe del resto prematuro, visto lo stato di bozza del linguaggio), ma è indirizzato a tutti i web designer / developer che già conoscono il linguaggio CSS e che si stanno chiedendo se sia possibile già oggi utilizzare nei loro progetti le potenzialità offerte dalla terza versione CSS3.

    Il libro, che ti accompagna nella lettura come se fosse una piacevole chiacchierata, offre interessanti spunti su quello che è possibile implementare già oggi con CSS3, e parte da una premessa:

    "A website’s visual experience can be grouped into critical and non-critical categories. The latter are where CSS3 can be applied today."

    E' chiaro quindi che non tutto può essere fatto utilizzando CSS3, e se la struttura e gli elementi fondamentali delle pagine del nostro sito non potranno essere basate su questo linguaggio, a causa della mancanza di supporto in tutte le versioni di Internet Explorer antecedenti alla 9 od al supporto incompleto da parte di altri browser, nell'ottica del progressive enhancement, e accettando il compromesso che alcune componenti non fondamentali del nostro sito possano avere un aspetto differente in browser differenti, già oggi è possibile utilizzare i CSS3 con notevole soddisfazione e risparmio di tempo.
    Il libro quindi parte introducendo quelle che secondo l'autore sono le proprietà CSS3 che già oggi possiamo utilizzare in quanto ormai sufficientemente diffuse o supportate tra i differenti browser, o nella forma nativa del linguaggio (es. border-radius), od utilizzando la forma specifica del singolo browser, o meglio, del singolo motore di rendering alla base del browser (es. -webkit-border-radius), ed una pratica tabella le introduce già dopo poche pagine: border-radius, text-shadow, box-shadow, multiple background images, opacity e rgba.
    Oltre a queste l'autore parlerà anche di transition, transform, gradient e animation. Estremamente interessante l'utilizzo di rgba, che ad oggi risulta ampiamente supportato ma forse così poco noto od utilizzato.

    Così ad esempio potremmo decidere di arrotondare i bordi di tutti i box nelle nostre pagine, senza utilizzare javascript od una singola immagine, semplicemente con

    .box {
    -webkit-border-radius: 10px;
    -moz-border-radius: 10px;
    -o-border-radius: 10px;
    border-radius: 10px;
    }

    sapendo pur tuttavia che tutte le versioni di Internet Explorer precedenti alla 9 non visualizzeranno i box arrotondati. Il punto è che il supporto a queste proprietà è ormai sufficientemente diffuso da giustificarne l'utilizzo, e la scomodità di dover aggiungere righe di codice per il supporto alle estensioni proprietarie è facilmente ripagata dal fatto ogni soluzione alternativa avrebbero richiesto lavoro comunque superiore.

    E per i browser che non supportano i CSS3? L'autore qui ci strizza un po' l'occhiolino e ci dice sostanzialmente due cose:
    1) chi utilizza vecchie versioni di IE forse non è nemmeno interessato e/o non nota le differenze, oppure le nota ma è costretto ad utilizzare IE per cause di forza maggiore, nel qual caso è anche consapevole dei limiti che incontra;
    2) se il browser non supporta quella specifica proprietà CSS3, e noi come web designer avremmo fatto correttamente il nostro lavoro, l'esperienza utente degraderà, ma lo farà in modo comunque ottimale, poiché tutte le caratteristiche critiche della pagina rimarranno comunque accessibili ed utilizzabili (progressive enhancement).

    Quindi non solo l'autore ci dice che già oggi possiamo utilizzare i CSS3 nei nostri progetti, ma ci esorta a farlo in quanto potremmo arricchire l'esperienza visuale del visitatore del sito con uno sforzo per noi minimo e nel contempo contribuiremo a far maturare lo standard ed a promuovere il supporto nelle future versioni dei browser.

    Il libro fornisce inoltre un buon numero di link con strumenti e guide per apprendere ed utilizzare in modo ottimale CSS3.

    Per chiudere vi lascio con una frase dell'autore:

    "The real promise of CSS3 is that it enables us to solve common design problems more efficiently, with less code and more flexibility. So long as you (and your clients and bosses) can accept that websites may look and be experienced differently in the browsers and devices that access them, then the sky’s the limit."

    Una lettura altamente consigliata, ma che per la dinamicità e la rapida evoluzione dell'argomento trattato (come del resto capita per molti testi relativi al web), non resterà attuale per molto tempo. Da leggere subito quindi.

    Il libro è in lingua inglese e può essere acquistato su Abookapart.com.

    said on 

  • 5

    Per chi cerca soluzioni rapide e sintetiche per capire meglio questo argomento il volumetto di A book apart è perfetto. L'unica pecca è stata la spedizione del cartaceo, per me e so anche per altri c'è stato bisogno di una doppia spedizione.

    said on