Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Caccia alle fate

Paranormalmente

By Kiersten White

(331)

| Hardcover | 9788809770751

Like Caccia alle fate ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

È difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare un'esperienza nuova e vivere davvero come ogni ragazza della sua età: la scuola, Continue

È difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare un'esperienza nuova e vivere davvero come ogni ragazza della sua età: la scuola, le amiche, lo sport e poi, un giorno, l'università. Insomma, un'esistenza tranquillissima e banalissima... che si rivela da subito noiosissima. Così, quando l'Agenzia Internazionale per il Contenimento del Paranormale le offre di tornare a lavorare, Evie coglie l'occasione al volo. Ma dopo una serie di missioni disastrose, va in crisi. Non è più sicura di aver fatto la scelta giusta. A sciogliere ogni suo dubbio e a scombussolare il suo cuore già tormentato arriva Reth, che riappare dal nulla in tutta la sua sfavillante bellezza fatata. Il suo ex, perfido e insidioso, è tornato per portarle devastanti rivelazioni sul suo passato e l'inquietante notizia di una imminente battaglia fra le corti delle fate. Una guerra che può far precipitare nel caos l'intero mondo del sovrannaturale. E sembra che proprio Evie abbia un ruolo fondamentale nel determinare le sorti di quel mondo. Lei è davvero troppo speciale per essere normale.

34 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Serie

    Questo secondo episodio della trilogia di Paranormalmente è un romanzo molto carino e scorrevole (come il precedente). Le 420 pagine che lo compongono volano via in pochissimo tempo, infatti io l'ho letto nell'arco di una sola giornata. In que ...(continue)

    Questo secondo episodio della trilogia di Paranormalmente è un romanzo molto carino e scorrevole (come il precedente). Le 420 pagine che lo compongono volano via in pochissimo tempo, infatti io l'ho letto nell'arco di una sola giornata. In questo secondo libro troveremo la protagonista Evie alle prese con la vita "umana e normale" che aveva sempre desiderato, ma che, ahimè, non sarà affatto interessante ed elettrizzante come si aspettava. Tra noiose lezioni scolastiche, faticosi turni lavorativi alla tavola calda, e la lontananza da Preston che nel frattempo frequenta il college e torna a casa solo nei weekend, Evie verrà nuovamente indotta alla tentazione di tornare a lavorare con l'AICP, minando seriamente la sua sicurezza e il suo rapporto con Preston. Diversamente da come c'è scritto nella sinossi stampata sul libro (per favore, non prendetela in considerazione, chi l'ha scritta ha sicuramente commesso uno sbaglio) in "Caccia alle fate" non sia assisterà assolutamente ad un ritorno di fiamma tra la protagonista e Reth, anzi, quest'ultimo avrà pochissimo spazio nel libro. Ci sarà invece un nuovo personaggio, Jack, che monopolizzerà l'attenzione del lettore e di Evie, ma niente triangoli amorosi per fortuna!
    "Caccia alle fate" è un ottimo sequel, che non delude le aspettative, e che aggiunge nuovi importanti elementi e imprevedibili sviluppi alla storia. Mentre nel libro precedente avevo trovato migliore a livello di contenuti la prima metà del libro rispetto alla prima, devo dire che questa volta non ho avuto preferenze, sia la parte iniziale che quella finale del libro sono avvincenti e piacevoli al punto giusto. Tuttavia durante la narrazione ci sono alcune "questioni" che mi avevano incuriosita e che, con mio grande disappunto, vengono lasciate del tutto in sospeso, senza il minimo accenno ad una possibile risoluzione (per chi ha letto il libro: mi riferisco alle "stranezze" che accadono alla tavola calda, dove sembra che gli esseri paranormali, soprattutto Nona e Grnlllll, agiscano in segreto da Evie). Io spero vivamente che non sia una dimenticanza e che l'autrice abbia in serbo di fare a tale proposito dei collegamenti con il terzo libro. In definitiva, a parte l'insoddisfazione per le questioni rimaste in sospeso, confermo il mio giudizio positivo su questa trilogia YA, che fin'ora non ha mancato di intrattenermi piacevolmente: la ritengo una lettura adattissima all'estate e a passare alcune ore spensierate senza troppe pretese.

    Is this helpful?

    eccentrika said on Jan 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    RECENSIONE: Caccia alle fate di Kiersten White

    Trama
    E' difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare a vivere davvero come ogni ragazza della sua età. Questa nuova esperienza ...(continue)

    Trama
    E' difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare a vivere davvero come ogni ragazza della sua età. Questa nuova esperienza però si rivela da subito noiosissima e così, quando l’Agenzia Internazionale per il Contenimento del Paranormale le offre di tornare a lavorare, Evie coglie l’occasione al volo. Ma dopo una serie di missioni disastrose, non è più sicura di aver fatto la scelta giusta. A sciogliere ogni dubbio e a scombussolare il suo cuore tormentato arriva Reth, che riappare dal nulla in tutta la sua sfavillante bellezza fatata. Il suo ex, perfido e insidioso, è tornato per portarle devastanti rivelazioni sul suo passato e l’inquietante notizia di un’imminente battaglia fra le corti delle fate. Una guerra che può far precipitare nel caos l’intero mondo del sovrannaturale, e in cui Evie sembra avere un ruolo fondamentale: lei è davvero troppo speciale per essere normale.

    Recensione

    Diciamo che ho trovato questo secondo capitolo molto più interessante del primo, visto che il precedente sembrava leggermente dispersivo e dava poco approfondimento alle radici della trama.
    Eravamo rimasti alla storia d’amore fra Evie e Preston, un mutaforma (liberato dalla prigionia dell’AICP) che non sa ancora di essere immortale, visto che la ragazza non ha il coraggio di rivelargli la verità per paura di perderlo.
    Nel corso della storia il loro rapporto dovrà superare molti alti e bassi ed Evie si accorgerà che l’essersi allontanata dal Centro per il Contenimento del Paranormale per avere una vita da umana, non è stata l’idea giusta.
    Da sempre aveva sognato di andare a scuola, di avere un armadietto tutto suo, di poter andare ad una festa, ma si accorge piano piano di non essere felice della vita che svolge.
    I dubbi la assalgono durante i ripetuti sogni-incubi in cui la defunta Vivian le appare facendole capire che il suo vero mondo alla fine è l’AICP.
    Farà di tutto per essere ammessa al prestigioso College della Georgetown in modo da stare più vicina a Preston, ma la tentazione di tornare nuovamente a lavorare per il Paranormale si presenta con il ritorno di Raquel, colei che per lei rappresenta l’unica vera madre mai avuta.
    Così in attesa di comprendere la sua vera strada, torna a lavorare in segreto per l’AICP all’insaputa di Preston.
    Stavolta ci saranno anche nuovissime e strampalate figure mostruose come le silfidi, i nek, una curiosa fata della foresta e i troll.
    Ci saranno anche molti personaggi secondari come Arianna, un vampiro che fa da coinquilina ad Evie, la quale per amore di Preston lavorerà alla tavola calda e cercherà di condurre una vita in mezzo ai numerosi paranormali tratti in salvo dal suo amato fidanzato e dal padre del ragazzo.
    Ma non è una vita fatta per lei, perché dentro di sé sente un certo affetto per il rischio e un’esistenza lontana dall’AICP non è possibile.
    Il particolare più carino di questa saga è che a differenza di molte altre storie l’autrice cerca di mettere in risalto sotto una chiave ironica e quasi ‘comica’ la goffaggine di Evie. Non la inquadra come l’infallibile supereroina nei combattimenti contro i paranormali, ma alla fine la protagonista se la cava sempre con l’arrivo di qualcuno in sua salvezza, ad esempio ci sarà ancora il ritorno di Reth, il suo ex fidanzato fata. Evie dubiterà ancora di lui, ma la verità alla fine sarà un’altra e altrettanto sorprendente.
    Nonostante sia una trama non ricca di colpi di scena, ma divertente e tranquilla, la scrittrice ha reso simpatica e familiare la protagonista, visto che la fa apparire sempre più simile agli umani con i loro pregi e i loro difetti.
    Ma lei è una Figlia del Vuoto, ed ecco che in questo secondo capitolo si capisce qualcosa in più sulla sua vera natura, verranno fuori le radici del passato di Evie e un possibile padre ancora esistente.
    L’arrivo di un nuovo personaggio di nome Jack, cresciuto dalle fate e mandato ad affiancare Evie nelle sue missioni renderà alla fine l’epilogo di questo capitolo molto interessante.
    Diciamo che ho trovato molto bizzarro l’unico bacio tra lui e la protagonista, ma sono queste improvvise scene ‘fuori onda’ che rendono lo stile della White davvero ‘paranormale’.
    Non voglio svelarvi oltre, ma Evie resterà in parte molto delusa dalla verità che verrà a scoprire sulle sue origini e capirà che lei e Vivian, sono due Figlie Del Vuoto create per succhiare le anime dei paranormali e acquietare l’antico antagonismo fra la corte delle fate buone e quella delle fate cattive.
    Devo dire che in attesa di concludere la saga, il finale della storia d’amore con Preston e quello della storia vera e propria mi ha lasciato delusa, avrei creduto finisse in modo più sorprendente.
    Comunque tanto di cappello all’autrice dei romanzi più strani e bizzarri che esistano.

    Francesca Ghiribelli

    Is this helpful?

    Fraghi88 said on Oct 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La fiera della banalità!

    E finalmente giunto il momento per Evie di avere una vita umana, ma non è tutto rose e fiori come si è rimarginata ecco che le lezioni, i voti e la vita sociale di una teenager sono tutt'altro, rispetto il sogno che si era fatta, su una vita nel mond ...(continue)

    E finalmente giunto il momento per Evie di avere una vita umana, ma non è tutto rose e fiori come si è rimarginata ecco che le lezioni, i voti e la vita sociale di una teenager sono tutt'altro, rispetto il sogno che si era fatta, su una vita nel mondo reale. Per sua fortuna l'AICP le chiede di ritornare in servizio il che potrebbe essere un buon diversivo per quel mondo reale che forse non è proprio suo...
    È chiaro sin dalle prime pagine che le incongruenze narrative saranno molte, posso capire alcune scelte dell'autrice che rimettono in campo l'AICP, ma per farlo ci vuole una cura che è totalmente assente: bastava scegliere con più cura le situazioni rendendola più concrete; trovo che Evie nelle prime missione svolte incappi in situazioni il cui risvolto è quello di far perdere tempo e pagine senza dare un vero scopo.
    C'è poi una continua ostentazione della banalità, situazioni già viste e riviste che non stanno in piedi sospette come non mai, che rendono la lettura quasi noiosa e prevedibile.
    I personaggi poi perdono totalmente da loro caratterizzazione vivendo delle figurine, atte a portare avanti la storia e basta, non hanno cervello, non hanno carattere, perfino la protagonista cambia e agisce seguendo il vento che tira.
    Una completa delusione che merita due stelle ma solo grazie al formato che amo molto e non ai contenuti che anzi risultano scarsi. Perfino la parte romantica della narrazione non ha spessore togliendo in toto ogni possibilità a questo volume di redimersi: decisamente, lo sconsiglio!

    Is this helpful?

    Alice Chimera ●○●Cerco e Compro SOLO CARTACEI●○● said on Jul 2, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Recensione presente sul sito www.reginlaradiosa.it

    “Avevo sempre desiderato essere normale, frequentare una scuola normale, fare cose normali. Ma ora mi sembrava tutto così, così...normale.”

    Attenzione la recensione potrebbe contenere inevitabili spoiler sul primo libro.

    Caccia alle fate è il seco ...(continue)

    “Avevo sempre desiderato essere normale, frequentare una scuola normale, fare cose normali. Ma ora mi sembrava tutto così, così...normale.”

    Attenzione la recensione potrebbe contenere inevitabili spoiler sul primo libro.

    Caccia alle fate è il secondo volume della trilogia young adult “Paranormalcy Series”.

    La nostra protagonista è Evie, una ragazza che ha la capacità soprannaturale di vedere oltre il glamour delle creature magiche. Ha sempre vissuto e lavorato per l’Agenzia Internazionale per il controllo del Paranormale ma arriverà un momento in cui la sua realtà di sempre le risulterà stretta: si ritroverà, infatti, a mettere in discussione tutto il suo mondo e salvare Preston, un ragazzo paranormale catturato dall’Agenzia.

    Durante la lettura del primo romanzo scopriamo anche le origini di Evie, i suoi sentimenti verso l’ex fidanzato Reth, nonché fata Seelie, e il suo amore per Preston.

    Nel secondo libro, Evie ha deciso di vivere una vita normale e si iscrive a scuola. Ben presto si rende conto che la normalità non fa per lei, e nonostante cerchi di impegnarsi per essere ammessa alla stessa università del suo ragazzo, quando Raquel le propone di tornare a lavorare per AICP, accetta, arrivando persino a mentire al protettivo e innamorato Preston.

    Questo causerà un distacco tra loro due, poichè, per quanto Preston sia spinto dall’amore, non riesce a comprendere le scelte di Evie, la quale, invece, anche se riconosce ci sia del pericolo nelle sue avventure vuole sentirsi necessaria e importante per il mondo paranormale.

    L’arrivo di Jack, strano ragazzo in grado di usare i portali fatati pur essendo umano, aiuterà a mettere scompiglio nella sua vita amorosa. Sarà così che tra equivoci approcci di Reth, nuove sconvolgenti novità sul suo passato e la gelosia di Preston, Evie tornerà a desiderare la normalità!

    Molte cose rimangono in sospeso e non dobbiamo fare altro che attendere una conclusione con il terzo “Senza fine”, pubblicato da poco!

    L’autrice ha scelto di dedicare la trilogia a un pubblico giovane, quindi il linguaggio è molto semplice, divertente e frizzante.

    E’ abbastanza fastidioso il suo continuo “bip!” al posto delle imprecazioni, ma penso si possa considerare parte della particolarità della trilogia.

    Sembra che l’autrice questa volta si sia concentrata più sulla storia d’amore tra Evie e Preston che sulle scene d’azione spesso presenti nel primo libro, ma questo fattore non ha reso meno piacevole la lettura, secondo me.

    Sicuramente è un libro consigliato a un pubblico giovane e ai più grandi con una piccola premessa: non abbiate grosse pretese e considerate il romanzo un fantasy leggero e simpatico!

    Is this helpful?

    Regin Radiosa said on Jun 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Molto lento, soprattutto la prima metà per non dire i due terzi del libro. Il primo mi era piaciuto di più!

    Is this helpful?

    Manu13 said on Apr 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    3 e 1/2 "Avevo un sacco di problemi, in effetti, ma l’amore che provavo per Preston non era certo fra questi."

    Lo ammetto: ho iniziato questo secondo volume senza ricordarmi quasi nulla del precedente XD Di conseguenza i primi capitoli sono stati un pò difficoltosi mentre cercavo di riallacciare personaggi e situazioni, ma poi la storia è diventata molto più ...(continue)

    Lo ammetto: ho iniziato questo secondo volume senza ricordarmi quasi nulla del precedente XD Di conseguenza i primi capitoli sono stati un pò difficoltosi mentre cercavo di riallacciare personaggi e situazioni, ma poi la storia è diventata molto più scorrevole grazie anche al semplice stile della White ^^ Evie ha finalmente ottenuto la vita normale che ha sempre desiderato... e che adesso le va stretta! Le manca l'eccitazione e il senso di appartenenza e utilità che provava lavorando per l'AICP così quando le si prospetta l'opportunità di riprendere a collaborare part-time nonostante i dubbi accetta, mentre strane creature fatate sembrano tenerla d'occhio ed elementari cominciano a sparire... Speravo che Evie in questo secondo volume fosse maturata un pò(sopratutto dopo gli eventi finali del libro precedente) invece per gran parte della storia i suoi atteggiamenti e le sue decisioni mi sono parsi avventati e infantili e mi hanno abbastanza irritata, sopratutto per come ha gestito il suo rapporto con l'amato Preston infarcendolo di bugie e segreti che inevitabilmente verranno a galla con gran dolore di entrambi D: Ho apprezzato la new entry Jack (nonostante l'inaspettato risvolto finale non proprio positivo) un misterioso e bizzarro ragazzo umano cresciuto dalle fate che diventerà il "collaboratore" di Evie e che riempie in parte il "vuoto" lasciato da Reth che appare solo un paio di volte in tutto... e tuttavia le sue apparizioni sono fondamentali per le rivelazioni della nascita dei vampiri e sopratutto di quella di Evie e faranno definitivamente crollare il castello di carte della ragazza che finalmente capirà qual'è il suo posto nel mondo o meglio che la sua casa sono le persone che la amano e che i sogni sono sempre realizzabili con qualche "aggiustamento" ;) Sperando che il lieve calo sia dovuto ad un secondo volume da transizione aspetto il terzo e ultimo capitolo della White! =D

    Is this helpful?

    Soter said on Mar 22, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (331)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 432 Pages
  • ISBN-10: 8809770757
  • ISBN-13: 9788809770751
  • Publisher: Giunti (Y)
  • Publish date: 2012-07-xx
  • Also available as: Others
Improve_data of this book