Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Caino

By José Saramago

(2384)

| Paperback | 9788807018060

Like Caino ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

A vent'anni dal "Vangelo secondo Gesù Cristo", José Saramago torna a occuparsi di religione. Se in passato il premio Nobel portoghese ci aveva dato la sua versione del Nuovo Testamento, ora si cimenta con l'Antico. E sceglie il personaggio più negati Continue

A vent'anni dal "Vangelo secondo Gesù Cristo", José Saramago torna a occuparsi di religione. Se in passato il premio Nobel portoghese ci aveva dato la sua versione del Nuovo Testamento, ora si cimenta con l'Antico. E sceglie il personaggio più negativo, la personificazione biblica del male, colui che uccide suo fratello: Caino. Capovolgendo la prospettiva tradizionale, Saramago ne fa un essere umano né migliore né peggiore degli altri. Il dio che viene fuori dalla narrazione è un dio malvagio, ingiusto e invidioso, che non sa veramente quello che vuole e soprattutto non ama gli uomini. È un dio che rifiuta, apparentemente solo per capriccio e indifferenza l'offerta di Caino, provocando così l'assassinio di Abele. Il destino di Caino è quello di un picaro che viaggia a cavallo di una mula attraverso lo spazio e il tempo, in una landa desolata agli albori dell'umanità. Ora da protagonista, ora da semplice spettatore, questo avventuriero un po' mascalzone attraversa tutti gli episodi più significativi della narrazione biblica: la cacciata dall'Eden, le avventure con l'insaziabile Lilith, il sacrificio di Isacco, la costruzione della Torre di Babele, la distruzione di Sodoma, l'episodio del vitello d'oro, le prove inflitte a Giobbe, e infine la vicenda dell'arca di Noè. Riscrittura ironica e personale della Bibbia, invenzione letteraria di uno scrittore nel pieno della maturità, compone un'allegoria che mette in scena l'assurdo di un dio che appare più crudele del peggiore degli uomini.

515 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Quando il signore, noto anche come dio, si accorse che ad adamo ed eva, perfetti in tutto ciò che presentavano alla vista, non usciva di bocca una parola né emettevano un sia pur semplice suono primario, dovette prendersela con se stesso, dato che no ...(continue)

    Quando il signore, noto anche come dio, si accorse che ad adamo ed eva, perfetti in tutto ciò che presentavano alla vista, non usciva di bocca una parola né emettevano un sia pur semplice suono primario, dovette prendersela con se stesso, dato che non c'era nessun altro nel giardino dell'eden cui poter dare la responsabilità di quella mancanza gravissima, quando gli altri animali, tutti quanti prodotti, proprio come i due esseri umani, del sia-fatto divino, chi con muggiti e ruggiti, chi con grugniti, cinguettii, fischi e schiamazzi, godevano già di voce propria.

    Is this helpful?

    Annarita said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Caino...

    Spassosa reinterpretazione di molti tra gli eventi biblici più famosi da parte di Saramago, che usa come filo conduttore il protagonista di uno tra i più citati di questi, appunto, Caino!
    Un Caino che nel suo peregrinare dopo l'uccisione del fratello ...(continue)

    Spassosa reinterpretazione di molti tra gli eventi biblici più famosi da parte di Saramago, che usa come filo conduttore il protagonista di uno tra i più citati di questi, appunto, Caino!
    Un Caino che nel suo peregrinare dopo l'uccisione del fratello, tra la distruzione di Sodoma e Gomorra e quella di Gerico, cosucce da qualche migliaio di morti, donne, vecchi e bambini compresi, non perde occasione per rinfacciare al Signore il suo modo un po' troppo disinvolto di amministrare il suo rapporto con gli uomini, con confronti molto serrati ma che non porteranno a nulla di costruttivo, come insegnano gli eventi biblici che si sono succeduti!
    Devo dire che questa lettura mi è servita, tra l'altro, a riabilitare nella mia memoria la figura di Caino, protagonista di uno tra i miei primi traumi infantili, rimastomi impresso molto di più del fratricidio di Romolo verso Remo, perchè nel suo caso non riuscii a capire bene cosa poteva aver portato Caino ad uccidere un fratello buono come Abele, adesso ho capito i motivi, che Saramago spiega così bene nel suo ottimo libro, i disegni del Signore sono imperscrutabili, e non è dato a noi miseri mortali di capirli...

    Is this helpful?

    Angelo Anselmo said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Nessuno è una persona sola, tu, caino, sei anche abele."

    Dissacrante e irriverente ritratto del cattivo per antonomasia. Caino, dopo l'omicidio di Abele, suo fratello, scende a patti con Dio, che lo costringe a vagare sulla terra, tra gli uomini. Nel suo errare solitario, si trova ad assistere a vari accad ...(continue)

    Dissacrante e irriverente ritratto del cattivo per antonomasia. Caino, dopo l'omicidio di Abele, suo fratello, scende a patti con Dio, che lo costringe a vagare sulla terra, tra gli uomini. Nel suo errare solitario, si trova ad assistere a vari accadimenti. Incontra Abramo con suo figlio Isacco, assiste alla caduta di Sodoma e Gomorra, aspetta che Mosè torni dal monte Sinai e contribuisce alla costruzione dell'arca di Noè. Nel frattempo litiga e discute con Dio, e la sua presenza a questi eventi cambia il corso della storia e della religione, fino al suo geniale e strepitoso epilogo. La sua feroce litigata con l'angelo che cerca di fermare la mano di Abramo, per me resterà sempre negli annali della letteratura. Geniale!!

    Is this helpful?

    Mauro Torquati57 said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Impiegherò poche parole per non descrivere e non dire assolutamente nulla sull'affascinante Caino di Saramago, che è sì un Caino ben diverso da quello che conosciamo noi, ma al tempo stesso così familiare da arrivare al punto di chiederci se per caso ...(continue)

    Impiegherò poche parole per non descrivere e non dire assolutamente nulla sull'affascinante Caino di Saramago, che è sì un Caino ben diverso da quello che conosciamo noi, ma al tempo stesso così familiare da arrivare al punto di chiederci se per caso non si tratta della descrizione di qualche nostro amico o parente storico. Del genere che il classicone fritto e rifritto del Tutti i luoghi e i personaggi qui descritti sono di pura invenzione e ogni riferimento a fatti o luoghi realmente esistenti è puramente casuale qui non ha nessun motivo di occupare abusivamente le righe della prima pagina. Perché effettivamente non solo ciò che non è successo biblicamente è in realtà già avvenuto milioni di volte nella nostra assurda e accettata quotidianità, ma anche perché ciò che si penserebbe che sia inequivocabile blasfemia è in realtà il pensiero scontato e in fin dei conti innocente di molti di noi, atei agnostici credenti o cattolici che siamo. L'unica piccola differenza è che noi pensiamo e leggiamo da esseri umani, e lo scrittore pensa e scrive da Saramago. Impossibile reggere il confronto. Pertanto accingiamoci in una grande révérence al Maestro e prepariamoci alla grossa delusione che seguirà lo scoprire che qualsiasi tentativo di imitazione di Saramago sarà sempre e per sempre completamente vano. Amen.

    Is this helpful?

    Ludovica Scaramuzzino said on Aug 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una bella sorpresa

    Un Caino che non mi aspettavo. Che mette in discussione quanto attuato da Dio.
    Saramago è un grande!

    Is this helpful?

    Paola said on Aug 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Altro bel libro di Saramago. Caino è sì l'uccisore del fratello, ma il disegno che sta dietro al suo agire è delineato da un dio con enormi poteri usati in modo cattivo e maldestro. Una rilettura nuova e critica di alcuni episodi dell'Antico Testamen ...(continue)

    Altro bel libro di Saramago. Caino è sì l'uccisore del fratello, ma il disegno che sta dietro al suo agire è delineato da un dio con enormi poteri usati in modo cattivo e maldestro. Una rilettura nuova e critica di alcuni episodi dell'Antico Testamento che con l'ironia tipica dello scrittore portoghese non può che far piacere ai suoi estimatori.

    Is this helpful?

    Francesco Giudici said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book