Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Camera oscura

By Simonetta Agnello Hornby

(219)

| Hardcover | 9788857206127

Like Camera oscura ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Lewis Carroll amava i bambini ed era un grande affabulatore. Di mestiere professore di matematica alla Christ Church di Oxford, talvolta portava le figlie del preside Liddell a fare dei picnic. La piccola Alice Liddell era la sua preferita e per lei Continue

Lewis Carroll amava i bambini ed era un grande affabulatore. Di mestiere professore di matematica alla Christ Church di Oxford, talvolta portava le figlie del preside Liddell a fare dei picnic. La piccola Alice Liddell era la sua preferita e per lei scrisse Alice nel paese delle meraviglie.
Il libro, si sa, fu uno strepitoso successo e Lewis Carroll fu sempre più attorniato dalle sue piccole ammiratrici, che lui, un pioniere della fotografia, amava ritrarre in costumi esotici, in tableaux vivants e, dal 1867, anche nude.
Tutte le famiglie rimasero soddisfatte delle fotografie delle figlie ignude, fuorché una, che pose fine bruscamente alle sedute.

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Le lettere con cui Caroll chiede ai genitori di poter fotografare le bambine senza vestiti sono ancora più impressionanti se si pensa che sono scritte dallo stesso autore di uno dei romanzi più belli di tutti i tempi.
    Una storia che mi ha profondamen ...(continue)

    Le lettere con cui Caroll chiede ai genitori di poter fotografare le bambine senza vestiti sono ancora più impressionanti se si pensa che sono scritte dallo stesso autore di uno dei romanzi più belli di tutti i tempi.
    Una storia che mi ha profondamente turbata.

    Is this helpful?

    Ciucchino said on Jun 21, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avevo letto Alice nel paese delle Meraviglie con conseguente "biografia addolcita" del suo autore. Nell'edizione in mio possesso (Einaudi, credo) si accennava molto brevemente ad alcuni dissapori che Carrol aveva avuto coi genitore di Alice... in seg ...(continue)

    Avevo letto Alice nel paese delle Meraviglie con conseguente "biografia addolcita" del suo autore. Nell'edizione in mio possesso (Einaudi, credo) si accennava molto brevemente ad alcuni dissapori che Carrol aveva avuto coi genitore di Alice... in seguito alla sue attenzioni al limite del decente. Questo romanzo storico (o saggio romanzato che dir si voglia) chiarisce abbastanza bene (presumo) la realtà dei fatti. Socialmente va detto che era un'epoca (la sua) in cui sposare a 30 anni una fanciulla di 15/16 era relativamente normale. Umanamente... è tutta un'altra questione. Libro utile e interessante.

    Is this helpful?

    Elena Di Lorenzo said on May 8, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pedofilo "soft"?

    Simonetta Agnello Hornby si occupa professionamente, come avvocato, di problemtiche famigliari, compresi i maltrattamenti ai bambini. E' anche una scrittrice di un certo rilievo (a me piace molto), dunque bazzica la letteratura. Era quasi inevitabile ...(continue)

    Simonetta Agnello Hornby si occupa professionamente, come avvocato, di problemtiche famigliari, compresi i maltrattamenti ai bambini. E' anche una scrittrice di un certo rilievo (a me piace molto), dunque bazzica la letteratura. Era quasi inevitabile che le sue principali vocazioni venissero in contatto. Ne è uscito il bellissimo "Vento scomposto", un romanzo, e questo "Camera oscura", frutto delle sue ricerche su Charles Dodgson. Chi era costui? Di sicuro non Carneade, ma qualcuno di molto più noto (be', a Carneade ha fatto una notevole pubblicità Alessandro Manzoni e da un secolo e mezzo tuti sanno "chi era costui") che scriveva sotto lo pseudonimo di Lewis Carroll.
    A Simonetta era stato commissionato un libro sulla figura di Dodgson-Carroll come fotografo. La scrittrice è andata oltre quando ha potuto accedere alle prove documentali di quello che si è sempre insinuato sul creatore di Alice, ovvero che Carroll aveva una morbosa passione per le bambine. Non sembra che ne abusasse in senso violento né che le sottoponesse a improprie tensioni erotiche (a meno di colpevoli reticenze vittoriane, ma ne dubito). Si "limitava" a creare "amicizie" con bimbe e preadolescenti di buona famiglia e a riversare su di loro un'affettuosità anche fisica in modo assai discutibile. E poi le voleva fotografare. Possibilmente nude, se le ragazzine erano "ben fatte". Probabilmente questo suo approccio morboso non era sufficientemente forte da crare danni alle bambine, ma non era certo il modo ideale per introdurle ai rapporti fra femmine e maschi. Ai giorni nostri, sarebbe stato incriminato per pedofilia. Ai suoi tempi, gli stessi genitori delle bambine si sentivano onorati che una celebrità come lui si intrattenesse con le proprie figlie! Mostruoso, vero? Mmm... forse sono stato impreciso: ai giorni nostri, sarebbe stato incriminato un poveraccio dedito a quel tipo di pratiche, se ci pensiamo bene, pure nel nostro illuminato secolo genitori compiacenti hanno consentito incontri ben più "hard core" di quelli di Carroll fra le figlie minorenni e famosi personaggi pubblici.
    Torniamo al libro: Agnello Horby ha avuto accesso ad un interessante scambi di lettere fra Carroll ed una di queste famiglie-bene appartenenti al mondo accademico di Oxford (di cui lo scrittore era un esponente) che le hanno ispirato il racconto.
    L'autrice ha voluto approfondire una possibile conseguenza del tipo di rapporto che Carroll instaurava con le sue giovani amiche. Lo scrittore aveva un modo di fare estremamente affascinante, sapeva intrattenere e divertire le bambine, con racconti e giochi, in modo tale che anche il posare nude ed essere delicatamente sfiorate da lui fosse un particolare tipo di gioco. L'ipotesi alla base del racconto è questa: se una di questa bambine fosse già una più emotivamente instabile adolescente e si innamorasse dello scrittore, quali danni psicologici potrebbe riportare?. Simonetta Angello Hornby, basandosi su una vicenda ricostruita dall'epistolario di cui ho parlato, ipotizza proprio questa possibilità e ne propone le conseguenze.

    Is this helpful?

    Mario said on Apr 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Peccato!

    La Simonetta non è più quella di una volta! Un'occasione persa quella di uno studio sull'ambiguo, geniale e carismatico Lewis Carroll e del rapporto con le sue amiche bambine. Purtroppo il risultato è stato un frettoloso e striminzito libriccino. Pec ...(continue)

    La Simonetta non è più quella di una volta! Un'occasione persa quella di uno studio sull'ambiguo, geniale e carismatico Lewis Carroll e del rapporto con le sue amiche bambine. Purtroppo il risultato è stato un frettoloso e striminzito libriccino. Peccato!

    Is this helpful?

    Marina Malombra said on Jan 15, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (219)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 114 Pages
  • ISBN-10: 8857206122
  • ISBN-13: 9788857206127
  • Publisher: Skira
  • Publish date: 2010-05-12
  • Also available as: Others
Improve_data of this book