Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Candido

ovvero Un sogno fatto in Sicilia

By Leonardo Sciascia

(227)

| Paperback

Like Candido ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

64 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    "E se l'insieme di tante verità fosse una grande menzogna? E' una domanda semplice che potrebbe trovare una risposta semplice"

    Se mostro è, come vorrebbe l'etimologia, colui che deve essere mostrato (in quanto prodigio, in quanto cosa straordinaria) allora i parenti di Candido non sbagliano a chiamarlo mostro. Un mostro è, in effetti, il giovane Munafò, sfortunato eppure for ...(continue)

    Se mostro è, come vorrebbe l'etimologia, colui che deve essere mostrato (in quanto prodigio, in quanto cosa straordinaria) allora i parenti di Candido non sbagliano a chiamarlo mostro. Un mostro è, in effetti, il giovane Munafò, sfortunato eppure fortunato eroe di questo breve romanzo di Sciascia; mostro d'onestà e d'altruismo dal commovente candore, dall'innocenza limpidissima, dall'autentica, esasperante bontà (virtù, quest'ultima, facile ad essere vista come deplorevole vizio in una società di parassiti, arrivisti, servi che la scambiano superficialmente per imbecillità).
    Candido, simbolo autentico di una curiosità affamata, è leggero (come, del resto, è leggero tutto il romanzo, che rimane sospeso senza essere inconsistente), elegante come un gatto (E peraltro gli piaceva, assomigliarsi a un gatto: per la libertà che sapeva di avere, per il nessun legame con le persone che gli stavano intorno, per la capacità di bastare a se stesso), ma non trasparente, anzi piuttosto impenetrabile (perché appunto personaggio-simbolo e non personaggio dotato di un'interiorità da scandagliare).
    Centro mobile in un universo immobile, si rivela solo attraverso le azioni e le scelte che compie (Noi siamo quel che facciamo). Salvato dal fatto di non avere sacro nulla se non l'idea che bisogna far di tutto per vivere nella luce, Candido non si degrada nella passione; il suo entrare nella vita attraverso l'amore carnale per Paola lo rende, se possibile, ancora più candido.
    Candido, in conclusione, è un inno alla libertà (libertà d'essere e di credere, di avere una fede, politica, religiosa, ecc., salda, che non teme le accuse di eterodossia, le espulsioni, le interdizioni) come valore reale, come parola dotata di un significato pieno e non mero stendardo da sventolare per nascondere il vuoto.

    Is this helpful?

    alice said on Jan 6, 2014 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ironia a confronto

    Sciascia con questo libricino semiserio, sulla falsariga di quanto fatto, magistralmente, da Voltaire col suo Candido, ha cercato di esporre i suoi punti di vista sulle problematiche che hanno interessato l'Italia in generale e la Sicilia in particol ...(continue)

    Sciascia con questo libricino semiserio, sulla falsariga di quanto fatto, magistralmente, da Voltaire col suo Candido, ha cercato di esporre i suoi punti di vista sulle problematiche che hanno interessato l'Italia in generale e la Sicilia in particolare nella seconda metà del secolo scorso.

    Is this helpful?

    domus said on Jan 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ironico e sarcastico, ma non comico. Dietro una piacevole leggerezza nelle descrizioni e nei dialoghi si nota una feroce critica alla società del tempo ... sono passati quasi 40 anni (il racconto si conclude nel '76) ma non sembra proprio che sia cam ...(continue)

    Ironico e sarcastico, ma non comico. Dietro una piacevole leggerezza nelle descrizioni e nei dialoghi si nota una feroce critica alla società del tempo ... sono passati quasi 40 anni (il racconto si conclude nel '76) ma non sembra proprio che sia cambiato (in meglio) qualcosa, anzi! se il libro si conclude con una "ventata" di ottimismo, (anche se in terra straniera: "qui si sente che qualcosa sta per finire e qualcosa sta per cominciare ..." parlando di parigi), io - qui e ora - non riesco a immaginare una frase del genere, neanche pronunciata da chi ha cercato fortuna all'estero!
    Però, ritornando al libro, è una lettura davvero piacevole!

    Is this helpful?

    fris said on Nov 2, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    " [...] -Tutto quello che vogliamo combattere fuori di noi- disse l'arciprete- è dentro di noi ; e dentro di noi bisogna prima cercarlo e combatterlo [...]-"
    "-Le voci son quasi sempre vere; e le cose sono quasi sempre semplici"-
    n questo libro Scias ...(continue)

    " [...] -Tutto quello che vogliamo combattere fuori di noi- disse l'arciprete- è dentro di noi ; e dentro di noi bisogna prima cercarlo e combatterlo [...]-"
    "-Le voci son quasi sempre vere; e le cose sono quasi sempre semplici"-
    n questo libro Sciascia rende omaggio all'amatissimo "Candide" di Voltaire, ma parla, in realtà, del suo tempo , con un racconto filosofico che ha il sapore dolceamaro degli agrumi.
    Nel romanzo di Voltaire il protagonista era stato allevato secondo l'assunto : "Ci troviamo nel migliore dei mondi possibili". Tale massima veniva poi duramente smentita nel corso dell'opera.
    Nella versione di Sciascia, invece, tutto può essere ricondotto a due principi di fondo: "Soltanto i fatti contano", e, soprattutto, "Le cose sono quasi sempre semplici". Candido Munafò queste cose le sa bene fin dalla più tenera età ed è in base a queste semplici idee che imposta i propri comportamenti, muovendosi in modo diretto e sincero. Proprio questa sua "spontaneità", questa sua " verità", questo suo personalissimo codice morale finiranno per cozzare con l'ipocrisia, l'avidità, il bigottismo, la piccineria e le vedute strette della società che lo circonda.
    Consiglio a tutti il libro di Sciascia: chi ama leggere si divertirà per il gioco letterario i vari rimandi a libri"famosi", chi ama pensare troverà diversi spunti di riflessione sui tempi "assai grevi" che non hanno smesso di attraversare l'Italia.

    Is this helpful?

    Anna Maerose Toniato said on Jul 20, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Grande libro, seppur contenuto di dimensioni. Dovrebbe rientrare nei classici che fanno leggere a scuola.

    Is this helpful?

    Cosimo Angelini said on Jul 20, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book