Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cane rabbioso

By Angelo Petrella

(110)

| Paperback | 9788882371142

Like Cane rabbioso ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Napoli, il porto. Una partita di droga. Una vendetta. Un omicidio di troppo.Un uomo corrotto, crudele, spietato. Che si è venduto. Che non ha più nessuncodice d'onore. Nessuna forma di umanità. Che non esita a uccidere e acommett Continue

Napoli, il porto. Una partita di droga. Una vendetta. Un omicidio di troppo.Un uomo corrotto, crudele, spietato. Che si è venduto. Che non ha più nessuncodice d'onore. Nessuna forma di umanità. Che non esita a uccidere e acommettere le azioni più spregevoli. Per continuare a sopportare la sua vita.Ma qualcuno ha deciso di toglierselo di torno. Qualcuno sta cercando diincastrarlo. Qualcuno che ha scoperto le collusioni tra vari corpi dello Statoper il controllo del potere. E che pretende la sua fetta. Restanoventiquattr'ore per sistemare tutto.

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Volgare, cattivo, violento...

    C'è poco da dire, sono 80 pagine (nemmeno effettive), una storia che si consuma in una manciata di ore e tu ci metti il tempo di un bagno caldo a leggerla. è una storia estrema in tutto e per tutto, sesso, violenza, droga, linguaggio più che scurrile ...(continue)

    C'è poco da dire, sono 80 pagine (nemmeno effettive), una storia che si consuma in una manciata di ore e tu ci metti il tempo di un bagno caldo a leggerla. è una storia estrema in tutto e per tutto, sesso, violenza, droga, linguaggio più che scurrile (nella mia copia ci sono anche 2 bestemmie) dove un poliziotto, si fa giustizia a modo suo e anche qualcosina in più visto che ha le mani in pasta un pò ovunque. Storia ambientata a Napoli.

    Is this helpful?

    SubsOnicO said on Sep 14, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scritto proprio bene,ossessivo ed incalzante...ogni cazzo culo e vaffanculo e troia è accuratamente studiato ed inserito come un intarsio in un prezioso ordito...

    Is this helpful?

    Sin AaPsi said on May 27, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo è quello che io intendo per scrittura, un libro lungo come una pinta di doppiomalto, intenso come gusto e profumi.
    Un racconto che va assolutamente letto, tagliente, secco, depravato, cinico, fumetto, assoluto piccolo capolavoro del genere, as ...(continue)

    Questo è quello che io intendo per scrittura, un libro lungo come una pinta di doppiomalto, intenso come gusto e profumi.
    Un racconto che va assolutamente letto, tagliente, secco, depravato, cinico, fumetto, assoluto piccolo capolavoro del genere, astenersi perbenisti e mielotici.

    Is this helpful?

    Fabio Polpo said on Jan 10, 2010 | Add your feedback

  • L’esordio dello scrittore napoletano Angelo Petrella è un libriccino smilzo smilzo che riesce nonostante la lunghezza ridotta a colpire come uno schiaffo.
    Protagonista uno sbirro drogato, corrotto e violento che ricorda un po’ "Il lercio" di Irvine W ...(continue)

    L’esordio dello scrittore napoletano Angelo Petrella è un libriccino smilzo smilzo che riesce nonostante la lunghezza ridotta a colpire come uno schiaffo.
    Protagonista uno sbirro drogato, corrotto e violento che ricorda un po’ "Il lercio" di Irvine Welsh, trasportato dalla Scozia a una Napoli spietata.
    Una storia che sfreccia come un proiettile tra cocaina e rhum, tra scene esplicite di sesso e di violenza, con un linguaggio affilato e decisamente crudo (bestemmie comprese, una discreta rarità tra i romanzi italiani).
    Un noir che pur mutuando alcune tipiche caratteristiche del genere (una su tutte la mancanza del manicheismo tra buoni e cattivi) ne reinventa alcuni aspetti. Non aspettatevi quindi donne fatali, anzi non aspettatevi donne tout court, perché quelle di "Cane rabbioso" non sono che un buco, anzi tre, con la carne attorno, carne che il protagonista si diverte un sacco a umiliare e a far sanguinare.
    Unico difetto, se proprio se ne vuole trovare uno, la già citata scarsa lunghezza del romanzo, che precipita tutti gli avvenimenti in poche pagine. L’impressione è che la stessa trama, sviluppata con un respiro più ampio, probabilmente guadagnerebbe molto in forza d’urto.
    Resta però il fatto che Petrella dimostra di avere qualcosa che non si vende e non si impara: uno stile di scrittura proprio, originale.
    E questo non ha prezzo (come la Mastercard, di cui il protagonista di "Cane rabbioso" farebbe un uso che non ha a che fare coi pagamenti…)
    Un ultimo applauso va a Meridiano Zero, casa editrice che ultimamente mi sta dando molte soddisfazioni e che, scorrendone i titoli, ne promette molte altre.

    http://mondobalordo.wordpress.com

    Is this helpful?

    micheleorti said on Feb 25, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Letto tutto d'un fiato in un sera.
    Stranissimo modo di (non) usare la punteggiatura.
    Graffiante, diretto, incisivo, un calcio nelle palle (stomaco per chi non le ha).

    Is this helpful?

    ]Gab(riele)[ said on Jan 11, 2009 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (110)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 89 Pages
  • ISBN-10: 888237114X
  • ISBN-13: 9788882371142
  • Publisher: Meridiano Zero
  • Publish date: 2006-01-01
Improve_data of this book